Kevin O’Leary afferma che un nuovo exchange sostituirà presto Binance

Christian Boscolo
| 1 min read

Nonostante il fallimento dell’exchange di criptovalute FTX, che aveva sostenuto con veemenza, l’analista Kevin O’Leary non rinuncia a parlare di crypto, annunciando un nuovo exchange che, a suo dire, soppianterà la società di Sam Bankman-Fried caduta in disgrazia e Binance.

La star del reality show televisivo Shark Tank, ha dichiarato che un nuovo exchange di criptovalute, denominato M2,verrà presto lanciato ad Abu Dabi e diventerà la più grande piattaforma regolamentata del suo genere al mondo, come ha spiegato in un’intervista a Fox Business trasmessa il 14 novembre.

“L’era dei cowboy delle criptovalute – FTX e Binance – è finita. Si dice che nel prossimo mese o nei prossimi dieci giorni annunceranno M2 ad Abu Dhabi, il più grande exchange mai regolamentato, con miliardi di dollari di liquidità perché legato a enormi istituzioni finanziarie”.

Secondo O’Leary, visto che nessun americano potrà registrarsi a Binance: “l’exchange perderà la metà dei suoi account in  favore del nuovo M2”.

O’Leary e gli exchange crypto


Non bisogna però dimenticare che il famoso venture capitalist, prima dello scandalo, aveva promosso tramite video a pagamento il defunto exchange di criptovalute FTX

Nel dicembre 2022, O’Leary ha rivelato che il suo coinvolgimento in FTX gli era costato milioni di dollari, sebbene avesse ricevuto 15 milioni di dollari dall’exchange per sostenerlo, e ha ricevuto critiche, insieme ad altri famosi finanziatori, per non aver verificato la correttezza di FTX, prima di appoggiare la società.

È arrivato persino ad accusare Binance di aver fatto fallire FTX in maniera intenzionale, sostenendo che i due erano in lite prima che la questione esplodesse, come ha sottolineato in una testimonianza davanti alla Commissione bancaria del Senato il 14 dicembre.

Più di recente, nel febbraio del 2023, O’Leary ha condiviso alcune critiche severe rivolte agli exchange di criptovalute non regolamentati, sostenendo che continueranno a finire in bancarotta fino a quando il governo non imporrà una regolamentazione forte sull’industria delle criptovalute.

Qui sotto è disponibile l’intero video con l’intervista a Kevin OLeary:

Leggi Anche:

Segui Cryptonews Italia sui canali social