La Blockchain riduce l’impronta di carbonio degli strumenti finanziari: il rapporto di Forge

Christian Boscolo
| 4 min read

Forge ha appena pubblicato un rapporto sulla riduzione dell’impronta di carbonio attraverso l’uso della blockchain. La ricerca, prima nel suo genere, è incoraggiante e promuove la tokenizzazione come strumento ecologico.

Societe Generale – FORGE è una filiale completamente integrata del Gruppo Societe General, regolamentata come impresa di investimento ai sensi della normativa UE MiFID2 e come fornitore di servizi di asset digitali ai sensi della legge francese.

La società è membro attivo delle associazioni di categoria finanziarie AMAFI e ICMA, membro del consiglio di amministrazione dell’associazione di asset digitali ADAN e membro dei gruppi di lavoro sugli asset digitali dell’AFME e di Paris Europlace.

Fornisce a emittenti e investitori, aziende o istituzioni finanziarie, servizi end-to-end per l’emissione e la gestione di prodotti finanziari nativi digitali registrati sulla blockchain (Security Token).

La blockchain riduce l’impronta di carbonio: il rapporto di Forge


Il gruppo affiliato a Société Générale ha evidenziato nel documento i vantaggi dell’utilizzo della blockchain per ridurre l’impronta di carbonio.

Secondo la ricerca la tokenizzazione degli asset tramite blockchain permette di minimizzare notevolmente i danni all’ambiente. A riprova di questa tesi, il gruppo ha calcolato le emissioni di un’obbligazione su blockchain e le ha confrontate con lo stesso processo utilizzando il metodo di emissione tradizionale.

Su blockchain, l’intero processo emette solo 0,82 kg di CO2, compresa l’emissione e l’intera vita dell’asset.

Si tratta di una percentuale molto inferiore a quella registrata quando un’obbligazione viene emessa con il metodo tradizionale. Si tratta infatti dello stesso tasso di emissione di un’automobile che percorre una distanza di 3,8 km.

Blockchain: acceleratore finanziario e baluardo ecologico


“Blockchain e contratti intelligenti hanno il potenziale per generare significativi guadagni di efficienza nell’emissione e nella negoziazione di strumenti finanziari.

Gli emittenti e gli investitori hanno ora accesso a una nuova misura dell’impatto ambientale. La nostra ambizione con questa iniziativa è di renderla uno standard di mercato”, afferma Jean-Marc Stenger, CEO di Société Général – Forge.

In effetti, se i risultati del rapporto sono incoraggianti dal punto di vista ecologico, lo sono altrettanto in termini sociali.  Gli Accordi di Parigi hanno evidenziato una serie di imperativi e di misure che le istituzioni devono adottare per ridurre le emissioni di gas serra.

Allo stesso tempo, il dottor Christian Stoll, cofondatore del CCRI, ritiene che la blockchain rappresenti una grande speranza per la finanza del futuro:

“L’infrastruttura blockchain e la tokenizzazione giocheranno un ruolo fondamentale nella finanza di domani, per questo è essenziale sviluppare metodologie scientifiche e qualitative per la valutazione dell’impatto ambientale”.

Accogliamo con favore l’impegno di Société Générale-FORGE in questo settore e siamo lieti di aver supportato i team nella realizzazione di questo rapporto, che propone strade e soluzioni concrete.”

I punti chiave del Rapporto di Forge


Il rapporto “Metodologia per la valutazione dell’impronta carbonica degli strumenti finanziari basati su blockchain” aggiornato a novembre 2023, offre un’analisi dettagliata dell’impronta carbonica associata alla tokenizzazione di prodotti finanziari su blockchain, in particolare su Ethereum.

il rapporto si concentra su alcuni aspetti chiave:

  1. Sommario Esecutivo: Esamina l’impatto delle emissioni di gas serra (GHG) legate alle attività umane, sottolineando l’importanza di misurare le emissioni per specifiche attività. SG-Forge ritiene che la tecnologia blockchain possa svolgere un ruolo significativo nell’affrontare il cambiamento climatico, fornendo un modo più trasparente per gestire gli indicatori ESG legati agli strumenti finanziari e migliorando il finanziamento della transizione verso un’economia sostenibile.
  2. Obiettivi dello Studio: L’obiettivo principale dello studio è proporre un quadro e una metodologia generali per la misurazione dell’impronta carbonica di un progetto di tokenizzazione di prodotti finanziari su Ethereum. Inoltre, mira a fornire un calcolo dell’impronta carbonica di un progetto di tokenizzazione completo e identificare miglioramenti significativi nelle emissioni di GHG legate all’uso di una rete blockchain.
  3. Risultati Chiave e Raccomandazioni: Il rapporto rileva che le emissioni di GHG legate all’uso della rete Ethereum sono basse rispetto alle infrastrutture cloud generiche, rendendo Ethereum uno strumento appropriato per la sobrietà IT. Tuttavia, si riconosce che le metodologie per la valutazione dell’impronta carbonica della blockchain possono essere migliorate.
  4. Illustrazione dello Studio: Presenta una stima annualizzata dell’impronta carbonica di un progetto di obbligazione tokenizzata di SG-Forge, sottolineando il confronto con le emissioni annuali medie di un cittadino francese.
  5. Introduzione e Significato dello Studio delle Emissioni di Carbonio: Discute l’impatto ambientale delle criptovalute e la necessità di valutazioni specifiche per l’impronta carbonica della blockchain, con particolare attenzione al passaggio di Ethereum da un protocollo di Proof of Work a Proof of Stake, noto come “The Merge”, che ha ridotto notevolmente il consumo energetico della rete.
  6. Scopo e Organizzazione del Documento: Descrive lo sviluppo di una metodologia generale per misurare l’impronta carbonica globale del processo di tokenizzazione di un’operazione di sicurezza e la gestione di essa, dalla sua emissione al suo riscatto, compresi tutti gli insediamenti di sicurezza e contanti.
  7. Presentazione del Processo di Tokenizzazione di SG-Forge e Architettura: Esplora il processo di tokenizzazione di SG-Forge, basato sul framework CAST, e la relativa architettura.
  8. Metodologia dell’Impronta Carbonica: Analizza gli standard esistenti per il calcolo delle emissioni di CO2, le operazioni della blockchain Ethereum, e identifica le metodologie per il calcolo delle emissioni di carbonio nelle reti blockchain.

Qui trovate ulteriori approfondimenti sul Rapporto di Forge.

Leggi Anche:

Segui Cryptonews Italia sui canali social