La piattaforma X di Elon Musk lancerà una crypto?

Gaia Rossi
| 2 min read

Elon Musk

La discussione se X, la piattaforma di social media acquisita da Elon Musk, abbia intenzione di lanciare la propria crypto ha acceso un bel polverone nella community crypto.

Elon Musk, però, ha subito messo a tacere le speculazioni affermando su un post che X non lancerà nessuna crypto.

Questa dichiarazione è stata significativa, vista la presenza di token non ufficiali che si spacciavano come legate alla piattaforma e al suo fondatore. Musk ha quindi sfatato ogni dubbio. Inoltre ha sottolineato che voleva prevenire investimenti impulsivi in progetti fraudolenti che si spacciavano come affiliati di X.

Per comprendere meglio la dichiarazione di Elon Musk, è importante considerare il contesto. Prima di acquisire Twitter e trasformarlo in X, Musk era già una figura iconica nel mondo crypto e un sostenitore accanito di Dogecoin, una meme coin nata come scherzo ma che ha visto una notevole crescita del valore, anche grazie all’interesse di Musk.

Inoltre, Elon Musk era stato coinvolto in una controversia legale a causa del cambio del logo di Twitter con quello di Dogecoin, che aveva causato un significativo aumento del prezzo della crypto.

Nonostante la recente dichiarazione di Elon Musk, la piattaforma X ha ottenuto diverse licenze finanziarie, tra cui una licenza di “trasmettitore di denaro” rilasciata dallo Stato del Rhode Island.

Questa licenza conferisce a X la capacità di offrire vari servizi finanziari, inclusi l’archiviazione, il trasferimento e lo scambio di asset digitali.

Altre licenze sono state ottenute in Stati come il Michigan, il New Hampshire e il Missouri, suggerendo una strategia coerente per l’integrazione dei servizi finanziari nell’ecosistema di X.

Inoltre, sembra che X stia valutando la possibilità di creare un centro di trading in-app nell’ambito dell’obiettivo di creare una “superapp”.

L’influenza di Elon Musk sul mercato crypto è innegabile, con i suoi tweet e dichiarazioni che spesso hanno causato significative fluttuazioni dei prezzi. Anche se X non ha intenzione di lanciare una sua crypto, sembra aperta all’integrazione di asset crypto esistenti.
Ci sono già state speculazioni sulla possibile integrazione di Dogecoin, Bitcoin ed Ethereum in varie funzioni della piattaforma.

Queste crypto, particolarmente care a Musk, potrebbero beneficiare di una maggiore visibilità e adozione se integrate in X.

 

Leggi anche:

Segui Cryptonews Italia sui canali social