L’esperto elenca 5 ragioni per cui vedremo BTC a $40K a ottobre mentre Bitcoin Minetrix va a $350K

Marcello Bonti
| 2 min read

C’è un esperto crypto che prevede una chiusura d’anno col botto per Bitcoin e il mercato crypto. Noto con lo pseudonimo di @bitbitcrypto, l’analista da 133.000 follower su X, ex Twitter, domenica ha pubblicato la sua analisi per l’ultimo trimestre 2023.

In primo luogo, ha ricordato che di solito ottobre è un mese forte per Bitcoin. In effetti, dal 2018 Bitcoin non è mai sceso a ottobre.

La consuetudine spinge tanti investitori a fare il loro ingresso proprio in questo momento dell’anno, contribuendo a fare pressione sui prezzi e avverare la profezia.

Ma non c’è solo questo, @bitcrypto ha elencato quattro eventi che nel 2024 riusciranno a imprimere nuova crescita a Bitcoin.

Un fattore esterno che influenza il prezzo di Bitcoin è la decisione da parte della banca centrale USA di ridurre in anticipo sul previsto i tassi di interesse.

A pesare sulla scelta ci sono vari fattori, come le presidenziali che si svolgeranno nel 2024, l’attesa della decisione della SEC sull’eventuale approvazione delle richieste di ETF spot e l’halving di BTC.

“Più ci avviciniamo, più aumenteranno le previsioni rialziste per il 2024 e le ipotesi creeranno una massiccia pressione di acquisto verso la fine dell’anno… Più ipotesi portano più aspettative: i mercati si muovono in base alle aspettative”.

Con queste premesse è ragionevole immaginare che Bitcoin (BTC) riuscirà a toccare nuovi massimi nell’anno in corso e arrivare a 40.000$ già questo mese.

Significherebbe un balzo del 44% rispetto ai livelli attuali, ovvero vicino ai 28.000$.

Quali possibilità ci sono per questa nuova altcoin derivata da Bitcoin?


Per il Bitcoin le cose hanno preso un’ottima piega questo mese e il prossimo trimestre potrebbe rivelare interessanti novità.

Ma le cose stanno andando ancora meglio per un nuovo token che rivoluziona l’idea del mining del Bitcoin sfruttando le capacità dello staking. Si tratta di Bitcoin Minetrix ($BTCMTX).

Bitcoin Minetrix è una piattaforma di cloud mining decentralizzata che offre ai partecipanti alla community di prendere parte alle attività di convalida dei blocchi di Bitcoin ma senza  usare costose apparecchiature.

Il progetto ha lanciato la prevendita del token nativo $BTCMTX che ha raccolto oltre 370.000$ in pochi giorni.

La piattaforma introduce il nuovo meccanismo denominato stake-to-mine: chi possiede i token $BTCMTX può metterli in staking e ottenere in cambio crediti sul mining di Bitcoin.

Questi crediti possono essere usati per generare ulteriori guadagni sui premi che Bitcoin Minetrix ottiene sul mining dei blocchi.

I possessori dei token guadagnano due volte, perché ottengono anche un rendimento sullo staking che secondo i dati condivisi ammonta a oltre il 2.000%.

La prevendita di Bitcoin Minetrix


Quando la prevendita raggiungerà i 3,08 milioni di dollari, il prezzo dei token passerà da 0,011$ a 0,0111$ per poi terminare la raccolta a 0,0119$.

Il suo approccio innovativo che combina staking e mining rende forse $BTCMTX una delle migliori altcoin del 2023.

Il noto analista crypto Jacob Crypto Bury ritiene che $BTCMTX abbia un potenziale di 10x.

Bitcoin Minetrix utilizzerà il 42,5% dei proventi della prevendita per investire nel mining di Bitcoin, il 35% per il marketing, il 15% per le ricompense alla community e il 7,5% per lo staking.

Bitcoin Minetrix è nella prima di quattro fasi previste dalla roadmap. Dopo la prevendita, inizieranno le altre tre fasi, che comprendono lo sviluppo, il lancio e l’adozione di massa.

Per comprare il token $BTCMTX sono necessari ETH, USDT, BNB o una carta di pagamento. Ma chi compra già in ETH può iniziare con lo stake-to-mine.

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

Segui Cryptonews Italia sui canali social