L’intelligenza artificiale prevede il prezzo di Terra Luna Classic al 30 giugno 2023

Gaia Rossi
| 2 min read

LUNC

Terra Classic (LUNC) è schizzato di valore, registrando un guadagno del 35%. Questa impennata ha colto tutti di sorpresa e rappresenta un’inaspettata luce di speranza in un periodo in cui prevaleva un sentiment negativo nel mercato.

Uno dei fattori che sembra aver contribuito al recente rally del token LUNC è l’importante aggiornamento v2.1.0, previsto per il 14 giugno.

Infatti il Joint L1 Task Force, composto dai team di sviluppatori di Terra Luna Classic, ha presentato ufficialmente la proposta. Questa iniziativa rappresenta uno dei passi avanti più significativi dopo il crollo di Terra e LUNA dello scorso maggio.

Questo aggiornamento renderà la blockchain di Terra Classic allineata a Terra 2.0 e a varie chain di Cosmos, aprendo nuove opportunità e funzionalità per gli utenti  e sviluppatori.

Le iniziative hanno attirato l’attenzione degli investitori, generando un sentiment positivo intorno alla crypto. Gli investitori però sono interessati anche a quale livello di prezzo potrebbe arrivare il token dopo il recente slancio.

E per cercare di prevedere le mosse future della crypto, l’intelligenza artificiale viene in aiuto analizzando ed elaborando i dati disponibili per formulare una previsione.

Per questo motivo riportiamo i dati della testata specialistica Finbold che periodicamente consulta la piattaforma di monitoraggio e previsione crypto PricePredictions.

La piattaforma elabora le previsioni, grazie a diversi algoritmi di machine learning, e ha previsto che Terra Luna Classic toccherà il livello di 0,000101 dollari il 30 giugno, secondo i dati disponibili oggi 5 giugno.

LUNC

Se questa previsione, basata su indicatori come il MACD (moving average convergence divergence), l’ATR (average true range), le Bande di Bollinger (BB) e altri si dovesse avverare, vuol dire che LUNC registrerà un aumento del 3,6% rispetto al suo attuale livello di prezzo.

Al momento il token LUNC viene scambiato a 0,00009744 dollari, segnando un impressionante guadagno dell’8,15% nel corso delle ultime 24 ore.

La community di Terra Luna Classic è in fermento e sta iniziando  a votare anche ad una nuova proposta che spingerebbe il burn rate della chain fino all’1,5%.

Se dovesse essere accettata questa proposta  avrebbe un impatto significativo sull’offerta di LUNC e, combinata con altre proposte relative al re-pegging di USTC a 1 dollaro, potrebbe aiutare l’altcoin a dirigersi verso la previsione dell’intelligenza artificiale.

 

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

 

Leggi anche:

 

Segui Cryptonews Italia sui canali social