L’Intelligenza Artificiale prevede il prezzo di XRP il 31 maggio 2024

Aniello Raul Barone
| 4 min read

Le speranze e l’interesse nei confronti del token XRP si stanno nuovamente risvegliando, ora che la lunga battaglia legale tra la società Ripple Labs e la Securities and Exchange Commission (SEC) sembra essere entrata nel suo capitolo finale.

C’è una diffusa convinzione che la conclusione della causa, che per anni ha gravato sul token, gli abbia impedito di seguire il resto del mercato delle criptovalute nella Bull Run del 2024. Adesso gli investitori si stanno orientando verso la speranza che XRP possa presto salire verso 0,62 dollari e oltre, vette viste solo brevemente a metà marzo.

Tuttavia, dato che per il momento l’incertezza persiste e XRP sta lottando per mantenersi al di sopra di 0,50 dollari, abbiamo deciso di cercare un po’ di chiarezza esaminando le previsioni sulle criptovalute offerte dagli algoritmi di apprendimento automatico guidati dall’intelligenza artificiale di PricePredictions, la nota piattaforma specializzata nel fare previsioni sui prezzi degli asset.

Gli algoritmi predittivi stabiliscono il prezzo di XRP per la fine di maggio


Mentre i trader di criptovalute si aggrappano all’ottimismo, gli algoritmi di PricePredictions hanno poche buone notizie. Infatti, anche se al momento le stime della piattaforma indicano che il token si sia lasciato alle spalle i suoi giorni di alta volatilità, si prospetta in ogni caso una tendenza ribassista.

In base ai dati recuperati lunedì 13 maggio, l’algoritmo AI prevede che XRP sia destinato a un leggero ma prolungato declino – con una volatilità limitata e in gran parte irrilevante – che vedrà il token scendere a 0,487329 dollari entro la fine del mese.

Previsione del prezzo di XRP per il 31 maggio. Fonte: PricePredictions

Dato che oggi il prezzo di XRP è pari a 0,505731 dollari, la piattaforma prevede un calo del 3,637% nel corso di due settimane e mezzo.

Gli esperti di criptovalute vedono movimenti più consistenti


Gli esperti, tuttavia, sembrano essere in gran parte in disaccordo con le previsioni dell’algoritmo: un importante analista di XRP, noto su X con lo pseudonimo di Dark Defender, ha recentemente spiegato che, sebbene la situazione attuale rimanga difficile, gli obiettivi di prezzo per le prossime ondate del superciclo sono alti: 1,88 dollari, 5,85 dollari e 18,22 dollari.

  • La prima ondata è iniziata a gennaio del 2023, a 0,3000 dollari, e si è conclusa a luglio del 2023, a 0,9327 dollari.
  • La seconda ondata è iniziata ad agosto del 2023, a 0,8534 dollari, e si è conclusa nell’aprile 2024, a 0,4294 dollari.
  • Gli obiettivi della terza ondata sono: 1,88 dollari, 5,85 dollari e 18,22 dollari.

Dark Defender ha anche chiarito che gli obiettivi elencati si riferiscono al superciclo in corso, mentre il “gigaciclo” generale vedrà il token salire ancora di più, con un post che indica che l’obiettivo di prezzo finale è di 333 dollari sulla fascia base.

L’esperto di XRP, in un post separato, ha anche delineato il probabile viaggio in 9 fasi del token verso nuovi e inediti massimi.

Queste includono una decisione definitiva nella battaglia legale in corso di Ripple, l’arrivo della stablecoin della società, sviluppi come Larry Fink di Blackrock che ha recentemente affermato che la tokenizzazione sarà “la prossima generazione per i mercati”, il tutto per portare XRP “nella Terza Grande Ondata”.

Vale la pena notare, tuttavia, che il viaggio presuppone anche la decisione definitiva che XRP non è un titolo; una decisione che, al momento della pubblicazione di questo articolo, non è ancora certa.

Nello stesso periodo, un altro esperto, Matthew Dixon, CEO della piattaforma di valutazione delle criptovalute Evai, ha indicato un altro fattore che potrebbe far impennare XRP.

Secondo Dixon, anche il rapporto sul CPI (Indice dei prezzi al consumo) – previsto per la settimana dal 13 al 20 maggio – potrebbe spingere il token, a patto che i dati siano più deboli del previsto.

Pur astenendosi dall’offrire un obiettivo di prezzo, la descrizione dell’analista, che ha definito XRP come un “gigante addormentato”, offre un forte suggerimento rialzista.

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

WienerAI è il primo bot di trading crypto gratuito


Sempre restando in tema di intelligenza artificiale, il nuovo progetto WienerAI (WAI) sta attirando una notevole attenzione sul mercato grazie alla sua promessa di introdurre un bot di trading crypto basato sull’intelligenza artificiale, ma completamente gratuito e di facile utilizzo anche per i trader alle prime armi.

Al momento della pubblicazione dell’articolo, la prevendita di WienerAI è arrivata a raccogliere quasi 1,8 milioni di dollari, a dimostrazione della forte domanda per questa memecoin unica. Nella fase attuale, il token WAI è disponibile al prezzo unitario di 0,000707 dollari.

Il token WAI non sarà una semplice memecoin speculativa, ma alimenterà l’intero ecosistema di WienerAI e avrà anche un’utilità di staking, offrendo ai suoi titolari la possibilità realizzare ulteriori guadagni grazie al reddito passivo APY.

La proposta unica di WienerAI, la sua tokenomics strategica e il suo potenziale virale la posizionano come un progetto da tenere sotto controllo.

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

 

Leggi anche: