03 mag 2022 · 4 min read

Aziende crypto avvertono del rischio estremo nei sistemi PoS

PoS
Fonte: Adobe/gerasimov174

 

Dozzine di aziende di alto profilo con sede negli Stati Uniti hanno avvertito, in una lettera all'Agenzia per la protezione ambientale degli Stati Uniti, che il rischio di impatto sulla governance aziendale è estremo nei sistemi Proof-of-Stake (PoS), poiché PoS trasforma nuovi sistemi finanziari in pure plutocrazie.

Le società hanno risposto all'attacco del membro del Congresso Jared Huffman che di recente ha descritto il mining di Bitcoin (BTC) come qualcosa che "avvelena le nostre community" e contribuisce "all'inquinamento dell'aria, dell'acqua e del rumore". Secondo le società, la lettera di Huffman all'EPA è "basata su diverse percezioni errate di bitcoin e del mining di asset digitali, che sono state precedentemente ridimensionate o confondono il mining di bitcoin con altri settori".

Ethereum prevede di passare a PoS

Le due maggiori criptovalute per capitalizzazione di mercato, Bitcoin (BTC) ed Ethereum (ETH), utilizzano il meccanismo di consenso proof-of-work (PoW), mentre ETH prevede di passare a PoS.

Sebbene la lettera sia stata firmata da più società di mining di Bitcoin come Core Scientific, Argo Blockchain, Foundry Digital e altre, incluso uno dei maggiori detentori di BTC, MicroStrategy, molti altri importanti operatori crypto più diversificati hanno anche firmato la confutazione. L'elenco include Digital Currency Group, Galaxy Digital, Grayscale Investments, SBI Crypto, Bitgo e altri.

Nella sua lettera, Huffman ha scritto che "tecnologie di mining di criptovalute a minor consumo energetico, come PoS, sono disponibili e hanno una richiesta di energia inferiore del 99,99% rispetto a PoW per convalidare le transazioni".

Tuttavia, secondo gli operatori del settore BTC e crypto, il motivo per cui PoS non è adatto come alternativa al processo di mining basato su PoW ad alta intensità energetica di Bitcoin è che tende ad accumulare troppa potenza sulla rete in meno mani. Secondo la lettera molti proprietari di criptovalute scelgono di conservare le loro monete con grandi custodi, il che porta inevitabilmente a rischi e centralizzazione in un sistema PoS.

"[...] in pratica questi intermediari tendono ad accumulare la maggior parte dell'offerta", si legge nella lettera, aggiungendo che più regolamenti rendono sempre più difficile l'ingresso di nuovi depositari nel mercato, portando a un ulteriore consolidamento del settore.

Inoltre la lettera afferma che " il rischio di impatto sulla governance aziendale è estremo nei sistemi proof-of-stake", offrendo l'acquisizione di STEEM da parte del fondatore di Tron (TRX), Justin Sun, come esempio.

La lettera afferma: "In parole povere, la proof-of-stake trasforma questi nuovi sistemi finanziari in pure plutocrazie, un risultato incompatibile per strumenti che dovrebbero essere decentralizzati, globali e completamente privi di barriere politiche all'ingresso", prima di aggiungere :

"Dato che Bitcoin è stato fondato specificamente per togliere il potere agli intermediari, è imperativo che rimanga sul proof-of-work".

Secondo la lettera, dato che PoS e PoW sono qualitativamente diversi, è fuorviante riferirsi a PoS come a una forma più "efficiente" di PoW, poiché non ottiene la stessa cosa.

Inoltre hanno scritto che "una bicicletta consuma meno energia di un aereo, ma ottiene qualcosa di diverso, e quindi non può essere considerata più efficiente", osservando che PoS, ad esempio, non fornisce un modo per ottenere la distribuzione decentralizzata di un asset digitale, poiché PoW lo fa.

Inoltre, secondo la lettera, PoS dovrebbe essere inteso come un termine d'arte del settore per un consorzio finanziario a partecipazione azionaria.

Gli autori hanno scritto che "nei sistemi PoS contemporanei sono i maggior detentori dei token che alla fine determinano la governance del ledger, anche se la governance del "tokenholder" non è esplicitamente codificata nel protocollo".

Tuttavia, la community di Ethereum ha respinto affermazioni simili in passato.

Ad esempio, parlando con Cryptonews.com, lo sviluppatore di Ethereum Marius van der Wijden ha affermato che la community sta facendo il possibile per mantenere l'implementazione di PoS decentralizzata, sicura ed equa per tutti gli utenti da parte di Ethereum.

Secondo Van der Wijden "si discute sul fatto che in PoS solo 'i ricchi diventano più ricchi', ma direi che lo è ancora di più in PoW, poiché le società di mining possono sfruttare la loro economia di scala molto meglio di qualsiasi miner domestico ".

Nel frattempo, la lettera dei principali operatori crypto ha anche continuato a contrastare sistematicamente ciascuno dei tanti punti sollevati nella lettera del Congresso, comprese le accuse di "rischi ambientali e inquinamento" legati al mining, la riapertura di impianti chiusi di carbone e gas da parte di miner e false dichiarazioni sul consumo di energia di una singola transazione di bitcoin.
_______

Seguici sui nostri canali social: 

Telegram: https://t.me/ItaliaCryptonews

Twitter: https://twitter.com/cryptonews_IT
 _______

Clicca sui nostri link di affiliazione:

- Per acquistare le tue criptovalute su PrimeXBT, la piattaforma di trading di nuova generazione

- Per proteggere le tue criptovalute su portafogli come Ledger e Trezor

- Per effettuare transazioni in modo anonimo con NordVPN

_______
Per saperne di più:
- Fan della PoS attaccano PoW per cattiveria - CEO di Kraken
- Ripple’s Exec Campaign Has ‘Zero Chance’ of Forcing Bitcoin to Proof-of-Stake, But Brace for More Attacks
- L'efficienza del mining di BTC è aumentata del 63% nell'anno
- The Merge di Ethereum potrebbe ridurre la domanda di BTC
- Uno sguardo più da vicino sull'impatto ambientale del mining di Bitcoin