MANTA Network è disponibile in Launchpool con Binance: ecco perché è interessante

Laura Di Maria
| 3 min read

Binance ha annunciato il Launchpool del suo 44° progetto: stavolta è il turno di Manta (MANTA), una piattaforma blockchain che si concentra sull’uso della crittografia a conoscenza zero (Zero-Knowledge, ZK) per sviluppare applicazioni nel settore Web3.

Per due giorni, a partire dal lancio, i clienti di Binance potranno usare BNB e FDUSD per ottenere il token MANTA tramite farming.

manta network farming

Le attività di farming sono iniziate oggi, martedì 16 gennaio alla mezzanotte italiana.

MANTA è ora sulla Launchpool di Binance ma sta già facendo parlare di sè

Il lancio su Launchpool avviene per quei token che Binance identifica nell’area detta Innovation Zone e contrappone alla Main Trading Zone. MANTA  infatti un token relativamente recente dato che la sua comparsa è avvenuta pochi mesi fa, lo scorso ottobre.

Ma Binance ha confermato che la quotazione del token per il trading tradizionale avverrà il prossimo giovedì, dopo soli due giorni di farming del token. La quotazione ufficiale su Binance inizierà alle 10:00 ora italiana di giovedì 18 gennaio e il trading sarà disponibile per le principali coppie, tra cui BTC, USDT, BNB.

Binance ha divulgato anche i dettagli tecnici della quotazione e del rendimento previsto per il farming. Su una fornitura massima fissata in 1 miliardo di token MANTA, il 3%, cioè 30 milioni di token, sarà destinato alle ricompense. In un primo tempo il circolante ammonterà solo al 25,1%, cioè 251 milioni di token.

Cos’è MANTA e perché suscita tanto interesse

Gli addetti ai lavori nel mondo crypto hanno manifestato grande interesse nei confronti di questo nuovo progetto Layer-2 sviluppato su Ethereum. La promessa di questa innovativa soluzione modulare è di migliorare le performance delle applicazioni zero knowledge.

Maggiore velocità e scalabilità a costi contenuti sembra essere la risposta che il protocollo riesce a garantire vista la rapida crescita del TVL custodito sull’ecosistema.

Sul sito ufficiale si legge che la mainnet Manta Pacific è in grado di offrire un’infrastruttura tecnica all’avanguardia, scalabilità straordinaria e commissioni di gas molto basse. Una soluzione ottimale per creare e implementare applicazioni e dApp ZK. Potenzialità da declinare in qualsiasi possibile settore, dalla DeFi ai giochi, ai social.

Manta Network ha introdotto anche il concetto di New Paradigm, un’infrastruttura che punta in alto e vuole diventare il punto di riferimento per la nuova generazione dei progetti DeFi. Attualmente accessibile solo su invito, rappresenta lo zoccolo duro dell’innovazione del network.

Kenny Li, cofondatore, COO e collaboratore principale di Manta Network ha dichiarato:

“New Paradigm ha catturato l’attenzione di un’ampia comunità grazie al fatto che Manta Pacific è l’unico Layer 2 modulare attivo, nativo per ETH e stablecoin.”

Interessante notare che malgrado l’esclusività di questo protocollo, l’ecosistema Manta Pacific conta su un TVL di oltre 800 milioni di dollari, incalzando il primato finora incontrastato di Arbitrum e Optimism.

La soluzione che molti sviluppatori stavano aspettando

Manta punta quindi a conquistare l’attenzione degli sviluppatori per poter essere impiegata come soluzione preferenziale per offrire soluzioni reali agli utenti.

Basata sul meccanismo crittografico a conoscenza zero, Zero-Knowledge, (ZK) è strutturata in due componenti principali, Manta Pacific e Manta Atlantic.

La prima Manta Pacific è un ecosistema Layer 2 (L2) sviluppato su Ethereum. Si appoggia a risorse esterne alla blockchain di Ether per accedere ai dati utili, in particolare a Celestia e il suo token TIA recente protagonista di interessanti performance di prezzo.

Mentre Manta Atlantic è sviluppata su Polkadot. Introduce il concetto di zkSBT (Zero-Knowledge Simple Barter Tokens) che consentono un sistema di indirizzi privato, riutilizzabile e verificabile, noto come zkAddresses. Il punto di forza di Manta Atlantic è l’interoperabilità, che consente interazioni fluide con altri progetti.

Insomma, Manta Network ha le carte in regola per dare filo da torcere alla vecchia generazione di soluzioni DeFi, è pronta a rivoluzionare il concetto di DEX e dare alle app del Web3 un più ampio ventaglio di occasioni di utilizzo.

___

Leggi anche: