Meme Kombat raccoglie 1,94 milioni di dollari – 10.000 dollari in palio al traguardo dei 2 milioni di dollari

Sauro Arceri
| 6 min read

La prossima memecoin ad alto potenziale di guadagno è quasi arrivata: Pepe è ormai in stallo mentre la nuova piattaforma di gioco Meme Kombat vede un forte afflusso di acquirenti con l’ICO che si avvicina ai 2 milioni di dollari.

Il token MK sta andando letteralmente a ruba. Finora sono stati raccolti 1,94 milioni di dollari e mancano solo due giorni prima che il prezzo del token aumenti del 4,39%, passando da 0,205 a 0,214 dollari.

I potenziali acquirenti di MK farebbero meglio a non perdere tempo, perché c’è una forte possibilità che l’attuale prezzo più basso disponibile possa esaurirsi prima dello scadere delle 48 ore.

Inoltre, una volta raggiunta la pietra miliare di 2 milioni di dollari, il team di Meme Kombat regalerà 10.000 USDT, quindi c’è un incentivo in più per essere tra i primi possessori di token. Ma ricordate: per poter partecipare all’airdrop è necessario contribuire alla prevendita con almeno 100 dollari.

I giorni migliori di Pepe coin appartengono ormai al passato, mentre Meme Kombat ha ancora tutto da giocare


La memecoin Pepe ha indubbiamente fatto colpo sfruttando la viralità della rana verde, ma non ha fatto nulla per dare utilità o funzionalità alla moneta.

Il prezzo di Pepe è salito a fine ottobre, nell’ambito della ripresa generale osservata in tutti i mercati delle criptovalute. Da allora, ha formato lo schema di una bandiera allungata prima di quello che potrebbe essere il prossimo rialzo.

Tuttavia, con le nuove memecoin a contendersi l’attenzione dei trader, come GROK e DORK, ci sono buone ragioni per allocare fondi nel mercato delle prevendite e sostenere le memecoin emergenti che hanno un’utilità effettiva, come Meme Kombat.

Al momento della stesura del nostro articolo, il prezzo di Pepe è sceso del 6,7% a 0,000001127 dollari, ma ha ancora una notevole capitalizzazione di mercato di 466 milioni di dollari.

Per recuperare il suo massimo storico di 0,000003459 dollari, il prezzo di Pepe dovrà aumentare del 200%; un tale progresso è ben al di sotto delle sue attuali possibilità. Tuttavia, un guadagno del 200% impallidisce se paragonato all’aumento del 21.000% che Pepe ha registrato a partire dal momento del lancio, a metà aprile scorso, fino al suo picco massimo, raggiunto il 7 maggio.

Ci sono due cose da notare riguardo al prezzo di Pepe. Innanzitutto, i primi guadagni della moneta non sono stati sostenuti e, in secondo luogo, la maggior parte dei guadagni è avvenuta nelle tre settimane immediatamente successive alla quotazione.

In altre parole, i tempi migliori per Pepe sono finiti. Un’alternativa come Meme Kombat invece, che deve ancora essere scambiata sui mercati pubblici, offre un’opportunità di guadagno molto maggiore rispetto a un investimento tardivo in Pepe.

Inoltre, per quanto riguarda la sostenibilità del prezzo, tale risultato è più probabile se una memecoin è in grado di offrire un’utilità e, di conseguenza, un vettore per generare ricavi e profitti. Meme Kombat fa proprio questo.

Meme Kombat ha un caso d’uso che può rendere il token MK il re delle memecoin


Le memecoin continuano a essere una calamita per i trader che cercano di intascare rendimenti consistenti, ma il loro spazio è maturato al di là della semplice ricerca di movimenti di prezzo a breve termine.

Gli operatori di mercato sono sempre più alla ricerca di monete che abbiano un caso d’uso in grado di scalare e generare profitti. Meme Kombat offre proprio una di queste monete.

Il team di sviluppatori di Meme Kombat sta costruendo un’arena virtuale nella quale i personaggi simbolo delle memecoin potranno scontrarsi e gli utenti scommettere sui risultati, catturando in un colpo solo il potenziale di creazione di valore di due settori in rapida crescita delle criptovalute: i giochi e le scommesse.

Secondo il sito di analisi sulle criptovalute CoinGecko, il settore GameFi ha un valore di mercato di 12 miliardi di dollari. Nel frattempo, i token del gioco d’azzardo sono valutati 734 milioni di dollari e sono in crescita. Di conseguenza, Meme Kombat si sta posizionando in un mercato ricco e in espansione.

E non dimentichiamo il valore complessivo delle memecoin stesse, che attualmente sono valutate 18,2 miliardi di dollari, con un volume di scambi giornalieri di 1,5 miliardi di dollari.

Sommando il tutto, si ottiene un settore che attualmente è valutato 30 miliardi di dollari.

La piattaforma di Meme Kombat, grazie al suo nuovo modello di business, è stata in grado di catturare le comunità già esistenti generate dalle principali memecoin.

Tutte queste comunità avranno interesse a vedere come si comporterà nella Meme Kombat Arena il personaggio simbolo della loro memecoin preferita. Molti vorranno partecipare al divertimento e ai profitti che derivano dal coinvolgimento nell’ecosistema. La Stagione 1 di Meme Kombat sarà disponibile dopo la fine della prevendita e il lancio del progetto.

Nella Stagione 1 potranno combattere 11 personaggi meme: Milady, Baby Doge, Doge, Floki, Kishu, Mong, Pepe, Pepe2, Shiba, Sponge e Wojak. I personaggi della Stagione 2, invece, usciranno poco prima che la Stagione 1 si concluda.

L’APY dinamico di Meme Kombat guadagna ora il 497% – Il prezzo di MK farà 10x?


Non c’è bisogno di aspettare che la piattaforma diventi operativa prima di mettere il proprio denaro al servizio di Meme Kombat. Se investite oggi nell’ICO, potete immediatamente mettere i vostri token in staking e guadagnare un rendimento percentuale annuo che attualmente è del 497%.

Quando il sistema di battaglie e scommesse sarà attivato, gli scommettitori saranno in grado di guadagnare sia dalle scommesse sia dal reddito passivo APY.

Lo staking dinamico combina transazioni on-chain e off-chain, in modo che gli utenti paghino solo le commissioni di rete quando bloccano e sbloccano i loro token MK, mentre la richiesta di ricompense avviene off-chain, senza commissioni.

Tutte le interazioni sono registrate in tempo reale, inoltre il sistema di staking sarà integrato con i contratti di gioco on-chain, per consentire agli utenti della piattaforma di giocare utilizzando i token in staking.

Al momento, sono stati puntati 7,93 milioni di token MK e sono stati accumulati premi totali di 881.128 MK per i 2.250 staker. Il numero di staker è cresciuto di circa 400 unità negli ultimi tre giorni, grazie al decollo dell’interesse per la moneta.

La maggioranza di tutti i token venduti (64%) è stata messa in staking, a testimonianza della popolarità del reddito passivo offerto da Meme Kombat.

Non c’è da stupirsi che gli analisti di criptovalute di YouTube stiano valutando Meme Kombat con un rendimento potenziale di 10 volte per i suoi primi investitori.

La fornitura totale di token MK è di 120 milioni. Il 30% dell’offerta è destinato alle ricompense per le scommesse e lo staking, il 10% alle ricompense per la comunità e un altro 10% alla liquidità dello scambio decentralizzato. Il restante 50% dell’offerta totale di token MK è stato assegnato alla prevendita durante l’ICO.

Per saperne di più e per rimanere aggiornati su Meme Kombat, seguite il progetto su X (ex Twitter) e unitevi al suo gruppo Telegram.

Chi è interessato a Meme Kombat può acquistare il token con l’ulteriore sicurezza di sapere che il suo smart contract è stato sottoposto a un audit di sicurezza completo e non sono stati rilevati problemi.

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

 

Leggi anche:

Segui Cryptonews Italia sui canali social