Mercato Crypto in ripresa in attesa dei dati sull’inflazione USA

Christian Boscolo
| 1 min read

Continua il momento nero delle criptovalute, anche se il colore prevalente in questi giorni è quello rosso delle candele che adornano i grafici delle principali crypto, Bitcoin compreso.

La criptovaluta creata da Satoshi Nakamoto in una settimana è passata da 64.000 dollari ai 61.600 di oggi, perdendo il 4,29%, e quasi il 9% in un mese secondo i dati di CoinMarketCap.

Grafico settimanale di BTC – Fonte: CoinMarketCap

Un calo che è relativamente preoccupante per BTC ma molto pericoloso per le altcoin che in questo saliscendi continuano a perdere terreno.

A questo proposito è utile dare un’occhiata al dato settimanale di CryptoBubbles, che si riferisce alle prime 100 altcoin per capitalizzazione.

Grafico settimanale delle prime 100 altcoin per capitalizzazione – Fonte: CryptoBubbles

Si salvano in controtendenza RUNE e TON,  bene anche RNDR, CHEEL e KAS, per il resto è un vero tracollo. PENDLE perdere il -21%, FIL il -10%,  APTOS -11%, OP il 15%  e così via.

Perdite che vanno a sommarsi a quelle delle settimane scorse, portando il valore dei token a livelli preoccupanti.

Aggiornamento BTC: mercato in ripresa


La situazione sembra però migliorare già in queste ore, visto che in pochi minuti BTC è risalito a 62.000 dollari in maniera verticale.

Grafico giornaliero di BTC – Fonte: CoinMarketCap

Del resto questo cambio repentino di direzione per BTC è un po’ lo specchio del mercato dell’ultimo mese che avevamo definito a passa di gambero, visto che a ogni ripresa è poi seguita una discesa uguale e contraria.

Cambio di direzione che dunque lascia ben sperare anche se rimane il momento di estrema incertezza e volatilità che impedisce agli investitori di prendere decisioni importanti.

Dati inflazione USA in arrivo


Probabilmente ne sapremo qualcosa in più questo mercoledì 15 maggio, quando negli USA verranno comunicati i dati sull’inflazione.

Un peggioramento rimanderebbe ulteriormente l’abbassamento dei tassi di interesse che sono un volano importante per le criptovalute.

Quando il costo del denaro si abbassa, infatti, è più vantaggioso prendere in prestito liquidità per investire.

Al momento a regnare sovrana è ancora l’incertezza e probabilmente il mercato continuerà a essere estremamente volatile anche nei prossimi giorni.

 

Leggi anche: