09 set 2021 · 2 min read

I dirigenti di MicroStrategy vendono stock delle loro azioni

Microstrategy stock
Source: Adobe/Postmodern Studio

I dirigenti di MicroStrategy, la società di software con sede negli Stati Uniti guidata dal sostenitore di bitcoin (BTC) Michael Saylor, potrebbero non essere così ottimisti sulla criptovaluta numero uno come lo stesso CEO. Ciò viene suggerito dai nuovi documenti depositati presso la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti.

Come riportato per la prima volta da Bloomberg, i documenti hanno mostrato che il Chief Financial Officer di MicroStrategy Le Phong e il Chief Technology Officer Timothy Lang hanno entrambi venduto stock di azioni della società esercitando circa il 30% delle stock option loro assegnate. La vendita, avvenuta ad agosto, dopo i massimi storici di bitcoin in primavera, avrebbe portato a guadagni di circa 7 milioni di dollari per ciascuno dei dirigenti.

Nel frattempo, l'amministratore delegato non ha venduto alcuna azione, come mostrano i documenti.

E mentre Saylor rimane un enorme toro bitcoin, con la sua azienda che detiene circa 108.992 BTC per un valore di oltre 5 miliardi di dollari a prezzi attuali, le vendite interne mostrano che altri nella società potrebbero non essere convinti quanto il CEO.

La vendita dello stock "è un brutto segno"

Commentando la notizia di mercoledì, Matt Maley, Chief Market Strategist presso la società di trading istituzionale Miller Tabak + Co., è stato citato da Bloomberg nel dire che la vendita, a suo avviso, è "un brutto segno":

“I dirigenti senior non vendono stock se pensano che il valore andrà più in alto. È solo un brutto segno, non importa come lo si guarda", ha detto il Market Strategist.

Ha anche suggerito che alcuni a Wall Street si stanno preoccupando del fatto che Saylor stia sacrificando il core business della sua azienda per concentrarsi su bitcoin.

Tuttavia, l'opinione non è stata condivisa da tutti, ad esempio Ed Moya, analista di mercato senior presso la società di brokeraggio Oanda, citato nello stesso rapporto dicendo che MicroStrategy è già "un trade di criptovaluta e non necessariamente una scommessa sulle soluzioni software dell'azienda e servizi", aggiungendo che il prezzo delle azioni di MicroStrategy "continuerà ad andare nella direzione di Saylor e della sua scommessa su Bitcoin".

Alle 08:24 UTC, il prezzo di bitcoin è aumentato del 4,2% nelle ultime 24 ore per essere scambiato a 46.571 USD. I guadagni di oggi hanno seguito una forte svendita di martedì, causando la perdita di bitcoin di quasi 10.000 USD prima di recuperare parte delle perdite. 

Nel frattempo, anche il prezzo delle azioni di MicroStrategy è sceso dal crollo del mercato di questa settimana, scendendo del 7,3% martedì e dell'1,6% mercoledì.

_______

Seguici sui nostri canali social: 

Telegram: https://t.me/ItaliaCryptonews

Twitter: https://twitter.com/cryptonews_IT
 _______

Clicca sui nostri link di affiliazione:

- Per acquistare le tue criptovalute su PrimeXBT, la piattaforma di trading di nuova generazione

- Per proteggere le tue criptovalute su portafogli come Ledger e Trezor

- Per effettuare transazioni in modo anonimo con NordVPN

_______
Scopri di più:
- MicroStrategy Spends Another USD 177M on Bitcoin 
- Il CEO di MicroStrategy super bull su Bitcoin dà speranza ad Ethereum ed Altcoins

- MicroStrategy non ha limiti per gli acquisti di Bitcoin, descrive scenari di vendita
- La Fed potrebbe aver investito indirettamente nel fondo Bitcoin di MicroStrategy