Navigare su Internet e guadagnare crypto autorizzando gli annunci: le novità di SURF Reward per il Web

Sauro Arceri
| 4 min read

Vi piacerebbe poter navigare su Internet e allo stesso tempo guadagnare criptovalute? Ebbene, il nuovo progetto crypto basato su Blockchain SURF Reward (SURF) è studiato per permettere agli utenti di guadagnare grazie a un meccanismo noto come Surf-2-Earn.

Questo progetto ha attirato l’attenzione dei trader per il suo particolare modello di business che merita un esame approfondito.

Del resto gli investitori in criptovalute sono sempre alla ricerca di nuovi modi per guadagnare e SURF potrebbe essere il progetto giusto.

Nelle prossime righe approfondiremo il progetto e il suo ecosistema, fornendo anche una visione completa della prevendita di SURF.

Qui sotto trovate un video in inglese che ne riassume il funzionamento.

L’estensione del browser SURF Reward è il futuro


Il progetto SURF Reward è incentrato attorno a un’estensione compatibile con tutti i principali browser web e caratterizzata da un processo di configurazione estremamente semplice.

Come è ampiamente spiegato nel whitepaper del progetto:

“Questa estensione elimina una parte significativa della pubblicità su Internet e sostituisce i singoli spazi pubblicitari con i propri partner pubblicitari. D’ora in poi, i profitti andranno a voi e non al webmaster!”.

Questo concetto ingegnoso ha il potenziale per portare sostanziali benefici a Internet a livello generale. Mentre in passato erano già state esplorate diverse tipologie di alterazioni pubblicitarie basate su blockchain, SURF Reward presenta ora una soluzione completa e meglio realizzata.

Il problema che SURF Reward affronta è la schiacciante presenza di pubblicità su Internet. Per risolverlo, gli utenti ricorrono spesso agli ad-blocker come meccanismo di difesa, con una conseguente diminuzione dell’efficacia per gli inserzionisti.

D’altra parte, la rinuncia agli ad-blocker porta a un’invasione di annunci. Si tratta di un problema fastidioso che è ulteriormente cresciuto nel corso degli anni e senza alcuna soluzione in vista, se non quella di SURF Reward.

SURF Reward introduce un rimedio che va a vantaggio di tutte le parti coinvolte. Incentiva gli utenti a interagire con gli annunci, mentre gli inserzionisti possono realizzare campagne più mirate e convenienti.

L’utilizzo della tecnologia blockchain garantisce poi la completa trasparenza e fiducia nell’intero processo.

La società Abelius Capital AG, fondata nel 2019 e con sede a Düsseldorf, in Germania, è la forza trainante della creazione di SURF Reward, progetto con il quale questa nuova crypto segna la sua incursione nel regno della tecnologia decentralizzata.

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

 

La prevendita di SURF Reward è da non perdere


Come previsto, la prevendita di SURF ha preso il via con uno slancio impressionante, raccogliendo già più di 157.000 dollari.

Attualmente i token SURF sono disponibili a 0,024 dollari, ma nel giro dei prossimi 5 giorni circa il prezzo è destinato ad aumentare di 0,001 dollari. Al momento della quotazione, il prezzo dei token SURF avrà raggiunto la cifra di 0,05 dollari.

Per la prevendita è stato stanziato il 20% dell’offerta totale di token, mentre il 39% sarà dedicato alle ricompense del progetto, il 35% alla liquidità e agli sforzi di marketing, l’8% allo sviluppo e il 6% al team. I partner e i consulenti riceveranno il 2%.

L’offerta complessiva di token è di 1 miliardo, con 200 milioni stanziati per la prevendita. L’hard cap è fissato a 5 milioni di dollari, mentre il soft cap è di 1,5 milioni di dollari.

Inoltre, sono previste allettanti opportunità di bonus legate ai referral e ai reward booster. In particolare, il sistema di reward booster offre ai clienti della prevendita la possibilità di guadagnare fino al 250% in premi strutturati secondo un sistema a livelli, in cui un investimento più elevato produce un premio più sostanzioso.

In prospettiva, il team di SURF Reward ha una solida tabella di marcia. Nell’immediato futuro la priorità è l’implementazione dello staking che, oltre a facilitare la crescita dell’ecosistema, offrirà agli utenti un’ulteriore possibilità di guadagno.

Una volta conclusa la prevendita, il team passerà alla quotazione del token SURF sugli exchange e condurrà il beta testing dell’estensione SURF Reward. Contemporaneamente, si concentrerà sull’avvio della piattaforma pubblicitaria self-service.

Naturalmente, la piattaforma offrirà molto di più in futuro e il progetto si sta configurando come una sorta di prodigio nel mercato delle criptovalute. Di conseguenza è sicuramente da tenere d’occhio.

Conclusione


SURF Reward si distingue dai recenti progetti di criptovaluta come una nuova aggiunta accattivante. Tra le imprese innovative che ridefiniscono le opportunità di guadagno, questa brilla come una delle più intriganti.

Consigliamo vivamente di esplorare il progetto SURF Reward e il token nativo SURF, e di iscriversi al più presto ai suoi canali social.

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

 

Leggi anche:

Segui Cryptonews Italia sui canali social