28 aprile 2021 · 4 min read

Nuovo progetto WWF per utilizzare gli NFT per salvare gli animali

Mentre alcuni scettici criticano i token non fungibili (NFT) per la loro presunta impronta di carbonio, è emersa una partnership insolita.

Fonte: Adobe/piter2121

Questa volta, Carbonbase, una start-up greentech con sede a Hong Kong che sfrutta le tecnologie emergenti per ridurre le emissioni per individui e imprese, ha collaborato con la divisione Panda Labs del World Wildlife Fund (WWF), per lanciare un mercato per oggetti da collezione digitali rari, Project Ark. Lanciato questo mese, mira a "salvare gli animali e proteggere la biodiversità attraverso oggetti da collezione che vale la pena salvare". Artisti e acquirenti possono essere messi in contatto, con l'obiettivo di supportare le ONG internazionali e le comunità locali.

Le vendite di NFT vengono utilizzate per formare campagne di crowdfunding per progetti, con la maggior parte dei proventi destinati agli sforzi di conservazione e il resto agli artisti e alla piattaforma. Gli acquirenti sapranno esattamente dove vanno i loro soldi e l'impatto che creano, poiché verrà redatto un rapporto per ogni campagna completata, ha affermato il team. Nel frattempo, le organizzazioni partner sperano di poter accedere a nuovi finanziamenti.

Il primo progetto è avviato con il WWF Romania, una parte di Panda Labs, con l'idea di "avere una prospettiva sia locale che internazionale, dando vita a una prova di concetto e quindi fornire un modello che può essere utilizzato per altri luoghi e su varie scale. "

"Per quelli di noi, che vivono e lavorano in un luogo caldo, è sempre una questione di come possiamo responsabilizzare i locali a diventare ambientalisti", ha detto Oana Mondoc, Community and Innovation Specialist per WWF Romania. Pertanto, "vogliamo provare diversi meccanismi per indirizzare i maggiori benefici alle comunità in prima linea, per incentivare l'uso responsabile delle risorse fino a quando non diventa la nuova norma. [...] Vedo Project Ark come una pipeline trasparente per la motivazione e l'impatto da far fluire in modo più veloce e con meno intermediari. "

Nel frattempo, il Project Manager di Project Ark, Mihai Hrimiuc, ha dichiarato a Cryptonews.com che il team ha già calcolato le emissioni medie per la campagna, che ammonteranno a circa 30 t di CO2, da cui acquisteranno emissioni per 100 t, "rendendo il progetto non solo neutro ma anche Carbon-Negative. "

In questa fase, l'obiettivo di questo progetto pilota, che vende "uova NFT", è migliorare i loro sforzi di conservazione esistenti nelle foreste dei Carpazi della Romania, che ospitano lupi, orsi, lince e il bisonte europeo in via di estinzione.

Il numero limitato di uova offerte è descritto come elaborato, 3D e disponibile in quattro livelli: bronzo, argento, oro e platino.

Le uova sono anche dotate di musica locale, che include strumenti tradizionali rumeni per "preservare la località del progetto", ha detto Hrimiuc.

Per questa prima campagna di partnership, secondo il fondatore di Carbonbase Max Song, cercheranno di raccogliere il più possibile. Se hanno successo, le uova si "schiuderanno", il che significa che attiverà una ricompensa per tutti coloro che sono coinvolti nel progetto sotto forma di bonus NFT, che rappresentano statue di animali selvatici locali in via di estinzione e opere d'arte uniche.

In entrambi i casi, il WWF Panda Labs è solo l'inizio, ha detto Hrimiuc, poiché vogliono espandere il modello ad altre sedi del WWF insieme ad altre ONG.

Project Ark sta già collaborando con 20 artisti per la prima campagna, con una lista d'attesa di circa 100 artisti in più, ha aggiunto.

Nel frattempo, il consulente per lo sviluppo aziendale di Carbonbase, Roy Weissbach, ha affermato che i marchi di lusso (non specificati) "si stanno interessando a combinare NFT come parte delle loro attività CSR (responsabilità sociale d'impresa) che funziona bene con Project Ark".

In termini di future collaborazioni, ciò che sono stati anche in grado di rivelare sono la Nashulai Massai Conservancy e Wildography.

I piani futuri del progetto includono anche la transizione della comunità verso un'organizzazione autonoma decentralizzata (DAO). Ciò includerebbe il token di governance ARK, che verrebbe utilizzato per scegliere progetti e artisti per le collaborazioni, oltre a creare un fondo di dotazione per sostenere grandi risorse naturali in modo sostenibile, senza dover dipendere da un contributo su base regolare, ha affermato Hrimiuc.

Il team ha anche affermato che il loro progetto è stato selezionato per il lancio in finale per la sfida NFT Sound Ventures recentemente annunciata, dove hanno mostrato Project Ark e hanno avuto una sessione di domande e risposte con i giudici, tra cui Mark Cuban, Ashton Kutcher, Snoop Dogg e altri.
____
Per saperne di più: 
- NFT Explosion Coming over Next 2 Years & Will Create Jobs, Say Insiders
- Why NFTs Aren’t Just for Art and Collectibles
- NFT Performance Art: Corporations Could Capitalize On Protest
- Why Would Anyone Buy NFT – A Link To A JPEG File?
- Check These 4 Make-Your-Own-NFT Platforms
- Non-Fungible 2021: Prepare Your NFTs For DeFi, Staking, and Sharing
- Oversupplied NFT Market Sees Interest and Sales Plunge
- Proof-Of-Bitcoin Needed As Critics & Competitors Unite To Play Climate Card