06 maggio 2021 · 2 min read

New York si infuria con Miami per la proposta di divieto di mining

Un progetto di legge presentato dal senatore Kevin S. Parker, membro della Legislatura dello Stato di New York del Partito Democratico al governo, cerca di imporre una moratoria sul mining di criptovalute per tre anni. La proposta è stata criticata "come un altro passo di New York nella direzione sbagliata" dal sindaco di Miami e dal politico repubblicano Francis Suarez, che ha dedicato molti sforzi negli ultimi mesi per promuovere l'immagine cripto-friendly della sua città.

Fonte: Adobe/lucamedei

Il progetto di legge "prevede che il funzionamento di un centro di mining di criptovalute sia autorizzato solo dopo l'effettuazione di una revisione generica completa della dichiarazione sull'impatto ambientale e una constatazione che tale centro non influenzerà negativamente gli obiettivi statali di emissione di gas a effetto serra nella legge sulla leadership climatica e sulla protezione della comunità del 2019 ".

La motivazione del progetto di legge evidenzia che il mining di criptovaluta "richiede una grande quantità di elettricità, il processo è intrinsecamente ad alta intensità energetica" e "minaccia non solo gli obiettivi climatici di New York, ai sensi del [New York's Climate Leadership and Community Protection Act], ma anche la politica energetica globale, come l'Accordo di Parigi ".

La mossa arriva poco dopo che Parker ha annunciato la sua candidatura per la carica di New York City Comptroller, una posizione equivalente a quella di chief financial officer e chief auditor delle agenzie della città.

Nel frattempo, il disegno di legge ha attirato le ire di Suarez che ha affermato che Miami potrebbe estrarre Bitcoin con l'uso di energia nucleare pulita e fonti di energia rinnovabile, contrastando la posizione della città con le disposizioni della proposta.

"Vogliamo essere la capitale mondiale del mining di criptovalute e [so] che può essere fatto in modo sostenibile e incorporando l'energia solare", ha detto il sindaco.

Negli anni passati ci sono state un'ondata di iniziative riguardo le criptovalute a Miami e in Florida. Tra le altre, una proposta  di Danielle Cohen Higgins, commissario della contea del distretto 8 della contea di Miami-Dade, che ha chiesto l'istituzione di una task force per valutare la possibilità di consentire ai residenti di pagare le tasse in criptovaluta.

Nel 2019, il legislatore statale ha istituito la Florida Blockchain Task Force con l'obiettivo di esaminare se e come i governi statali, provinciali e municipali potrebbero trarre vantaggio da "una transizione a un sistema basato su blockchain per la conservazione dei dati, la sicurezza dei dati, le transazioni finanziarie e fornitura di servizi e per identificare modi per migliorare l'interazione del governo con le imprese e il pubblico ".

Lo scorso febbraio, con il sostegno di Suarez, Miami ha anche approvato  una risoluzione per studiare la fattibilità di consentire ai propri dipendenti di ricevere tutto o una parte dei loro stipendi in bitcoin, consentendo alla città di ottenere pagamenti in criptovaluta e investendo i fondi della città in bitcoin.
____
Per saperne di più: 
- Proof-of-Bitcoin Necessaria con i Critici ed Avversari Uniti nel Giocarsi la Carta del Clima
-Uno sguardo più da vicino sull'impatto ambientale del mining di Bitcoin