Peter Schiff, noto per le posizioni anti crypto e pro oro crede che BTC continuerà a perdere. Fin dove potrebbe arrivare?

Peter Schiff. Fonte: screenshot video, MoneyShow / YouTube

Peter Schiff, l'investitore noto per le sue posizioni fortemente critiche nei confronti di bitcoin (BTC), ha detto che il valore reale di BTC si colloca ben al di sotto di quanto appaia oggi, e che crollerà ancora in modo importante perché la mania bitcoin è "finita".

La scorsa settimana, in un thread su Twitter, Schiff ha condiviso la propria opinione sulle recenti performance del fondo di Bitcoin di Grayscale (GBTC), incentrandosi sul valore netto dell'asset (NAV) e su quello che significa per il prezzo di bitcoin.

Secondo l'investitore, significa che BTC è già scambiato "ben al di sotto" dei 10.000$. 

"Credo che sia questo il prezzo reale di Bitcoin, dato che quando vendi GBTC ottieni denaro in contanti. Ma quando vendi BTC in cambio ottieni Tether. Per avere soldi veri in cambio di Bitcoin devi sopportare una grossa perdita."

Come c'era da aspettarsi l'economista è stato (di nuovo) aspramente criticato per il suo post dalla community crypto, alcuni hanno scherzato supponendo che lo stesso Schiff voglia comprare BTC e sia in cerca di venditori. Altri hanno 'implorato' l'antagonista delle crypto di rivelare dove comprare BTC a meno di 10.000$.

Schiff però ha continuato a invitare le persone a chiudere la propria esposizione nei confronti della principale crypto al mondo dicendo:

"GBTC è scambiato con una perdita del 46%. Un nuovo record. Qualcosa sta decisamente succedendo. Bitcoin è in guai seri. Liberatevene finché siete in tempo!"

Ha parlato delle possibili ragioni del NAV più basso, dicendo che GBTC potrebbe aver prestato i propri bitcoin e chi li ha ricevuti non è in grado di ripagare gli interessi, o che i BTC siano stati custoditi in un conto deposito che li ha persi, ma in quel caso il NAV potrebbe essere "ben più basso".

La risposta di Grayscale Investments non ha tardato ad arrivare e il manager del fondo ha dichiarato venerdì che "le leggi, norme e i documenti che definiscono i prodotti legati agli investimenti digitali di Grayscale vietano che gli attivi digitali sottostanti i prodotti d'investimento, possano esser prestati, presi in prestito o usati come garanzia".

Tutti gli asset digitali che compongono i prodotti di investimento di Grayscale, ha aggiunto, sono custoditi da Coinbase Custody Trust Company, ha dunque aggiunto:

"Per essere assolutamente chiari: i BTC sottostanti il Grayscale Bitcoin Trust sono posseduti da GBTC e solo da GBTC."

Nel comunicato su questo argomento, la compagnia sostiene che:

"Il deposito degli asset sottostanti i prodotti relativi ai prodotti d'investimento di Grayscale non è stato compromesso e i nostri prodotti legati agli asset digitali sono del tutto al sicuro."

C'è dell'altro

Schiff ha fatto riferimento a un vecchio tweet su BTC, dicendo che non ci vorrà ancora molto prima che la sua previsione si avveri. Il tweet in questione, dello scorso luglio, sosteneva che la vendita di BTC potrebbe presto peggiorare man mano che la recessione incalza e "molti HODLer perdono il proprio lavoro, specie quelli che lavorano per le compagnie legate alla blockchain che presto dichiareranno bancarotta".

Giovedì, Schiff ha detto:

"Il grosso delle vendite non è nemmeno iniziato. Bitcoin ha ancora molto da perdere."

Ha anche commentato l'argomento del mese, cioè il disastroso sfacelo dell'exchange FTX e il conseguente effetto domino, dichiarando che l'ex CEO Sam Bankman-Fried era 'ovviamente' un truffatore.

Ieri ha commentato di nuovo il collasso di FTX, ma questa volta dal punto di vista dei regolamenti, dicendo che servono più norme governative, facendo appello all'equilibrio del libero mercato e alla fine della Federal Reserve, la banca centrale USA, e della Securities and Exchanges Commission (SEC), tra gli altri enti. 

Ha commentato:

"Il bello del libero mercato capitalista è che si auto-regolamenta. La concorrenza per ottenere riconoscimento e profitto e perdita sono il miglior strumento di regolazione rispetto ai burocrati."

La 'mania Bitcoin è finita'

Schiff è un noto broker del mercato azionario e CEO di Euro Pacific Capital, forte sostenitore dell'oro come strategia d'investimento, ma sostiene anche che BTC sia una truffa. Su Twitter è parecchio impopolare tra la community crypto e nel corso degli anni ha spesso deriso i sostenitori di BTC.

L'attuale e prolungata crisi del mercato crypto ha dato numerose occasioni per ribadire che la morte delle crypto è vicina e ha incitato all'acquisto di oro.

Oggi ha detto: "La mania del Bitcoin è finita. Comprate oro".

Ha poi ribadito che il valore delle stablecoin "presto" potrebbe eccedere quello di bitcoin.

Alle 11:00 di lunedì, ora italiana, BTC era scambiato a 16.119$. Perde il 3% in un giorno, oltre l'1% in una settimana, il 16% in un mese e il 73% in un anno.

Grafico dei prezzi di BTC in 30 giorni: Fonte: coingecko.com

____

Leggi anche:

Segui Cryptonews Italia sui canali Social