27 May 2022 · 4 min read

Dipendente di Terraform accusato di appropriazione indebita

Terraform
Fonte: AdobeStock / bong

 

Secondo quanto riferito, la polizia sudcoreana potrebbe subentrare all'unità investigativa sui crimini finanziari "Yeouido Grim Reaper" nell'indagine di Terraform Labs, dopo che le accuse di "appropriazione indebita" sono state rivolte a un dipendente anonimo.

L'azienda, che è stata lanciata a Singapore, ha chiuso le sue attività in Corea del Sud poco prima del recente "incidente" di terra (LUNA), come è stato definito in Corea del Sud. Ma, come riportato in precedenza, l'unità "Grim Reaper" (ufficialmente Financial and Securities Crime Coalition Team), una squadra che fa capo al Ministero della Giustizia e alla procura, è stata incaricata di indagare su possibili illeciti o irregolarità finanziarie dall'inizio fino al crollo.

The Fact ha riferito che al Grim Reaper potrebbe essere chiesto di farsi da parte, tuttavia, poiché potrebbe essere necessaria un'indagine della polizia.

Il media ha citato fonti anonime di "comunità legale", sottolineando che mentre l'ufficio del procuratore del distretto meridionale di Seoul ha già avviato un'indagine su Do Kwon, il co-fondatore di Terraform, la divisione investigativa informatica dell'Agenzia metropolitana di Seoul "ha ricevuto informazioni nella metà di questo mese che una persona, che si credeva fosse un dipendente di Terraform Labs, era stata sospettata di appropriazione indebita di fondi aziendali.

Secondo quanto riferito, la polizia sta "indagando" sul caso, con suggerimenti che potrebbero aver chiesto a "exchange" e altre istituzioni finanziarie di congelare temporaneamente gli asset mentre gli agenti continuano le indagini.

Alcune di queste accuse potrebbero essere il risultato di una delle tante cause legali civili che sono state portate avanti dagli investitori in Corea del Sud, con un certo numero di avvocati che rappresentano centinaia di investitori che sperano di portare i loro casi in tribunale.

Tuttavia, poiché alcuni di questi casi sembrano implicare accuse di illeciti criminali, potrebbe essere richiesto alla polizia di trasferirsi.

Il media ha sottolineato che la situazione è stata complicata dal fatto che alcuni dei singoli casi intentati contro Terraform affermano danni per un valore inferiore a 400.000 USD. Secondo la legge sudcoreana, i pubblici ministeri non possono indagare direttamente su reati finanziari di valore inferiore a tale importo. Per questo motivo, un certo numero di investitori ha tentato di portare cause congiunte ai pubblici ministeri, principalmente sotto la bandiera di importanti studi legali.

Gli esperti legali citati dallo stesso media hanno ritenuto che le accuse potrebbero essere difficili da provare in questo caso, in gran parte a causa del fatto che i token non sono visti allo stesso modo del denaro nella sfera legale. Inoltre hanno affermato che sarebbe probabilmente difficile dimostrare che c'era "l'intenzione" di frodare o causare danni finanziari da parte di Terraform e che questo potrebbe essere fondamentale in qualsiasi indagine o causa penale/civile.

Le autorità di regolamentazione stanno indagando separatamente su una serie di aziende partner di Terraform.

Cryptonews.com ha contattato Terraform Labs per un commento.

Notizie contrastanti per Terraform e la community di  Terra dagli exchange

Nel frattempo, ci sono state notizie contrastanti per Terraform e la community di  Terra dai più grandi exchange della Corea del Sud. Tutte e cinque gli exchange con licenza che hanno permessi a fare trading in KRW fiat hanno effettuato il delisting di  LUNA o sono in procinto di farlo. Ma, secondo quanto riportato da Newsis, tutti e cinque (incluso Upbit, leader di mercato) hanno affermato che avrebbero offerto supporto per il prossimo airdrop della rete di Terra.

Il media ha osservato che nel caso di Upbit, i clienti "che detenevano LUNA alle 23:59 (KST) del 7 maggio, prima che il prezzo di Luna crollasse, riceveranno un airdrop di 'nuove' monete LUNA", che sono state soprannominate LUNA2  dagli exchange sudcoreani.

Le società si sono affrettate a sottolineare che questo non significa che quoteranno necessariamente la nuova moneta. Le aziende hanno invece deciso di astenersi da ulteriori commenti in merito.

Munhwa Ilbo ha riferito che Coinone, l'ultimo dei cinque exchange ad aver fatto un annuncio di rimozione dalla quotazione di LUNA, ha ora confermato che interromperà il supporto di LUNA il 1 giugno.

L'exchange e altri sono stati criticati da parlamentari ed esperti dei media per non aver agito più rapidamente e in modo più coordinato, consentendo invece di continuare il trading. Questo, a sua volta, ha portato al trading speculativo e al dumping di LUNA "kimchi premium" sulle piattaforme di trading all'inizio di questo mese.

Coinone ha giustificato la sua decisione, affermando di avere una serie rigorosa di protocolli interni a cui si attiene in tutte le questioni relative alla quotazione dei token e il delisting.

_______

Seguici sui nostri canali social: 

Telegram: https://t.me/ItaliaCryptonews

Twitter: https://twitter.com/cryptonews_IT
 _______

Clicca sui nostri link di affiliazione:

- Per acquistare le tue criptovalute su PrimeXBT, la piattaforma di trading di nuova generazione

- Per proteggere le tue criptovalute su portafogli come Ledger e Trezor

- Per effettuare transazioni in modo anonimo con NordVPN

_______

Per saperne di più:
- Terra si avvicina al lancio di una nuova catena
- LUNA, UST aumentano dopo il voto del piano rilancio di Terra
- Operatore di Upbit sotto esame sulla vendita di LUNA
- South Korean LUNA Buying Skyrockets, Token Trading at Huge Premium on Domestic Exchanges
- South Korean Regulators to Inspect Companies Linked to Terraform
- Crollo LUNA: Arriva regolamentazione crypto in Corea del Sud