Sondaggio pre-crash: il 70% degli investitori istituzionali considerava di investire in criptovalute

Prima che il mercato delle criptovalute iniziasse la sua recessione nell'aprile di quest'anno, circa il 70% degli investitori istituzionali globali intervistati prevedeva che avrebbe acquistato dei criptoasset.

investitori istituzionali criptovalute

Fonte: Adobe/bignai

Inoltre, secondo Reuters, oltre il 50% dei 1.100 investitori intervistati da Coalition Greenwich per conto di Fidelity Digital Assets - una divisione focalizzata sulle criptovalute del gigante statunitense dei fondi comuni Fidelity Investments - tra dicembre e aprile ha dichiarato di avere investimenti in asset digitali.

Tuttavia, da aprile, quando più criptovalute hanno raggiunto i loro massimi storici (ATH), bitcoin (BTC) è diminuito del 54%, mentre ethereum (ETH) è crollato del 60% dal proprio ATH a maggio. Inoltre, i prodotti di investimento in asset digitali hanno registrato deflussi significativi negli ultimi mesi.

In entrambi i casi, prima di questa forte correzione, circa il 90% di coloro che erano interessati a investire in criptovalute ha affermato di aspettarsi che i portafogli della propria azienda o dei propri clienti includessero l'esposizione diretta o indiretta agli investimenti in criptovalute entro i prossimi cinque anni, secondo il sondaggio. Inoltre, gli intervistati hanno citato la volatilità dei prezzi come il più grande ostacolo per i nuovi investitori, seguita dalla mancanza di fondamentali necessari per valutare il valore e le preoccupazioni sulla manipolazione del mercato, ha aggiunto.

La dichiarazione degli investitori istituzionali 

"Ancora di più sul fronte dell'adozione, c'è preoccupazione per la concorrenza, in particolare la concorrenza dei sovrani", ha detto Jim Neumann, Chief Investment Officer di Sussex Partners, a Institutional Investor (II), commentando il sondaggio. "Se gli Stati Uniti o la Cina, o chiunque altro, entrano in uno yen digitale o in un dollaro USA digitale, allora il gioco cambierà". (Scopri di più: La Cina pubblica un whitepaper sull'e-CNY, affermando che le cripto non hanno valore e comportano rischi)

Gli intervistati in Asia erano fermamente convinti che le risorse digitali siano una parte importante dei portafogli istituzionali, secondo II. In Europa, il 77% degli investitori ha affermato che le criptovalute meritano un posto nei portafogli, mentre negli Stati Uniti, il 69% degli investitori ha affermato che le risorse digitali sono importanti.

Nel frattempo, Neumann ha aggiunto che i suoi clienti più "progressisti, più giovani ed esperti di tecnologia" si concentrano maggiormente sulla classe degli asset, mentre gli investitori veterani hanno difficoltà ad entrare nel settore.

Alle 10:12 UTC, BTC viene scambiato a 29.560 USD ed è in calo del 6% in un giorno e dell'11% in una settimana. L'ETH è sceso di quasi l'8% in un giorno e del 15% in una settimana, scambiando a 1.739 USD.
____

Guarda Mary Callahan Erdoes, CEO di J.P. Morgan Asset & Wealth Management, su Bloomberg TV, mentre afferma che la maggior parte dei loro clienti vede Bitcoin come una classe di asset.

Clicca sui nostri link di affiliazione:

- Per acquistare le tue criptovalute su PrimeXBT, la piattaforma di trading di nuova generazione

- Per proteggere le tue criptovalute su portafogli come Ledger e Trezor

- Per effettuare transazioni in modo anonimo con NordVPN  

 ____

Per saperne di più:
- Bitcoin May Surpass USD 66K in 2021 and USD 400K by 2030 - 'Panel of Experts'
- Store Or Not Store Of Value? Three Reports Weigh In On Bitcoin

- Arca Debunks 10 Most Popular Crypto Bear Theses
- Technically Capable Bitcoin Has Other Mass Adoption Challenges To Solve

- Some Central Bankers Show Interest in Bitcoin; Inflation Fears Mount
- PayPal US Users Can Now Spend More on Bitcoin in Week Than They Could in Year

- Fidelity In Hiring Spree As Investors Eye Cryptoassets Beyond Bitcoin
- Hedge Fund CFOs and Insurers Show a Growing Appetite for Crypto

- US Financial Advisers Up Crypto Recommendations as Interest Rises
- Surveyed UAE Nationals Keener to Invest in Crypto than Western Expats