Previsione Bitcoin: Anonima whale svende $1,2 miliardi in BTC – È l’ora del panico?

Laura Di Maria
| 6 min read

Bitcoin (BTC) sta lottando per mantenere il suo valore sopra il livello critico di 65.500 dollari. Livello monitorato con grande attenzione visto che nelle scorse 24 ore ha registrato un minimo intraday di 64.693 dollari.

Il resto del mercato tenta una timida ripresa e la capitalizzazione complessiva supera i 2,39 trilioni di dollari, in leggero aumento dello 0,39% rispetto a ieri.

L’attuale trend ribassista è in gran parte attribuito alla posizione più rigida della Federal Reserve degli Stati Uniti, che ha esercitato una significativa pressione sul mercato delle criptovalute.

Inoltre, grandi deflussi dagli ETF di Bitcoin specie a carico di grossi player come il FBTC di Fidelity e il GBTC di Grayscale confermano l’estensione del sentimento ribassista. Questi elementi stanno contribuendo ad aggravare la pressione al ribasso sul prezzo di Bitcoin.

Le whale hanno svenduto BTC per un valore di $1,2 miliardi: L’impatto sul prezzo di Bitcoin e sul sentiment di mercato


I dati di CryptoQuant indicano che le balene hanno venduto oltre 1,2 miliardi di dollari di Bitcoin nelle ultime due settimane. Questi importanti possessori di Bitcoin mostrano segnali minimi di un rinnovato interesse all’acquisto. Il dato conferma la continua mancanza di slancio rialzista per la criptovaluta.

Gli analisti hanno osservato: “I trader non stanno accrescendo le loro posizioni in Bitcoin e la domanda da parte dei grandi possesori rimane debole”. Gli osservatori suggeriscono che i miner crypto sembrano spostare la loro attenzione verso il settore dell’intelligenza artificiale in rapida crescita, vendendo le loro ricompense in Bitcoin.

Sia il settore delle criptovalute che quello dell’intelligenza artificiale dipendono pesantemente da potenti chip per operare e gestire i dati.

Punti chiave:

  • Le whale hanno venduto oltre 1,2 miliardi di dollari di BTC in due settimane.
  • Scarsa domanda tra i grossi possessori a lungo termine.
  • I miner crypto si orientano verso il settore dell’intelligenza artificiale.

L’influenza dei dati economici degli Stati Uniti su Bitcoin e il dollaro statunitense


Il dollaro statunitense in generale rimane sotto pressione a causa di dati diversi dalle aspettative rispetto alle vendite al dettaglio e l’inflazione. Si alzano le aspettative di possibili tagli dei tassi da parte della Federal Reserve.

Si rafforza l’ipotesi che la Federal Reserve possa ridurre i costi sui prestiti prima del previsto. Questa incertezza sul percorso dei tassi della Fed sta causando un’azione dei prezzi contenuta e senza una direzione chiara nel mercato di Bitcoin.

Il Dipartimento del Commercio ha riportato che le vendite al dettaglio negli Stati Uniti sono aumentate dello 0,1% a maggio, leggermente al di sotto del previsto aumento dell’0,2%.

Questo dato più debole riflette la fatica da parte dei consumatori e un rallentamento dell’attività economica, rafforzando le ipotesi di un taglio ai tassi da parte della Federal Reserve prima del previsto.

  • Vendite al dettaglio più deboli e dati di inflazione in calo aumentano le aspettative di tagli dei tassi da parte della Federal Reserve.
  • La pressione sul dollaro USA causa incertezza nel mercato.
  • I prezzi di Bitcoin rimangono contenuti mentre gli investitori attendono chiarezza sulle future azioni della Fed.

Deflussi di capitali dagli ETF di Bitcoin impattano sul sentiment del mercato crypto


I recenti deflussi di capitale dagli ETF di Bitcoin, in particolare dai fondi FBTC di Fidelity e il GBTC di Grayscale, per un totale di 152,42 milioni di dollari, hanno esercitato una significativa pressione al ribasso su Bitcoin e altre criptovalute.

L’ETF di Fidelity ha registrato il dato maggiore, $83 milioni, seguito da Grayscale con $62 milioni. Questa tendenza insieme agli altri fattori determinanti ha sollevato dubbi riguardo una nuova fase ribassista nelle criptovalute.

Le consistenti fuoriuscite dagli ETF spot di Bitcoin hanno intensificato la pressione al ribasso su BTC e le altre criptovalute, contribuendo alle preoccupazioni del mercato su una potenziale nuova fase ribassista.

  • I deflussi dagli ETF di Fidelity e Grayscale ammontano a $152,42 milioni.
  • In calo anche le altcoin da $760 miliardi a $603 miliardi da marzo.
  • Resta l’ottimismo verso una possibile ripresa grazie a nuovi investimenti.

Il CEO di Binance è ottimista sul futuro di Bitcoin nonostante la recente volatilità


Il CEO Di Binance, Richard Teng, prevede che Bitcoin supererà gli 80.000 dollari entro la fine del 2024, con guadagni ancora maggiori attesi nel 2025. Ha ricordato che Bitcoin ha guidato un ciclo di mercato unico, seguito da vicino dalle meme coin, che si è distinto dai cicli precedenti.

Il recente calo sotto 66.000 dollari è stato determinato dalla posizione più rigida della Federal Reserve, che ha causato significativi deflussi dai prodotti quotati in borsa (ETP) legati alle criptovalute, per un totale di 600 milioni di dollari la scorsa settimana.

Attualmente, Bitcoin è scambiato intorno a 65.800 dollari, con una direzione di mercato incerta, a differenza dei movimenti per lo più positivi delle altcoin, indicando una volatilità di mercato in corso e l’attesa di potenziali breakout.

  • Il CEO di Binance prevede che Bitcoin supererà gli 80.000 dollari entro la fine del 2024.
  • Le recenti diminuzioni di mercato sono state influenzate dalla posizione più restrittiva della Federal Reserve.
  • Significativi deflussi dagli ETP crypto per un totale di 600 milioni di dollari la scorsa settimana.

Previsione del prezzo di Bitcoin


Bitcoin (BTC/USD) è scambiato a 65.803 dollari, con un aumento dello 0,71% sul grafico a 24 ore. I livelli di prezzo chiave da monitorare includono un punto di svolta a 65.700 dollari, che suggerisce una previsione ribassista per il prezzo di Bitcoin.

I livelli di resistenza immediata sono 66.800, 67.800 e 68.500 dollari. Il supporto immediato è indicato a 64.200 dollari, seguito da 63.200 e 62.300 dollari.

Gli indicatori tecnici mostrano un indice di forza relativa (RSI) a 50 e una media mobile esponenziale a 50 giorni (EMA) a 65.900 dollari.

Il canale ribassista suggerisce un trend ribassista per Bitcoin. La chiusura delle candele al di sotto della media mobile esponenziale a 50 giorni e un RSI al di sotto di 50 supportano ulteriormente la possibilità di un trend al ribasso.

L’outlook in generale rimane ribassista al di sotto dei 65.900 dollari. Tuttavia, una rottura al di sopra di questo livello potrebbe migliorare il momentum rialzista.

Wiener AI: La meme coin AI con un tocco divertente


Wiener AI (WAI), la nuova meme coin che sfrutta l’intelligenza artificiale per offrire insight di investimento sta attirando l’interesse di tanti investitori.

Oltre al meme: WAI offre strumenti avanzati di trading basati sull’intelligenza artificiale, rendendolo più di una semplice novità divertente. Il progetto ha già raccolto quasi 6 milioni di dollari in prevendita, riflettendo una forte domanda.

Boom dell’intelligenza artificiale: La crescente popolarità dell’intelligenza artificiale, specialmente dopo i risultati straordinari di Nvidia, si prevede che aumenterà ulteriormente la domanda per WAI.

Potenziale reddito passivo: WAI offre anche significative opportunità di reddito passivo. Il 20% dell’offerta totale è destinato alle ricompense di staking, gli investitori possono guadagnare un impressionante 396% di APY.

Il momento di agire: Il prezzo di prevendita di WAI è attualmente di 0,00072 dollari e si prevede che aumenterà presto. Gli investitori più veloci potrebbero ottenere significativi guadagni.

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.