Previsione del prezzo: Bitcoin a $62.000 mentre la Fed adotta politiche più restrittive

Lucio Prosperi
| 4 min read

Bitcoin ha iniziato la settimana con una tendenza al ribasso e al momento viene scambiato intorno ai $62.000 con un minimo intraday di $60.675. È piuttosto evidente che, nelle ultime settimane, la principale criptovaluta stia faticando a riguadagnare slancio.

Il declino è in gran parte dovuto ad atteggiamenti falconieri – ovvero che lasciano intendere che potrebbe adottare politiche monetarie restrittive – da parte della Federal Reserve e alla speculazione che possa posticipare i suoi piani di allentamento, spingendo gli investitori verso asset più sicuri, in un clima d’incertezza economica.

Tutto questo ha rafforzato il dollaro statunitense, contribuendo al calo Bitcoin.

Nel futuro prossimo, gli operatori di Bitcoin dirigeranno la loro attenzione verso gli imminenti discorsi dei funzionari della Fed Jefferson e Mester. In seguito, si concentreranno sui principali rapporti economici degli Stati Uniti, come l’indice dei prezzi al consumo (CPI), l’indice dei prezzi al produttore (PPI) e le vendite al dettaglio. Dati più robusti del previsto potrebbero minare le aspettative di un taglio dei tassi da parte della Fed e aumentare la pressione delle vendite su Bitcoin.

La modalità falconiera della FED e le preoccupazioni dei consumatori pesano su dollaro e BTC


L’attitudine falconiera della Federal Reserve degli Stati Uniti, insieme con la minore fiducia dei consumatori, ha rafforzato il dollaro ma ha applicato pressione al ribasso sul Bitcoin.

Diversi funzionari della Fed, tra cui Mary Daly di San Francisco, hanno sostenuto politiche restrittive al fine di gestire l’inflazione, mentre altri, come Raphael Bostic di Atlanta, vedono potenziali tagli dei tassi nonostante le prevalenti incertezze.

Al contrario, la presidente della Fed di Dallas Lorie Logan e quello di Minneapolis Neel Kashkari sottolineano i rischi legati all’inflazione, sostenendo un approccio prudente verso gli aggiustamenti dei tassi.

I dati recenti aggravano le prospettive economiche; l’Indice di Sentiment del Consumatore ha registrato un significativo calo a 67,4, segnalando crescenti preoccupazioni dei consumatori riguardo all’inflazione, che potrebbero influenzare le future decisioni di politica monetaria.

Questo feedback economico misto alimenta l’incertezza, influenzando sia i mercati tradizionali sia quelli degli asset digitali.

Ricapitolando:

  • Segnali Misti della Fed: Opinioni diverse tra i funzionari della Fed creano volatilità di mercato.
  • Calo del Sentiment dei Consumatori: Indica crescenti preoccupazioni per l’inflazione, influenzando le decisioni di spesa e investimento.

L’adozione della trasparenza di BTC da parte di El Salvador rafforza la fiducia ma incontra difficoltà in quella generalizzata


El Salvador ha compiuto un passo audace nel migliorare la trasparenza riguardo ai suoi investimenti in Bitcoin, rendendo pubblici i dati delle transazioni attraverso una mempool personalizzata.

L’approccio strategico del Paese include il possesso di 5.748,76 BTC, per un valore di oltre $352,8 milioni, e l’adesione a un metodo di acquisto Dollar-Cost Averaging (DCA). Nonostante questi sforzi e gli acquisti regolari di Bitcoin del Presidente Nayib Bukele, solo il 12% dei salvadoregni ha utilizzato la criptovaluta per le transazioni nel 2023.

Questa bassa percentuale evidenzia le sfide nell’adozione diffusa tra la popolazione. L’iniziativa di rendere accessibili i dati sugli investimenti in Bitcoin potrebbe rafforzare la fiducia globale degli investitori.

Di contro, il suo limitato uso all’interno del Paese suggerisce che effetti sostanziali sul suo prezzo potrebbero richiedere una più ampia accettazione e integrazione nelle attività finanziarie quotidiane.

Previsione del prezzo di Bitcoin


L’analisi tecnica odierna do Bitcoin rivela una lieve tendenza al ribasso. Il prezzo è attualmente a $61.098, con una diminuzione dello 0,61%. La previsione del prezzo riflette come la principale criptovaluta sia in difficoltà sotto il livello cruciale di $61.764, suggerendo la possibile persistenza del trend al ribasso.

I livelli di resistenza sono a $63.824, $65.506 e $67.222 e sono quelli che BTC deve superare per invertire il momentum negativo.

Nel frattempo, il supporto è solido a $60.185, con ulteriori potenziali livelli di supporto a $58.812 e $56.640.

Il Relative Strength Index (RSI) è a 44, suggerendo un sentimento neutrale o ribassista.

Previsione del Prezzo del Bitcoin

La media mobile esponenziale a 50 giorni (EMA) si attesta a $61.792, situandosi vicino al punto di pivot, sottolineando quindi la sua importanza come soglia per cambiamenti al ribasso o al rialzo.

Benefici anticipati con la prevendita dei token di 99Bitcoins


La prevendita dei token di 99Bitcoins è attualmente in corso e offre un’opportunità unica nell’ambito dell’educazione alle criptovalute. Grazie alla sua piattaforma Learn-to-Earn, gli utenti possono migliorare la propria comprensione delle valute digitali ricevendo in cambio i token $99BTC, che sono sia un meccanismo di ricompensa sia un pass per accedere ai contenuti premium e ai vantaggi della comunità.

Con il prezzo del token fissato a $0,00104 ciascuno, agli investitori precoci viene fornito un punto di ingresso vantaggioso per iniziare a sviluppare la propria competenza e vedere fruttare l’investimento.

Finora, la prevendita ha raccolto con successo oltre $1,1 milioni, avvicinandosi all’obiettivo di $1.892.544. Con soli tre giorni rimasti prima del successivo aumento di prezzo nella prossima fase, questa offerta rappresenta un momento da non farsi scappare, così da ottenere anche accesso immediato allo staking di $99BTC.

 

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

Leggi anche: