. 4 min read

Previsione del prezzo di Ethereum mentre ETH raggiunge i 200 miliardi di market cap – È ora di comprare?

Il prezzo di Ethereum è salito del 2% nelle ultime 24 ore, raggiungendo i 1.657 dollari alle 10:00 di stamane, 1 marzo 2023, mentre il mercato delle criptovalute guadagna la stessa percentuale a livello complessivo. Il prezzo attuale è statico nell’ultima settimana ed è aumentato del 6% negli ultimi 14 giorni, con la moneta che oggi ha quasi recuperato i 200 miliardi di dollari di mercato.

Sebbene ETH abbia fornito un rendimento del 38,6% dall’inizio del 2023, rimane un token notevolmente sottovalutato. E con il recente annuncio da parte di Coinbase di una sidechain a due livelli per Ethereum, potrebbe registrare guadagni davvero notevoli nel corso dell’anno.

Previsione del prezzo di Ethereum quando ETH raggiunge i 200 miliardi di dollari di market cap: è il momento di comprare?

Gli indicatori di ETH si trovano in una posizione contrastante, con la moneta in grado di registrare ulteriori guadagni o perdite nel prossimo futuro. Il suo indice di forza relativa per esempio (linea viola), ha ricominciato a salire dopo essere sceso a 50 negli ultimi due giorni, segnalando una ripresa dello slancio.

D’altra parte, la media mobile a 30 giorni di ETH (linea rossa) si è appiattita rispetto alla media a 200 giorni (linea blu) e dato che è molto più alta della media più lunga, ETH potrebbe subire presto un ulteriore calo.

Detto questo, gli eventuali ribassi potrebbero essere minimi, visto che ETH ha fatto un buon lavoro nel mantenere il livello di supporto di 1.600 dollari. Quindi, anche se potrebbe verificarsi un’altra flessione nel breve termine, è probabile che sia di breve durata, dato che il quadro a medio e lungo termine di ETH punta alla crescita.

In effetti, i fondamentali di ETH rimangono così forti che non può che crescere nel lungo periodo. Questo è stato sottolineato ancora una volta da un recente annuncio di Coinbase, che ha rivelato il lancio di Base, una sidechain di secondo livello per Ethereum.

L’aspetto significativo di questo lancio è che Coinbase punta a “coinvolgere oltre 1 miliardo di utenti nella criptoeconomia” con Base. Anche se riuscisse ad attirare solo una parte di questi utenti, la sua nuova impresa si tradurrà in una maggiore adozione e utilizzo di Ethereum.

Questo implica un prezzo in costante aumento per ETH, ma anche il nuovo status di Ethereum come blockchain proof-of-stake. Quando ha completato il Merge a settembre, infatti, il passaggio a un meccanismo PoS ha gettato le basi per diventare più efficiente dal punto di vista energetico, più scalabile e più economico, cosa che lo aiuterà a consolidare la sua posizione di blockchain dominante nell’ecosistema delle criptovalute.

Ancora oggi, Ethereum rappresenta il 59% del valore totale bloccato dell’intero settore. Con l’arrivo di ulteriori aggiornamenti, e soprattutto con l’arrivo dello sharding nel corso di quest’anno o nel 2024, questa percentuale è destinata ad aumentare.

Il fatto che Ethereum sia in una posizione molto forte è stato evidenziato anche un paio di settimane fa, quando il gigante dei pagamenti Visa ha rivelato che sta testando i pagamenti in stablecoin USDC sulla blockchain di Ethereum. Anche in questo caso, ciò suggerisce che se le grandi aziende intendono utilizzare una blockchain pubblica, molto probabilmente utilizzeranno Ethereum.

Inoltre, Ethereum si sta preparando a rilasciare l’aggiornamento Shanghai, che consentirà agli staker di ritirare gli ETH che hanno bloccato e ricevuto come ricompensa. Sebbene alcuni commentatori suggeriscano che questo potrebbe causare un crollo a breve termine, si tratta di un’altra pietra miliare rialzista per Ethereum, poiché rende meno rischiose le operazioni di staking per gli utenti.

Anche con un calo indotto da Shanghai questo mese, ETH è destinato a riprendersi e a tornare al livello di 1.700 dollari nelle settimane successive, prima di registrare ulteriori guadagni. La tendenza a lungo termine è verso i 2.000 dollari e oltre per la fine dell’anno, con gli aggiornamenti precedenti (ad esempio l’EIP 1559) che danno a ETH la tendenza a deflazionarsi durante i periodi di picco dell’attività.

E con l’ingresso nell’ecosistema di Ethereum di operatori del calibro di Coinbase, è probabile che tali “picchi di attività” diventino un evento regolare, rendendo ETH probabilmente una delle migliori scommesse in criptovalute.

 

 

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

È un buon momento per comprare Ethereum?

ETH è una delle monete fondamentalmente più interessanti del mercato, ma potrebbe subire un calo quando Shanghai renderà possibili i prelievi. Per questo motivo, i traders a breve termine potrebbero preferire altre monete ad alto potenziale. Di conseguenza, abbiamo stilato una lista delle 16 migliori criptovalute per il 2023.
L’elenco viene aggiornato settimanalmente con nuove criptovalute e progetti ICO, per cui ricordati di tornare a controllare le nuove voci.

 

 

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

 

Leggi anche:

Segui Cryptonews Italia sui canali Social

   

Articoli consigliati