Previsione del prezzo di Optimism – OP arretra dall’ATH ma il livello 10 dollari è ancora in vista

Sauro Arceri
| 3 min read

Il prezzo di Optimism è sceso del 5,5% nelle ultime 24 ore, raggiungendo i 2,77 dollari nel contesto di un calo dello 0,5% per l’intero mercato delle criptovalute. Tuttavia, l’altcoin rimane in rialzo del 7% in una settimana e del 27% negli ultimi 30 giorni, sostenuta dalla notizia che Coinbase lancerà la propria rete layer-two per Ethereum utilizzando la tecnologia basata su Optimism.

Sebbene il rally a breve termine seguito a questa notizia si sia ormai esaurito, le prospettive a medio e lungo termine di OP rimangono molto buone. L’utilizzo da parte di Coinbase dell’OP Stack open-source di Optimism per lo sviluppo di Base, la sua sidechain di secondo livello, darà un notevole impulso all’ecosistema di Optimism nei prossimi mesi, contribuendo a far crescere parallelamente il prezzo di OP.

Previsione del prezzo di Optimism – OP arretra dall’ATH ma i 10 dollari sono ancora in vista


Gli indicatori di OP suggeriscono che un ribasso è effettivamente previsto nel breve termine e la moneta al momento appare ipercomprata. La sua media mobile a 30 giorni (linea rossa) è salita molto infatti, molto più in alto della media a 200 giorni (linea blu), segnalando che un’inversione di tendenza è imminente.

Allo stesso modo, l’indice di forza relativa di OP (linea viola) ha iniziato a scendere verso 50, dopo aver trascorso gran parte dell’anno al di sopra di 70. In altre parole, nelle ultime settimane è stato in qualche modo ipercomprato e ora il prezzo potrebbe scendere per un breve periodo, fino a quando l’RSI non avrà toccato il fondo.

Un livello di supporto chiave da tenere d’occhio è 2,70 dollari. Se OP cala con decisione al di sotto di questo livello, potrebbe continuare a scendere, anche se il suo recente slancio suggerisce che dovrebbe resistere.

Gli eventi recenti, infatti, suggeriscono che OP potrebbe diventare uno dei token più redditizi del 2023. In particolare, l’annuncio di Coinbase di questa settimana della sua rete Base layer-two è un’enorme vittoria per Optimism, con l’exchange statunitense che si unisce all’ecosistema della piattaforma come secondo sviluppatore principale.

L’adesione all’ecosistema Optimism significa che l’exchange non vede Base come un rivale del vecchio layer-two, ma come un’aggiunta a quella che diventerà una “superchain” interoperabile, come è spiegato nel blog che accompagna l’annuncio di Coinbase:

“Ecco perché stiamo lavorando con OP Labs e Optimism Collective a un piano per scalare Ethereum in modo decentralizzato. La nostra visione è quella di creare un robusto ecosistema di sviluppatori di L2 e rollup interoperabili che aiutino a coinvolgere il prossimo miliardo di utenti nel web3.”

Per questo motivo, l’utilizzo del codice di Optimism significa che molte delle dApp che verranno lanciate su Base saranno probabilmente compatibili anche con Optimism. In pratica Coinbase e i suoi sviluppatori stanno lavorando per far crescere Optimism, anche se Base diventerà più grande della vecchia rete layer-two.

È inoltre incoraggiante notare che molti sviluppatori e piattaforme hanno confermato il loro supporto a Base con vari partner già annunciati. Questo porterà più supporto e più partner per Optimism, visto il già citato impegno di Coinbase per l’interoperabilità.

Vale la pena sottolineare che Optimism era un’importante rete di secondo livello per Ethereum già prima dell’annuncio di Coinbase; il suo valore totale bloccato è infatti cresciuto del 97% circa dal 1° gennaio, raggiungendo i 989 milioni di dollari.

Poiché Optimism era già affermato in precedenza, l’ingresso di Coinbase nel suo ecosistema non farà altro che rafforzare ulteriormente la sua posizione. Di conseguenza, c’è da aspettarsi un aumento costante del prezzo di OP nei prossimi mesi.

Anche se il prezzo potrebbe subire ulteriori correzioni al ribasso nei prossimi giorni, i fondamentali ancora più forti lo aiuteranno a riprendersi presto. Aspettiamoci quindi che il prezzo raggiunga un nuovo massimo storico nelle prossime settimane, superando i 3,22 dollari e raggiungendo i 4 dollari nei prossimi mesi.

Da lì, OP potrebbe salire ancora di più se il mercato delle criptovalute continuerà a registrare una ripresa costante, con alcuni ambiziosi possessori che puntano a 10 dollari.

 

 

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

È un buon momento per comprare Optimism?


Sebbene il quadro a lungo termine sia molto positivo per Optimism, nel breve termine potrebbe subire ancora qualche perdita.

Di conseguenza, i traders alla ricerca di guadagni più rapidi potrebbero preferire prendere in considerazione altre criptovalute ad alto potenziale. Abbiamo quindi stilato una lista delle 16 criptovalute migliori per il 2023. L’elenco viene aggiornato settimanalmente con nuove altcoin e progetti ICO.

 

 

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

 

Leggi anche:

Segui Cryptonews Italia sui canali social