Previsione prezzo Shiba Inu: SHIB si prepara a scalare la vetta delle crypto?

Marcello Bonti
| 3 min read

Il prezzo di Shiba Inu (SHIB) è salito dello 0,5% in 24 ore, raggiungendo 0,00000692$ mentre il mercato crypto ha registrato un leggero calo nello stesso intervallo.

SHIB è ora in calo del 5% in una settimana e del 6% in 30 giorni. La memecoin ha perso il 14,5% del suo valore dall’inizio dell’anno a differenza di molte altre importanti crypto come BTC, ETH, XRP, SOL.

Tuttavia, ottobre è storicamente un mese molto positivo per SHIB. Nel 2021 l’impennata è stata dell’822% in questo periodo, cosa che dimostra il potenziale del token a fine anno.

Quindi, se SHIB riuscisse a replicare la performance di due anni fa, potrebbe arrivare a novembre con un prezzo molto più alto di quello attuale.

Previsione del prezzo di Shiba Inu: SHIB potrebbe arrivare a 0,00003$? La storia si ripeterà portando un’impennata dell’822% a ottobre?


Gli indicatori di SHIB continuano a segnalare che il token si trova in territorio di ipervenduto dalla metà di agosto.

In particolare, il grafico qui sotto mostra che l’indice di forza relativa di SHIB (viola) è rimasto al di sotto di 50 per quasi due mesi, e sotto di 40 per gran parte di questo periodo.

Livelli così bassi segnalano una forte pressione di vendita, ma anche la possibilità che si avvicini un rally.

La media mobile a 30 giorni dell’altcoin (gialla) è rimasta al di sotto della media a 200 giorni (blu) da maggio, fornendo un altro grande segnale che indica che SHIB dovrebbe davvero recuperare presto.

D’altra parte, è possibile che il token non abbia ancora toccato il fondo, visto che il suo livello di supporto (verde) è in calo da più di qualche settimana.

Questo dato dimostra come SHIB abbia fatto molto poco da agosto. D’altra parta, questa circostanza che potrebbe precedere grandi guadagni a ottobre.

Come già accennato, finora ottobre è stato uno dei mesi migliori per SHIB, e persino ottobre 2022 ha visto la moneta salire del 10% in 31 giorni.

Naturalmente, le performance passate non sono garanzia di quelle future.

Altro aspetto cruciale è che SHIB a ottobre 2021 era ancora una memecoin a bassa capitalizzazione, con un potenziale di crescita molto più elevato di quello attuale.

Per questo motivo, anche se si attende un rimbalzo a breve, è difficile che sia di nuovo nell’ordine dell’822%.

Nuove altcoin con solidi presupposti


Sebbene SHIB sembri destinata a rimbalzare presto, non è l’unica altcoin sul mercato con un buon potenziale in questo momento. Anche diverse nuove crypto in prevendita sembrano molto interessanti.

Forse la più promettente di tutte è Bitcoin Minetrix (BTCMTX), una piattaforma che tokenizza il cloud mining. Ha lanciato la sua prevendita alla fine di settembre e ha già raccolto quasi 900.000$.

Questa cifra indica che gli investitori apprezzano il progetto e la tabella di marcia di Bitcoin Minetrix che dà la possibilità di guadagnare Bitcoin mettendo in staking il token BTCMTX.

Nello specifico, Bitcoin Minetrix converte lo staking di BTCMTX in crediti sul mining, che possono poi essere utilizzati per acquistare hashpower sulla blockchain di Bitcoin.

Questo permette agli utenti di minare indirettamente BTC come avviene con i protocolli di cloud mining. Chi mette in staking un numero sufficiente di BTCMTX ha diritto a ricevere una quota dei Bitcoin appena coniati.

Gli staker guadagnano anche gli interessi su base annua che frutta lo staking di BTCMTX, raddoppiando le occasioni di guadagno grazie al nuovo token.

L’offerta totale sarà di 4 miliardi token, 1,4 miliardi di questi saranno disponibili in prevendita.

Per comprare adesso i token basta visitare il sito ufficiale di Bitcoin Minetrix, dove BTCMTX costa adesso 0,011$.

https://www.youtube.com/watch?v=XQbNqWpxX0I

Il prezzo aumenta allo scadere di ognuna delle fasi della prevendita e alla fine il prezzo sarà di 0,0119$ nella decima fase.

Quindi il token sarà pronto per la quotazione su exchange dove potrebbe generare i primi guadagni per gli investitori.

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

Segui Cryptonews Italia sui canali social