Previsioni del prezzo di Bitcoin – Occhi fissi sul traguardo degli 80.000 dollari

Aniello Raul Barone
| 5 min read

Nella giornata di oggi, martedì 5 marzo, il prezzo di Bitcoin ha intrapreso uno straordinario movimento scambiando a 67.755 dollari, segnando un’impressionante impennata del 7% quasi. Questa escalation, che ha toccato i 68.600 dollari, ha portato Bitcoin a sfiorare il suo massimo storico, segnando così una potenziale svolta nella sfera delle criptovalute.

Con un anno segnato da un aumento del 50%, in parte alimentato da afflussi significativi negli ETF Bitcoin spot quotati negli Stati Uniti, il panorama è maturo per le previsioni sul prezzo di Bitcoin.

Negli Stati Uniti, l’attesa per l’approvazione degli ETF Bitcoin spot ha dato il via a un’ondata di investimenti importanti, cosa che ha rispecchiato il fervore della corsa al rialzo del 2021.

Adesso Bitcoin sta attraversando le approvazioni normative e la crescente accettazione da parte del mainstream, quindi rimane sempre vivo il quesito: quanto ancora potrà salire il titano digitale nel mercato in continua evoluzione del 2024?

Bitcoin si avvicina al massimo storico con un’impennata a 68.600 dollari


Alimentato dai forti afflussi nel mercato delle criptovalute, nella prima mattinata del 5 marzo il prezzo di Bitcoin è salito a 68.700 dollari, segnando un picco di due anni e avvicinandosi al suo livello più alto di sempre. Solo quest’anno, Bitcoin è salito del 50%, con una spinta significativa ricevuta dagli investimenti negli ETF Bitcoin spot quotati negli Stati Uniti.

  • Bitcoin si avvicina ai massimi storici con la pietra miliare di 68.600 dollari
  • I fondi Bitcoin statunitensi attraggono 2,17 miliardi di dollari; BlackRock in testa
  • Gli analisti vedono in Bitcoin il potenziale per superare gli 80.000 dollari

L’approvazione degli ETF spot su Bitcoin negli Stati Uniti ha attirato i principali investitori, riecheggiando l’entusiasmo della corsa al rialzo del 2021. In particolare, gli ETF Bitcoin spot statunitensi, con l’iShares Bitcoin Trust di BlackRock in testa, hanno registrato afflussi netti per 2,17 miliardi di dollari.

Sebbene Bitcoin si trovi attualmente nella zona “ipercomprato”, gli analisti ritengono che possa tranquillamente superare gli 80.000 dollari grazie alle performance record dei mercati azionari e alla crescente adozione da parte del mainstream, come dimostra il superamento dei 100 miliardi di dollari in stablecoin da parte di Tether.

MicroStrategy rafforza la scommessa su Bitcoin con un’offerta di titoli convertibili da 600 milioni di dollari


Uno dei più importanti investitori in Bitcoin, MicroStrategy, ha annunciato l’intenzione di emettere 600 milioni di dollari in obbligazioni convertibili senior con l’obiettivo di espandere il proprio portafoglio Bitcoin. I fondi raccolti serviranno principalmente a finanziare ulteriori acquisizioni di Bitcoin e a far fronte alle spese aziendali generali.

  • L’aumento di 600 milioni di dollari di MicroStrategy per acquistare più Bitcoin.
  • Le note convertibili offrono una conversione flessibile in azioni o in contanti entro il 2030.
  • Potenziale rialzo del mercato grazie al rafforzamento della fiducia istituzionale in Bitcoin.

Queste obbligazioni convertibili, con scadenza marzo 2030, offrono la possibilità di essere convertite in azioni MicroStrategy o in contanti. Inoltre, l’opzione per gli acquirenti iniziali di acquistare fino a 90 milioni di dollari in più di titoli sottolinea l’aggressiva strategia di investimento dell’azienda.

Questa mossa è destinata a rafforzare il sentiment di mercato per Bitcoin, innalzando potenzialmente il suo valore e sottolineando la fiducia delle istituzioni nelle criptovalute. Con Bitcoin vicino a un suo nuovo massimo storico, i continui investimenti di MicroStrategy sottolineano una visione rialzista sul suo futuro.

Il sentimento del mercato si smorza


All’indomani dell’annuale Congresso Nazionale del Popolo (NPC) di Pechino, in cui non sono state adottate misure di stimolo significative, le azioni cinesi hanno subito un duro colpo, trascinando al ribasso i mercati asiatici.

La flessione è stata aggravata dalla ritirata di Wall Street e dalla posizione ferma della Federal Reserve sui tassi d’interesse, che ha inasprito il sentiment del mercato globale.

  • L’NPC cinese non ha concretizzato gli stimoli previsti, e questo ha avuto un impatto sulle azioni e sull’umore del mercato.
  • Bitcoin e oro salgono, riflettendo la cautela degli investitori e la ricerca di beni rifugio.
  • I mercati globali attendono la testimonianza del presidente della Fed Powell tra le incertezze economiche.

In questo scenario, però, l’oro si è mantenuto vicino ai massimi storici mentre Bitcoin è salito a 68.828 dollari, un picco di due anni, flirtando con il suo massimo storico.

L’impegno della Cina a perseguire un obiettivo di crescita modesto, pari al 5%, e i piani di riduzione del deficit di bilancio, insieme ai commenti da falco del presidente della Fed di Atlanta, hanno attenuato le aspettative di un taglio dei tassi statunitensi, incidendo negativamente sull’andamento delle azioni.

Tuttavia, oro e Bitcoin hanno registrato movimenti rialzisti a causa dell’incertezza delle prospettive economiche e dell’attesa della testimonianza del presidente della Fed Powell. I prezzi del greggio sono scesi, influenzati dal prolungamento dei tagli alla produzione dell’OPEC+ e dalle preoccupazioni per la domanda, aggiungendosi al complesso panorama degli investimenti plasmato dalle incertezze globali e dalle decisioni politiche.

Previsione del prezzo di Bitcoin: Uno sguardo più attento alle dinamiche BTC/USD


Il punto di snodo di Bitcoin (BTC/USD) si trova a 68.850 dollari, la principale criptovaluta ha affrontato la resistenza a 71.350 dollari, con ulteriori ostacoli a 74.200 e 76.500 dollari. I livelli di supporto si trovano a 65.153 dollari, seguiti da 61.444 e 57.420 dollari, delineando potenziali zone di recupero.

L’indice di forza relativa (RSI) ha raggiunto un picco di 82, indicando condizioni di ipercomprato e suggerendo una ripresa. Nel frattempo, la media mobile esponenziale (EMA) a 50 giorni a 61.129 dollari rafforza le prospettive rialziste a lungo termine.

Il superamento della soglia dei 68.850 dollari potrebbe riaccendere lo slancio rialzista, mentre un’eventuale discesa al di sotto di tale soglia potrebbe indurre a ulteriori aggiustamenti. In sostanza, però, l’attuale posizione di Bitcoin fa pensare a un ritiro temporaneo.

Al momento della stesura del nostro articolo, infatti, Bitcoin ha ritracciato e adesso si sta aggirando di nuovo intorno al livello di 66.200 dollari.

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

Le 16 criptovalute da tenere d’occhio nel 2024


Se siete interessati a partecipare a un progetto di criptovaluta nella sua fase iniziale, è consigliabile esplorare i token in prevendita.

Il team di Cryptonews ha curato un elenco completo delle criptovalute più promettenti del 2023, fornendo informazioni preziose su questi progetti. L’elenco viene aggiornato regolarmente su base settimanale, con nuove altcoin e progetti ICO, quindi si consiglia di consultarlo periodicamente.

Rimanete informati e sintonizzati per scoprire le opportunità più interessanti nel settore delle criptovalute.

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

 

Leggi anche: