Previsioni sul prezzo di Ripple: XRP vuole muoversi dal supporto dei 0,6 dollari

Aniello Raul Barone
| 4 min read

Nelle ultime 24 ore, il prezzo di XRP è sceso dello 0,5% scivolando a 0,620612 dollari dopo le pesanti perdite subite ieri dal mercato delle criptovalute.

XRP è ora in crescita dell’1% nell’ultima settimana e del 3% negli ultimi quindici giorni, ma rimane in calo del 7% negli ultimi 30 giorni, dopo che un picco nel fine settimana si è trasformato in un sell-off ieri.

Ciononostante, l’altcoin è salita del 64% negli ultimi 12 mesi, un chiaro segno del suo ringiovanimento quest’anno, sulla scia di Ripple che ha ottenuto importanti vittorie nella sua causa con la SEC.

E con il mercato in generale destinato a godere di un rally toro a partire dall’inizio del 2024, XRP potrebbe facilmente salire oltre il livello di supporto di 0,60 dollari molto presto.

Previsioni sul prezzo di XRP: XRP punta a un nuovo rialzo dal supporto di 0,6 dollari – Un nuovo rally in vista?


Il grafico di XRP mostra che il token si trova in una posizione in cui è più o meno ugualmente possibile che vada in una delle due direzioni.

Per esempio, il suo indice di forza relativa (linea viola) è appena inferiore a 50 e, sebbene abbia smesso di scendere ulteriormente nelle ultime ore, al momento non è abbastanza forte da permettere a chiunque di concludere con sicurezza che una ripresa è in arrivo nei prossimi giorni.

Anche la media a 30 giorni di XRP (linea gialla) mostra segni di stanchezza, in quanto la sua curva si è appiattita, il che implica che potrebbe iniziare una discesa verso la media a 200 giorni (linea blu).

Ciò implicherebbe che l’altcoin è all’inizio di una fase ribassista, sebbene il suo livello di supporto (linea verde) abbia finora fatto un buon lavoro nell’impedire qualsiasi caduta decisiva al di sotto di 0,60 dollari nelle ultime settimane.

Tuttavia, almeno per ora, i dati sulle transazioni suggeriscono che alcune balene si stanno preparando a scaricare un po’ di XRP e a prendere profitti, quindi questa settimana potrebbe non essere particolarmente positiva per la moneta.

Le prospettive a lungo termine, però, sembrano molto buone per il prezzo di XRP. Da un lato, il mercato si aspetta un rally toro all’inizio del prossimo anno, potenzialmente innescato dall’approvazione da parte della SEC degli ETF Bitcoin Spot a gennaio.

Dall’altro lato, XRP si trova in una posizione forte dal punto di vista dei fondamentali, con lo status legale di Ripple probabilmente assicurato dopo una serie di sentenze incoraggianti nella sua causa con la SEC.

In questo modo, la società di criptovalute sarà in grado di espandere la propria attività in modo più proattivo nei prossimi mesi e anni, facendo salire il prezzo di XRP che potrebbe raggiungere 1 dollaro entro la fine di gennaio, prima di testare l’attuale TPA (3,40 dollari) negli ultimi mesi del 2024.

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

Una nuova altcoin prende slancio con grandi vendite anticipate


XRP può essere una delle più grandi altcoin del mercato, ma non è certo l’unica a mostrare il potenziale per guadagni sostanziali nelle prossime settimane e mesi.

In questo momento ci sono una varietà di nuovi e interessanti token sul mercato, alcuni di questi stanno tenendo le loro prevendite e stanno guadagnando slancio prima di essere quotati sugli exchange.

Uno dei token più interessanti è BTCETF, la criptovaluta ERC-20 nativa della piattaforma Bitcoin ETF Token, la cui prevendita ha già raccolto più di 3,6 milioni di dollari.

Il motivo per cui gli investitori hanno accolto così di buon grado BTCETF è che il token viene fornito con una tokenomics altamente deflazionista, che ha in programma di bruciare il 25% della sua fornitura massima nel tempo.

Ogni volta che gli ETF Bitcoin o il Bitcoin stesso raggiungeranno cinque diversi traguardi prestabiliti, infatti, la piattaforma brucerà il 5% dell’offerta totale di token. Il primo traguardo sarà raggiunto quando il token BTCETF raggiungerà un volume di trading totale di 100 milioni di dollari.

Inoltre, i possessori potranno anche mettere in staking il token, cosa che non solo fornirà loro un reddito passivo, ma toglierà dalla circolazione una quantità ancora maggiore di BTCETF.

In questo modo, BTCETF finirà per essere un token con un’offerta molto limitata, cosa che dovrebbe portare a un aumento del prezzo nel tempo.

Gli acquirenti possono partecipare alla prevendita andando sul sito ufficiale di Bitcoin ETF Token; attualmente, i token BTCETF sono disponibili al prezzo unitario di 0,0066 dollari.

Tuttavia, la tokenomics deflazionista della moneta dovrebbe far sì che il prezzo salga molto di più non appena sarà quotata sugli exchange.

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

 

Leggi anche: