20 ago 2021 · 2 min read

Putin: il possesso di criptovalute deve essere dichiarato

Il presidente russo Vladimir Putin ha ordinato al suo governo e alla Banca centrale di preparare un sistema che costringerà le persone alla dichiarazione delle proprie criptovalute.

Vladimir Putin criptovalute

Vladimir Putin. Fonte: uno screenshot del video, Youtube, TASS

Secondo INC-News, Putin ha detto ai direttori di banca, così come al Ministero delle Finanze e al Ministero del Lavoro, di riferirgli le loro proposte per "verificare l'accuratezza e la completezza delle informazioni" sulla" proprietà degli asset finanziari digitali, altre proprietà digitali e valute digitali"  entro il 15 novembre – e sembra che il presidente stia cercando un rapporto congiunto, con il ministero delle finanze alla guida del progetto.

Il piano di Putin

Il piano di Putin fa parte del più ampio "Piano nazionale anticorruzione per il 2021-2024", un decreto presidenziale che il capo di stato ha firmato all'inizio di questo mese. Il piano prevede di sottoporre a un maggiore controllo i dipendenti pubblici obbligandoli a dichiarare le proprie entrate e spese. Si ritiene che un certo numero di funzionari pubblici e individui del settore privato detengano sostanziali partecipazioni in criptovalute, un fatto che Putin vuole eliminare.

La corruzione è diffusa in Russia, in particolare nell'arena pubblica, ma anche in altri ceti sociali – e Putin ha tentato di dichiarare guerra a questo con le sue nuove misure, le cui parti specifiche per le criptovalute dovrebbero entrare in vigore entro settembre 2023, per la tabella di marcia del decreto.

L'anno scorso, la Russia si è classificata 129 su 180 paesi nelle valutazioni dell'indice di percezione della corruzione di Transparency International, la classifica più bassa in Europa. La Russia ha segnato solo 30 punti su 100, con le nazioni prime in classifica (Danimarca e Nuova Zelanda) che hanno segnato 88. La nazione con il punteggio più basso è stata la Somalia, con solo 12.

L'applicazione di queste misure sarà tuttavia un'altra questione.

Sviluppo di un prototipo basato sull'intelligenza artificiale

Tuttavia, i regolatori russi hanno affermato in precedenza che si stanno già armando di strumenti che potrebbero aiutarli a fare proprio questa richiesta. L'anno scorso, il Federal Financial Monitoring Service (noto localmente come Rosfinmonitoring), l'agenzia governativa che combatte il riciclaggio di denaro sporco e il finanziamento del terrorismo, secondo quanto riferito, ha sviluppato un prototipo per una piattaforma basata sull'intelligenza artificiale, che può "parzialmente" rendere anonime le transazioni cripto e altri dati correlati .

Secondo quanto riferito, Rosfinmonitoring ritiene che la sua soluzione funzioni non solo per tracciare gli utenti di bitcoin (BTC), ethereum (ETH), omni (OMNI) e dash (DASH), ma anche le persone che effettuano transazioni utilizzando monero (XMR).

____

 

Seguici sui nostri canali social:

Telegram: https://t.me/ItaliaCryptonews

Twitter: https://twitter.com/cryptonews_IT
 

Clicca sui nostri link di affiliazione:

- Per acquistare le tue criptovalute su PrimeXBT, la piattaforma di trading di nuova generazione

- Per proteggere le tue criptovalute su portafogli come Ledger e Trezor

- Per effettuare transazioni in modo anonimo con NordVPN
____

Per saperne di più:

- Nuova legge sulla tassazione cripto arriverà in autunno, afferma il capo della politica russa’
- La Russia vuole Utilizzare il Rublo Digitale per liberarsi del Dollaro USA

- La Russia sta preparando un giro di vite su bitcoin in stile cinese?
- La Corea del Sud riconsidera il piano della tassazione cripto al 20%, anche la Russia vuole tassare i token