Quale evento può innescare il prossimo mercato rialzista? Ne parla il fondatore di Kraken

Kraken
Jesse Powell, CEO di Kraken. Fonte: krakenfx / Instagram

Jesse Powell, cofondatore ed ex CEO dell'exchange Kraken, ha previsto che l'imminente halving di Bitcoin possa innescare l'inizio del prossimo mercato rialzista. 

Powell è intervenuto in un episodio del podcast Bankless e ha parlato dello stato generale del settore crypto dopo il crollo di FTX, ipotizzando cosa potrebbe spingere il settore a uscire dal mercato ribassista.

Inoltre ha detto:

 "È stato un duro colpo per il settore perdere 10 miliardi di dollari. Sarebbero potuti servire per grandi cose e per far progredire l'industria. Quindi ci vorrà un pò di tempo per riprendersi".

Powell ha aggiunto che il fallimento di FTX ha causato perdite miliardarie a molti utenti e istituzioni, provocando una situazione difficile da recuperare. Inoltre, ha affermato che il prossimo halving di Bitcoin, previsto per la prima metà del 2024, potrebbe innescare il mercato rialzista.

"I prezzi sono crollati anche per questo motivo, quindi ritengo che stiamo entrando in un inverno crypto ancora più duro. Potrebbe protrarsi, non abbiamo un altro halving di Bitcoin fino a marzo 2024. Ci vorrà un po' di tempo, ma credo che questo sia l'evento che potrebbe farci uscire da un mercato ribassista".

Cos'è l'halving di Bitcoin?

L'halving di Bitcoin avviene quando il tasso di entrata in circolazione di nuovi Bitcoin si dimezza e avviene ogni quattro anni circa. L'halving dimezza anche la ricompensa per il mining delle transazioni di Bitcoin, riducendo così la quantità disponibile, anche se la domanda aumenta.

In passato gli halving di Bitcoin hanno provocato l'inizio di un mercato rialzista grazie ai tipici meccanismi di domanda e offerta. Dato che il mercato crypto e le altcoin seguono Bitcoin, l'intero mercato crypto si impenna quando Bitcoin sale. 

L'ultimo halving è avvenuto nel maggio 2020 e nel 2021 e Bitcoin ha toccato un massimo storico sopra i 68.000 dollari. Un evento simile si è verificato con l'halving nel 2016. L'anno successivo Bitcoin ha raggiunto all'epoca un nuovo record.

Inoltre Powell ha affermato che il crollo di FTX non sarà l'ultima cosa negativa che accadrà nel settore crypto, ma rimane ottimista sulle prospettive a lungo termine. Ha aggiunto,

"Penso che continueranno ad arrivare operatori scorretti da eliminare. Continueranno ad esserci degli attacchi contro l'industria e informazioni fuorvianti. Credo che dobbiamo ricordarci il motivo dell'esistenza delle criptovalute, ovvero quella di garantire la libertà finanziaria nel mondo". 

 

Leggi anche

Segui Cryptonews Italia sui canali Social