Questo Trader ha trasformato $ 462 in $ 3,4 milioni con il trading di PEPE

Lucio Prosperi
| 3 min read

Un misterioso trader ha dato prova di quale sia il vero potenziale delle criptovalute trasformando 462 dollari in 3,4 milioni di dollari grazie alla meme coin PEPE.

Anche se molto volatile e quindi pericoloso, il trading crypto è in grado di offrire rendimenti elevati, soprattutto con asset altamente speculativi come le meme coin.

Profitti per oltre il 735.800% grazie a PEPE


Ha fatto scalpore la notizia che un trader attivo nel settore delle criptovalute ha trasformato poche centinaia di dollari in milioni grazie a $PEPE.

Lookchain Analysis, sito specializzato nel monitoraggio di transazioni e attività on-chain, ha svelato i dettagli di questa eccezionale operazione di trading.

La storia inizia quando il trader ha acquisito miliardi di token PEPE poco dopo il lancio pubblico. Secondo Lookchain Analysis, il 15 aprile 2023 ha acquistato 324,9 miliardi di PEPE per soli 0,22 ETH, ovvero circa 462 dollari.

Con poche ma sapienti mosse, il trader ha realizzato guadagni astronomici dalla vendita dei suoi token. Il 7 luglio 2023 ha venduto 42 miliardi di PEPE, poi altri 100 miliardi il 4 maggio. Il resto lo ha venduto questa settimana e, a quel punt,o ha raggiunto il picco massimo del suo rendimento: 735,831%.

Gli utili sono stati realizzati grazie alle recenti performance di PEPE, che ha macinato record su record nell’ultimo mese. Negli ultimi 30 giorni, il valore della meme coin è aumentato del 91%.

In definitiva, questo trader è riuscito a vendere tutti i suoi token PEPE per 3,4 milioni di dollari.

C’è da dire che si è trattato di un successo non comune. Le meme coin, seppure in grado di generare elevate opportunità di guadagno, comportano anche rischi molto alti e sono soggette a un’estrema volatilità.

Questo caso è emblematico perché si tratta di un eccezionale colpo di fortuna, e non la normalità nel trading di criptovalute, in particolare di meme coin.

PEPE: la migliore meme coin del 2024?


PEPE è apparsa sul mercato ad aprile 2023.

È stata la criptovaluta che ha lanciato ufficialmente la stagione della meme coin mania l’anno scorso. In meno di un mese dal lancio, è riuscita a essere quotata sull’exchange Binance.

Nonostante alcuni dei suoi creatori abbiano abbandonato il progetto e venduto i token, la community di trader è rimasta fedele.

Dall’inizio dell’anno PEPE ha realizzato un guadagno dell’839%. Inoltre, a maggio ha portato una nuova ondata di interesse per le meme coin e il mercato in generale. In particolare, PEPE ha registrato un primo aumento all’inizio del mese dopo il ritorno di Roaring Kitty sui mercati.

Nel momento in cui scriviamo, PEPE è in mano a oltre 226.000 investitori. Inoltre, su X la community crypto non fa che crescere e ha superato i 600.000 follower.

Grazie alla sua recente performance, PEPE si è affermata come la terza maggiore meme coin per market cap nel settore delle meme coin, con un valore di circa 6,38 miliardi di dollari. Il token ha appena superato i rivali storici e ora supera le meme coin di punta di Solana WIF ($ 2,9 miliardi) e BONK ($ 2,28 miliardi).

Alternative ad alto rendimento in fase di prevendita


Tra le alternative valide per diversificare gli investimenti in questo momento, c’è una nuova criptovaluta in prevendita che sta generando un forte interesse. Si tratta di Dogeverse (DOGEVERSE), una meme coin multi-chain che finora ha raccolto più di 15 milioni di dollari e si prepara alla quotazione.

La prevendita di Dogeverse è nella sua fase finale e si concluderà a breve, perché gli investitori si sono affrettati ad acquistare i token sulla base di fondamentali e tokenomic interessanti.

Come prima meme coin multi-catena a tema Doge, Dogeverse funzionerà su Ethereum, Polygon, BNB Chain, Solana, Avalanche e Base.

Ciò significa che il token DOGEVERSE attirerà maggiore domanda e utilizzo rispetto a quello che avrebbe come meme coin su singola blockchain. Questo significa che il prezzo potrebbe salire più di quanto si possa ipotizzare.

L’aspetto particolarmente positivo della sua tokenomic è l’hard cap di appena 120 milioni, quindi in teoria potrebbe diventare deflazionistica nel tempo.

DOGEVERSE si conferma come una delle maggiori presale dell’anno finora. Gli investitori interessati possono ancora partecipare visitando il sito ufficiale di Dogeverse, dove i token sono disponibili al prezzo di 0,00031 dollari, che è anche il suo prezzo di vendita finale prima di essere quotato sugli exchange.

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

Leggi anche: