Trader di derivati cripto vanitosi: i regolatori li possono beccare

I vanitosi trader di derivati cripto potrebbero aver peggiorato le cose per loro e per le piattaforme di trading, poiché politici e regolatori hanno appena ricevuto un altro incentivo per reprimere questo mercato ancora più forte.

trader cripto

Fonte: Adobe/NormanCook

La società di intelligence cripto con sede negli Stati Uniti Inca Digital, che collabora con la Commodity Futures Trading Commission degli Stati Uniti, ha confermato un segreto che conoscono tutti, ovvero che nonostante le restrizioni, i trader di derivati ​​​​cripto degli Stati Uniti e di molti altri paesi sono in grado di accedere comunque ad una serie di piattaforme limitate.

"Secondo la stima del modello, la maggior parte degli utenti che dovrebbero risiedere negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Turchia, mostrano altre località nella loro biografia", ha affermato oggi l'azienda in un rapporto.

Tra le altre cose, hanno trovato dei tweet che includono prove di profitti e perdite (PNL), uno screenshot specifico che mostra un'esecuzione commerciale di derivati, un collegamento di referral e tweet che menzionano un UID (identificatore univoco del trader) insieme ad una richiesta di supporto.

"Le prove PNL e gli screenshot associati hanno lo scopo di mostrare le operazioni di successo di un trader di derivati che può così vantarsi", hanno affermato.

Il team ha lavorato su un campione di trader cripto 

Il team ha lavorato con un campione di 2.939 utenti Twitter unici impegnati nel trading di derivati ​​su FTX, Huobi Futures, Binance Futures, OKEx, Bybit, Bitfinex e BitMEX, identificando le posizioni di 2.164 trader a livello globale e 372 negli Stati Uniti in particolare.

Le posizioni più popolari degli utenti di exchange di derivati ​​in base ai dati dell'API di Twitter includono rispettivamente Stati Uniti, Indonesia, Turchia, India e Regno Unito.

Gli exchange più popolari negli Stati Uniti sono rispettivamente FTX, ByBit e Binance, seguiti da OKEx, Bitfinex, Huobi e BitMEX.

Nel frattempo, ByBit ha la quota maggiore di trader di derivati ​​identificati in generale, seguita da FTX e Binance.

Il team investigativo di Inca Digital ha affermato di sfruttare una varietà di tecniche di elaborazione del linguaggio naturale (NLP) in grado di produrre set di dati affidabili basati sull'impronta digitale degli utenti di criptovalute. Prendono operatori di derivati ​​che operano nelle principali sedi di derivati ​​e "cercano di dimostrare che le loro posizioni geografiche sono molto più diversificate di quanto affermato dagli operatori di borsa ed è consentito dalle normative locali sui titoli".

Uno dei tre metodi utilizzati per arrivare ai dati sopra indicati include "un'ampia raccolta di campioni vocali e modelli all'avanguardia di riconoscimento di entità geografiche denominate [NER] multilingua". Eseguendo centinaia di tweet di ciascuno degli utenti identificati attraverso i loro modelli, NER ha geotaggato 2.079 su 2.939 trader di derivati. Questi geotag possono essere aggregati per prevedere la vera residenza di un trader di derivati, afferma il rapporto, indipendentemente dalle dichiarazioni fatte durante il processo di onboarding know-your-customer (KYC).

Ancora una volta, con questo metodo, il primo posto è occupato dagli Stati Uniti, seguiti rispettivamente da Turchia, Indonesia, India e Regno Unito.

Clicca sui nostri link di affiliazione:

- Per acquistare le tue criptovalute su PrimeXBT, la piattaforma di trading di nuova generazione

- Per proteggere le tue criptovalute su portafogli come Ledger e Trezor

- Per effettuare transazioni in modo anonimo con NordVPN   
___
Per saperne di più:
- Binance Winds Down Derivatives In Europe While Malaysia Takes Action
- Crypto Derivatives Giant Bybit Enters Spot Trading With More Products In Pipeline

- FTX Confirms Its Mega Raise As Investors Bet on Crypto Future
- Obsessed Amateur Crypto Traders Are 'Disproportionately Liquidated'

- The UK and US Clamping Down On Crypto Trading – It's Not Yet A Big Deal
- Regulator Identifies ‘Fake’ Crypto Exchange Bank Accounts