11 dic 2021 · 4 min read

Ripple attacca il mining di bitcoin con l'idea più stupida

mining bitcoin
Chris Larsen. Fonte: screenshot video, Youtube/CfC St. Moritz

I dirigenti di Ripple continuano a colpire il mining di Bitcoin (BTC) , questa volta suggerendo una nuova idea che è stata etichettata come "l'idea più stupida" del 2021 da un esperto di mining.

Bitcoin dovrebbe allontanarsi dal "disastro climatico" che è il suo meccanismo di consenso proof-of-work (PoW) e, invece, abbracciare un modello in cui i miner esistenti ricevono ricompense senza fare nulla, ha affermato il presidente e co-fondatore di Ripple Chris Larsen in un nuova proposta.

"La soluzione emergente tra gli esperti di clima è che il codice di Bitcoin deve essere modificato in un algoritmo di consenso a bassa energia come quelli utilizzati da quasi tutti gli altri principali protocolli cripto", ha sostenuto Larsen per una transizione all'algoritmo alternativo di proof-of-stake (PoS) .

Ha aggiunto che la sfida principale per apportare un tale cambiamento sarebbe probabilmente la resistenza dei miner che hanno investito molto in attrezzature, che sarebbero rese inutili nel caso in cui il protocollo passasse a un modello PoS.

Per risolvere questo problema, Larsen ha suggerito che tutti i miner di Bitcoin esistenti possono invece ricevere un premio BTC in base alla loro quota dell'attuale tasso di hash, senza dover effettivamente fare mining di alcuna moneta con le loro macchine ad alto consumo di elettricità.

"I miner esistenti avrebbero semplicemente diritti su futuri premi in bitcoin senza la necessità di spendere ulteriore energia o effettuare ulteriori investimenti in piattaforme di mining", ha scritto Larsen, aggiungendo che questo potrebbe essere soggetto a regole di staking "per proteggere ulteriormente la rete".

Infine, il presidente di Ripple ha affermato che la sua proposta potrebbe far passare la rete Bitcoin dal "suo attuale stato di disastro climatico a una tecnologia finanziaria veramente verde del futuro".

La proposta non è stata ben accolta dai bitcoiner, con ad esempio Nic Carter, co-fondatore di Coin Metrics e socio fondatore di Castle Island Ventures, noto anche per la sua analisi sul mining di Bitcoin, definendolo "l'idea più stupida che abbia mai incontrato quest'anno."

“Ehi, conosci tutte quelle belle proprietà di PoW: costo imperdonabile, abbandono nel set di convalida, vantaggio di convalida non perpetuo? Eliminiamo quelli", ha aggiunto Carter.

Anche il team di ricerca dell'exchange di criptovalute BitMEX non sembra prendere molto sul serio la proposta di Chris Larsen:

Altri hanno espresso il supporto per PoW come l'approccio migliore per mantenere la rete decentralizzata.

 

"La proof-of-work è l'unico meccanismo di consenso provato che abbiamo oggi. Assicurare miliardi di dollari in bitcoin", ha detto a Cryptonews.com Alejandro De La Torre di Proofofwork.Energy, una società di consulenza di mining di Bitcoin. "Se pensi di avere un meccanismo di consenso migliore, costruiscilo. Altrimenti, stai zitto".
 

Nel frattempo, altri osservatori del settore hanno suggerito che il problema risiede in realtà nel modo in cui viene generata l'energia.

“Il consumo di energia non è il problema, lo è il mezzo con cui viene attualmente generato. Se BTC utilizzasse energia solare, questo non sarebbe un problema", ha scritto un utente di Twitter, aggiungendo che la generazione di energia nel mondo deve aumentare indipendentemente da bitcoin.

Discutendo della proposta su Reddit, diversi utenti hanno definito "stupido" concedere diritti futuri per ricevere BTC in base all'attuale tasso di hash. "[...] È una sorta di mossa di scacchi che non vedo", ha chiesto un altro utente.

Inoltre, le preoccupazioni relative all'uso energetico del PoW come meccanismo di consenso sono state ripetutamente smentite in passato. Secondo Lyn Alden, fondatore di Lyn Alden Investment Strategy, molti dei critici che attaccano l'uso di energia di Bitcoin "iniziano con il presupposto che sia inutile".

"Un trilione di dollari di capitalizzazione di mercato non è d'accordo", ha scritto Alden all'inizio di quest'anno, aggiungendo: "Poca preoccupazione viene data al consumo energetico delle lavatrici in tutto il mondo, ad esempio, perché ne comprendiamo il valore".

Quest'ultima proposta del presidente di Ripple non è la prima volta che i rappresentanti dell'azienda, che è associata al token XRP, hanno suggerito modifiche al codice di Bitcoin.

Lo stesso è accaduto anche a marzo di quest'anno, quando il Direttore tecnico di Ripple, David Schwartz, ha criticato il meccanismo di consenso PoW di Bitcoin.

Il suo design è "tale che la vera decentralizzazione e disintermediazione non è mai stata una possibilità", ha detto Schwartz all'epoca, sostenendo che i miner sono le principali parti interessate che stanno "cercando di addebitare le commissioni più alte con cui riescono a farla franca".

All'epoca, anche l'amministratore delegato di Ripple, Brad Garlinghouse, ha offerto la sua opinione su Bitcoin, affermando che "non è l'ideale come meccanismo di pagamento" a causa dei costi energetici e delle emissioni di anidride carbonica associate.

___

Seguici sui nostri canali social: 

Telegram: https://t.me/ItaliaCryptonews

Twitter: https://twitter.com/cryptonews_IT
 _______

Clicca sui nostri link di affiliazione:

- Per acquistare le tue criptovalute su PrimeXBT, la piattaforma di trading di nuova generazione

- Per proteggere le tue criptovalute su portafogli come Ledger e Trezor

- Per effettuare transazioni in modo anonimo con NordVPN

_______

____

Maggiori informazioni:
- Uno sguardo più da vicino sull'impatto ambientale del mining di Bitcoin
- La Proof-of-Stake favorisce la centralizzazione e i ricchi

- 6 CEO testimoniano sui problemi di mining di Bitcoin e altro
- Major Swedish Power Company Defends Bitcoin Mining as Regulators Propose Ban

- How Bitcoin Mining Might Help Nations With Domestic Energy Production
- L'UE valuta i "crypto asset rispettosi del clima"

- Il mining di Bitcoin è possibile anche da casa?
- 7 Titoli Azionari di Mining da aggiungere al tuo portafoglio

- Ethereum's Buterin Says Tether Is Bitcoin's 'Ticking Time Bomb Demon'
- Bitcoiners May Change Their Mind on PoS, 'Who Knows,' Says Buterin
___