Rivoluzione Crypto negli USA: Trump contro Biden anche nelle criptovalute

Aniello Raul Barone
| 4 min read

Trump vs Biden anche nelle crypto

Per la prima volta nella storia, le criptovalute stanno giocando un ruolo potenzialmente decisivo nelle elezioni presidenziali degli Stati Uniti, che si terranno il 5 novembre di quest’anno. Una nuova infografica di Cryptonews ci mostra cosa significa tutto questo in termini concreti, e come le politcoin, la nuova categoria di criptovalute a tema politico, stanno scuotendo il mercato.

Il 17% degli adulti statunitensi possiede criptovalute, una cifra considerevole se si considera che il Paese conta più di 340 milioni di abitanti. Sembra quindi logico che gli asset digitali siano entrati a far parte delle tematiche elettorali.

Trump si dichiara favorevole alle criptovalute e accusa Biden di non essere in grado di comprenderle


Recentemente, l’ex presidente Donald Trump ha preso posizione come un chiaro sostenitore delle criptovalute. Il tycoon e politico statunitense, infatti, ha affermato:

“Se le criptovalute escono dagli Stati Uniti a causa dell’ostilità verso l’industria, allora le fermeremo. Noi questo non lo vogliamo”.

Trump ha messo in chiaro più volte di avere una posizione favorevole alle criptovalute, a differenza del suo rivale Joe Biden che, secondo i commenti di Trump:

“Non sa nemmeno cosa siano le criptovalute. Se vi piacciono le criptovalute in qualsiasi forma […] allora fareste meglio a votare per Trump”.

La comparsa delle PolitCoin. le nuove criptovalute a tema politico


Nel frattempo, il settore delle criptovalute ha colto da tempo l’opportunità e ha lanciato sul mercato – più o meno seriamente – dei nuovi token a tema politico.

Al momento la moneta di Trump, MAGA (Trump), è una delle criptovalute politiche ad avere la capitalizzazione di mercato più alta, parliamo di circa 656 milioni di dollari USA, e si dice che lo stesso Trump possieda già criptovalute per un valore di oltre 14 milioni di dollari USA, che probabilmente non ha acquistato personalmente ma ha ricevuto in regalo dagli sviluppatori.

Le 5 maggiori crypto politiche – Fonte: Coingecko

Dopo le recenti lodi di Donald Trump al settore delle criptovalute, il prezzo di MAGA è aumentato del 60% in 24 ore.

L’aumento del prezzo del MAGA in 24 ore, poco dopo che Donald Trump ha cantato le lodi della crypto-economy il 9 maggio

Al contrario, la capitalizzazione di mercato della moneta Biden (BODEN) è di molto inferiore rispetto a MAGA (Trump): “soltanto” 181 milioni di dollari USA. E mentre la moneta Trump in questione è salita di valore del 199,4% nell’ultimo mese, BODEN ha perso invece il 37,6% del suo valore.

Il fatto che Donald Trump si esprima sempre più a favore delle criptovalute e che ora accetti anche token crypto per finanziare la sua campagna elettorale sembra essere molto apprezzato dalla comunità delle criptovalute.

Performance a 7 giorni e a 1 mese dei token MAGA e BODEN a confronto – Fonte: CoinGecko (03.06.2024)

Gli ultimi sviluppi dei prezzi, però, potrebbero essere dovuti anche al fatto che le probabilità che Donald Trump conquisti nuovamente la Casa Bianca sono in netto aumento. Secondo i sondaggi attuali, Trump è appena davanti a Biden in termini di popolarità.

Gli Stati Uniti avranno un presidente dietro le sbarre?


L’aspetto più sorprendente sta nel fatto che la massiccia popolarità di Trump sembra non aver risentito affatto delle sue recenti disavventure legali. Infatti, Donald Trump è stato giudicato colpevole di 34 reati di falsificazione di documenti aziendali; il giudice incaricato del caso, Juan M. Merchan, emetterà la sentenza ufficiale l’11 luglio.

L’ex presidente Donald Trump rischia adesso una condanna che potrebbe arrivare fino a 4 anni di carcere per ognuno dei reati commessi, mentre le alternative sono gli arresti domiciliari oppure la libertà vigilata.

L’ipotesi che la carica di prossimo presidente degli Stati Uniti possa essere ricoperta da una persona sul cui capo pende una condanna legale, nonché una possibile sentenza carceraria, non è per niente fantasiosa visto che la Costituzione USA non impedisce a Trump di candidarsi per le prossime elezioni.

Il prossimo presidente degli Stati Uniti secondo i risultati attuali dei sondaggi negli USA (percentuale dei possibili voti) – Fonte: Statista

La diffusione delle criptovalute


Gli Stati Uniti d’America occupano una posizione di rilievo anche sotto un altro aspetto: nessun altro Paese al mondo possiede più Bitcoin. Il Regno Unito è al secondo posto, seguito dalla Germania. La maggior parte delle criptovalute acquisite dagli USA, però, proviene da confische.

Bitcoin di proprietà dello Stato: numero di BTC – Fonte: Arkham Intelligence

La nazione centroamericana di El Salvador ha intrapreso invece una strada diversa: lo Stato acquista regolarmente Bitcoin, dichiarato moneta a corso legale nel Paese, a un prezzo medio di acquisto di 42.860 dollari USA. Dato il prezzo attuale di Bitcoin, di poco inferiore ai 70.000 dollari USA, gli investimenti di El Salvador possono certamente essere definiti un successo.

Uno sguardo agli altri Paesi: prezzo medio di acquisto di BTC di El Salvador – Fonte: BTC-ECHO

Leggi anche: