15 mar 2022 · 3 min read

La Russia ha le risorse per la propria infrastruttura crypto

 

criptovalute
Fonte: AdobeStock / mehaniq41

 

L'adozione delle criptovalute sembra essere in aumento in Russia, dove i legislatori hanno suggerito l'idea di promuovere gli exchange di criptovalute nazionali, come alternativa all'utilizzo di piattaforme internazionali.

Secondo la Russian Parliamentary Gazette, Aleksander Yakubovsky, un parlamentare e parte del gruppo di lavoro sulle crypto, che sta cercando di creare un quadro normativo per il settore, ha affermato che la comunità internazionale avrebbe difficoltà a bloccare l'accesso della Russia alle criptovalute.

Il parlamentare ha affermato:

“I miner russi non lasceranno il mercato. A settembre dello scorso anno, la Russia si è classificata terza in termini di capacità tecnica [crypto], principalmente nel campo di bitcoin (BTC). Questa è una quantità enorme di potere. Quindi abbiamo tutte le risorse [di cui abbiamo bisogno]. Ciò include la creazione dei nostri exchange, l'uso di piattaforme di pagamento e altre piattaforme ancora".

Yakubovsky ha affermato che le criptovalute erano "un'area in cui è difficile parlare di porre davvero restrizioni a questo paese".

Questo avviene nel momento in cui la Russia è colpita da pesanti sanzioni in seguito all'invasione dell'Ucraina.

Inoltre a Yakubovsky è stato anche chiesto come "il mercato delle criptovalute in Russia" si sarebbe "sviluppato sotto sanzioni" e se la situazione attuale potesse anche "aprire nuove opportunità" nel settore.

Yakubovsky ha risposto che molto dipenderebbe dalla qualità della legislazione che ora "si sta formando in questo settore". Ha aggiunto:

“Stiamo attualmente lavorando a una soluzione a questo problema. Sono sicuro che questo può dare alla Russia l'accesso al mercato finanziario, che [gli alleati occidentali] stanno ora cercando di chiudere. Inoltre, lo sviluppo competente degli asset finanziari digitali ridurrà al minimo i danni derivanti dalle sanzioni imposte alla Russia”.

Indipendentemente dal fatto che sia così o meno, la maggior parte sembra concordare sul fatto che la domanda e l'adozione di criptovalute siano in aumento in Russia.

L'inflazione e le restrizioni sui prelievi bancari favoriscono l'adozione crypto

Regnum ha riferito che Anton Zubets, professore associato presso l'Università finanziaria, sotto il governo della Federazione Russa (alias FinU), ha affermato che "l'inflazione e le restrizioni sui prelievi bancari" stanno favorendo l'adozione.

Tuttavia, ha affermato che i rapporti di un esodo di massa verso BTC e altri token erano fuori luogo, sostenendo che l'acquisto di criptovalute era sminuito dalla domanda di "altri asset" tra cui il dollaro, l'euro, lo yuan cinese e metalli come l'oro.

Zubets ha affermato che quando si tratta di asset richiesti, la domanda di criptovalute "non supera l'1-3% rispetto ad altri asset".

L'accademico ha aggiunto che oltre a coloro che ritenevano che le criptovalute fossero una riserva di valore alternativa per "proteggere i fondi dal deprezzamento", altri stavano osservando il mercato "per azioni illegali, in particolare per il ritiro illegale di fondi all'estero invece di [inviare] contanti valuta."

Ha affermato che "il riciclaggio di denaro e l'anonimizzazione dei fondi ottenuti illegalmente" erano altri fattori motivanti per l'adozione, così come "il pagamento di beni e servizi sul mercato nero".

Nel frattempo, Olga Kovitidi, membro del ramo esecutivo della Crimea del Consiglio della federazione, ha dichiarato che il governo non sarebbe rimasto a guardare mentre si sviluppava un mercato nero e non aveva interesse per un ritorno agli anni '90, quando un boom del commercio illegale di denaro fiat minò le economie di gran parte dell'ex Unione Sovietica.

Per Prime, Kovitidi ha dichiarato:

“Il mercato nero si svilupperà [a causa] delle procedure temporanee applicate alle transazioni in contanti dalla Banca Centrale? Lo farà. Tutti abbiamo vissuto questo negli anni Novanta. Dovremmo combatterlo? Si Dovremmo."

Su Twitter, alcuni aneddoti condivisi su come le sanzioni sembrano aver trasformato alcuni russi, che altrimenti non avrebbero mai potuto adottare le criptovalute.

_______

Seguici sui nostri canali social: 

Telegram: https://t.me/ItaliaCryptonews

Twitter: https://twitter.com/cryptonews_IT
 _______

Clicca sui nostri link di affiliazione:

- Per acquistare le tue criptovalute su PrimeXBT, la piattaforma di trading di nuova generazione

- Per proteggere le tue criptovalute su portafogli come Ledger e Trezor

- Per effettuare transazioni in modo anonimo con NordVPN

_______

Per saperne di più:
- Exchange giapponesi devono bloccare transazioni crypto russe
- EU Clarifies Crypto-Related Sanctions on Russia & Belarus, But Questions Remain
- Russian Banks Eye CNY Solution as Central Bank Bars Forex Sales; New Sanctions Approved
- Crypto Trading in Russia Rises Again as Price Discounts Emerge
- Sanzioni: i paesi potrebbero passare alle riserve di Bitcoin
- Goldman Sachs lascia la Russia
- Nuovi strumenti di screening delle sanzioni per le crypto