Home NewsBitcoin News

Banca centrale russa rimproverata di "rallentare deliberatamente il progresso delle cripto"

Di Tim Alper
Banca centrale russa rimproverata di "rallentare deliberatamente il progresso delle cripto" 101
Yuri Pripachkin,il capo dell'Associazione russa di criptovalute e Blockchain. Fonte: uno screenshot del video, Youtube/FINAM

Il capo di un gruppo industriale russo di criptovaluta e blockchain ha lanciato un pungente attacco alla Banca Centrale (CB) della nazione, accusandola essenzialmente di rallentare intenzionalmente il lancio dell'economia digitale della nazione con politiche anti-business - e condannando i suoi piani per il lancio del rublo digitale.

In una video intervista con il media Finam, il capo della Associazione russa di criptovalute e Blockchain (RACIB) Yuri Pripachkin non si è risparmiato, affermando che l'ultimo piano di valuta digitale "criptorubio" fosse essenzialmente "inutile" senza un "ecosistema" di accompagnamento che consentisse l'interoperabilità con le criptovalute esistenti e altri token basati su blockchain.

La BC e il suo governatore Elvira Nabiullina rimangono con veemenza contrari a tutte le forme di attività cripto e si ritiene che siano favorevoli a mettere in atto qualcosa di simile ad un inasprimento in stile cinese anche in Russia.

Pripachkin ha dichiarato,

“L'OdC pensa che [le valute digitali] non siano altro che un progresso tecnologico. In realtà, non succederà nulla [se viene lanciato un rublo digitale]. Abbiamo concezioni diverse di cosa dovrebbe essere un rublo digitale. "

E Pripachkin è andato oltre, affermando che la Russia non è riuscita a imparare dai suoi errori in passato, dovendo spesso giocare un "doloroso gioco di recupero" nella posta in gioco tecnologica dopo aver voltato le spalle al progresso internazionale. E la BC, ha affermato, stava per ripetere gli stessi errori nella sfera blockchain e crittografica.

Ha dichiarato,

“O [la Banca Centrale] non comprende [l'importanza della tecnologia cripto e blockchain] oppure lo comprende appieno e sta deliberatamente cercando di rallentare la sua implementazione. Se l'OdC non capisce, beh, in quel caso può imparare. Se sta deliberatamente rallentando le cose, allora ci troviamo in una situazione simile ai casi storici in cui la Russia ha avuto lo stesso identico problema con la genetica, la tecnologia dei chipset e altro ".

All'inizio di quest'anno, il capo del RACIB ha avvertito che la Russia stava "rimanendo indietro per quanto riguarda la regolamnetazione dell'industria delle criptovalute, con altre nazioni che invece facevano rapidi progressi mentre la situazione di stallo dell'industria della BC continua.
__

Ulteriori informazioni:
No Anti-Blockchain Voices in Russian Government, Says Policy Chief
Declare Your Bitcoin or We’ll Take 30% of it – Draft Russian Law
Russian Central Bank Wants to Cap Bitcoin Buying at USD 7,800 a Year
Russian Policy Chief: Crypto Impossible To Regulate, Let's Block It

Più Articoli