. 2 min read

In Russia prezzi crypto altissimi dopo il crollo del rublo

Russia Bitcoin crypto
I russi stanno scambiando il RUB. Fonte: uno screenshot del video, ITV News / YouTube

 

Mentre la Russia continua la sua invasione della vicina Ucraina, i mercati russi stanno andando fuori controllo, e una quota crescente della popolazione del paese sta cercando rifugio finanziario nelle criptovalute. Questo si riflette nei prezzi alle stelle per coloro che desiderano convertire RUB in bitcoin (BTC) tramite exchange peer-to-peer, come indicato dagli ultimi dati di mercato.

I dati ottenuti dalla società di dati crypto Kaiko indicano che BTC sta rapidamente guadagnando trazione nelle valute locali della Russia e dell’Ucraina, dato che i volumi di trading di BTC con il RUB sono saliti al livello più alto dallo scorso maggio, e quelli basati sull’UAH dell’Ucraina hanno raggiunto un livello che non veniva riportato da ottobre 2021.

“La tendenza deriva da un’ondata di sanzioni contro la Russia, che ha sconvolto i mercati forex e ha fatto sprofondare il rublo ai minimi storici rispetto al dollaro”, ha detto a Bloomberg Clara Medalie, capo della ricerca di Kaiko.

Alle 08:45 UTC, 1 rublo poteva comprare 0,01 dollari all’indomani del crollo della valuta russa, iniziato con l’attacco militare di Mosca del 24 febbraio a Kiev. Con il BTC scambiato a circa 43.529 USD nello stesso momento, secondo i dati di CoinMarketCap, questo dovrebbe significare che 1 BTC dovrebbe essere disponibile per circa 4,21 RUB.

I prezzi delle criptovalute crescono negli exchange Russi

Detto questo, un tale affare sarebbe lontano dall’accadere praticamente in qualsiasi marketplaces peer-to-peer (P2P) o exchange di criptovalute che sono ampiamente utilizzati in Russia. Da ProstoCash, 1 BTC è stato valutato a circa 6,01 milioni di rubli, un impressionante sovrapprezzo del 42,8% rispetto al prezzo della criptovaluta in dollari.

Su NiceChange, l’exchange di criptovalute russo, i termini per i possessori di RUB non erano certo più favorevoli, con 1 BTC prezzato a circa 7,62 milioni di RUB. Questo si è tradotto in un sovrapprezzo dell’81%.

Un affare leggermente migliore potrebbe essere trovato su un altro exchange cripto russo, Baksman, dove 1 BTC costerebbe a quelli disposti a scambiare la loro fiat russa nella cripto circa 5.22m RUB, un sovrapprezzo del 24% rispetto al prezzo di bitcoin in USD.

Un altro exchange di criptovalute che si rivolge prevalentemente ai compratori di cripto russi, GrandExchange, valuta 1 BTC ad un prezzo intermedio tra i due exchange sopra menzionati, a 6,43 milioni di rubli. Ciò significa che chi vuole sfuggire al rublo che affonda a favore delle cripto deve accettare un sovrapprezzo del 52,7% rispetto a quello che potrebbe comprare con i dollari.

Questa situazione si sta sviluppando e dobbiamo ancora vedere il pieno effetto delle sanzioni imposte alla Russia.

_______

Seguici sui nostri canali social: 

Telegram: https://t.me/ItaliaCryptonews

Twitter: https://twitter.com/cryptonews_IT
 _______

Clicca sui nostri link di affiliazione:

– Per acquistare le tue criptovalute su PrimeXBT, la piattaforma di trading di nuova generazione

– Per proteggere le tue criptovalute su portafogli come Ledger e Trezor

– Per effettuare transazioni in modo anonimo con NordVPN

_______

Per saperne di più:
I russi scaricano il rublo e la banca centrale si affanna
Ucraini pagano premi Tether e lasciano le Fiat per le Crypto

Gli exchange potrebbero essere costretti a bloccare i russi
Potential Fallout From War in Ukraine May Be Priced Into Crypto Market – Observers

Banca centrale russa: l’alternativa a SWIFT è pronta
Russian Rubles Could Become ‘Worthless’ as Allies Target Central Bank After SWIFT Move


Articoli consigliati