Se BTC raggiunge 1 milione di dollari il cofondatore di Dogecoin vuole che Michael Saylor costruisca un tempio per Bitcoin

Sauro Arceri
| 2 min read

Alcuni commenti stanno attirando particolare attenzione nel mondo delle criptovalute. Billy Markus, il cofondatore di Dogecoin, ha recentemente fatto una proposta a dir poco audace: se la principale criptovaluta raggiunge il prezzo di 1 milione di dollari vuole che il CEO di MicroStrategy, Michael Saylor, costruisca un tempio dedicato a Bitcoin.

Da una discussione su Twitter nasce un’idea inaspettata


L’idea è nata sul social network Twitter/X, nel corso di una discussione tra Billy Markus e Michael Saylor.

Saylor aveva condiviso un video della CNBC sulla potenziale approvazione di un ETF Bitcoin, commentando:

“L’approvazione di un ETF BTC segnerà un punto di svolta cruciale nella storia dell’adozione di Bitcoin”.

In risposta, Markus ha twittato:

“Se Bitcoin raggiunge un milione di dollari, sarete in grado di costruire un gigantesco tempio a Bitcoin dove pregare Satoshi?”.

Michael Saylor, CEO di MicroStrategy, ha ribadito quanto sia cruciale l’approvazione di un ETF Bitcoin per l’adozione della criptovaluta. A suo avviso, tale approvazione convaliderebbe ulteriormente la criptovaluta come asset di investimento legittimo.

Una nuova opportunità per Grayscale e un tributo a Satoshi Nakamoto


Secondo un tweet di Watcher.Guru, Grayscale Investments, la società dietro il popolare fondo di criptovalute, sarebbe più vicina che mai al lancio di un ETF Bitcoin, dopo la sua recente vittoria legale contro la SEC.

Un tribunale federale ha ordinato alla SEC di riconsiderare il rifiuto della richiesta di Grayscale per un ETF Bitcoin. Inoltre, è impossibile ignorare Satoshi Nakamoto, la misteriosa figura che ha dato inizio a questa rivoluzione finanziaria. Il suo white paper del 2008 è stato il catalizzatore della nascita della tecnologia blockchain e continua a ispirare il settore.

Il mondo delle criptovalute è sempre pieno di sorprese. Tra proposte come quella di Billy Markus e potenziali sviluppi legali, come l’approvazione di un ETF Bitcoin, il futuro potrebbe essere luminoso.

Chissà, forse il prossimo passo sarà la costruzione di un tempio a Bitcoin, un’idea che, per quanto inverosimile, potrebbe diventare realtà se questi sviluppi continueranno a spingere Bitcoin verso nuove vette.

Aspettative per un prossimo ETF Bitcoin


Secondo Eric Balchunas, analista ETF senior di Bloomberg Intelligence, un ETF Bitcoin potrebbe essere lanciato negli Stati Uniti entro quattro o sei mesi. Egli afferma di basarsi sulle informazioni fornite da BlackRock e Invesco, due giganti della gestione patrimoniale globale.

Il settore delle criptovalute attende da tempo l’approvazione della SEC per l’emissione di un fondo di questo tipo, che sarebbe un vero e proprio catalizzatore per l’adozione di massa delle criptovalute.

Fattori che potrebbero influenzare l’approvazione


L’analista di ETF James Seyffart stima al 65% la probabilità che gli Stati Uniti approvino finalmente un ETF Bitcoin. Secondo questo esperto, due eventi legali potrebbero giocare un ruolo decisivo in questa approvazione: l’avanzamento della causa tra Ripple e la SEC e la causa riguardante Grayscale.

Questi procedimenti legali potrebbero avere un impatto sulla decisione della SEC, dando ulteriore impulso all’adozione di Bitcoin.

Grazie a questi sviluppi, il settore delle criptovalute potrebbe essere sull’orlo di un cambiamento significativo. L’approvazione di un ETF non sarebbe solo una pietra miliare per Bitcoin, ma anche un’ulteriore convalida della criptovaluta come asset di investimento.

 

Leggi anche:

Segui Cryptonews Italia sui canali social