Home NewsBlockchain News

SK, LG U+ e KT si uniscono a Samsung e banche in un progetto blockchain

Di Tim Alper
SK, LG U+ e KT si uniscono a Samsung e banche in un progetto blockchain 101
Source: iStock/pinglabel

Tutti e tre i principali operatori di telefonia mobile della Corea del Sud, KT, SK e LG U+, hanno unito le forze con Samsung, le banche KEB Hana e Woori e la finanziaria IT Koscom e collaborano su una piattaforma di identificazione mobile basata su blockchain.

Il consorzio afferma che la sua piattaforma, che dovrebbe essere disponibile su quasi tutti gli smartphone della Corea del Sud a partire dal 2020, utilizzerà la soluzione di sicurezza Knox di Samsung. La piattaforma, affermano gli operatori, consentirà agli utenti di eliminare gli intermediari di gestione dei dati personali e consentirà inoltre agli utenti di archiviare e utilizzare i loro numeri di previdenza sociale e le informazioni sui conti bancari sui cellulari, in tutta sicurezza.

Secondo Boan News, la piattaforma utilizzerà la tecnologia degli IDENTIFICATORI Decentralizzati (DID), un identificatore che fornisce soluzioni di identità digitale autosufficienti e verificabili.

Il consorzio afferma: "Pianificheremo una strategia che consentirà loro di applicare la certificazione elettronica mobile blockchain a vari settori. [...] Siamo leader di mercato nei nostri rispettivi settori."

La nuova piattaforma segna la prima volta che i concorrenti di telefonia mobile SK, KT e LG U+ collaborano ad un progetto blockchain - nonostante il fatto che tutte e tre le aziende abbiano lavorato a un ritmo forsennato sulle proprie blockchain.

LG U + è stato recentemente presentato come uno dei membri del consiglio di governance della nuova ambiziosa piattaforma blockchain Klaytn di Kakao.

Nel frattempo, SK ha recentemente annunciato, secondo Newspim, che farà un investimento in un fondo blockchain guidato da ConsenSys - guidato da Joe Lubin, co-fondatore di Ethereum.

E secondo Maeil Kyungjae, KT all'inizio di questo mese ha rivelato che espanderà il suo progetto di stablecoin locale ad Ulsan, la settima città più grande della Corea del Sud, sede di importanti imprese di costruzioni navali e una delle zone più ricche del paese.

Più Articoli