Snoop Dogg si unisce a Sound nel round di finanziamento da $ 20 milioni

Gaia Rossi
| 2 min read

Snoop Dogg

Sound, la piattaforma musicale Web3, ha appena concluso un round di finanziamento che ha raccolto 20 milioni di dollari. Questo round è stato guidato dalla società di venture capitalist Andreessen Horowitz (a16z) e dal famoso rapper americano Snoop Dogg.

Anche Sound Ventures, la società di investimenti guidata dall’attore Ashton Kutcher, e l’artista e produttore Ryan Tedder hanno partecipato all’investimento.

Sound rivoluziona l’industria musicale


Sound si propone di rivoluzionare l’industria musicale aiutando gli artisti a eliminare gli intermediari e a connettersi direttamente con i loro fan tramite la tecnologia blockchain.

La piattaforma Web3 consente ai creatori musicali di creare e vendere le loro canzoni come token non fungibili (NFT) direttamente ai fan. Inoltre Sound sostiene di aver già generato 5,5 milioni di dollari per gli artisti attraverso la vendita di musica come NFT dalla sua versione beta lanciata nel 2022.

Questo round di finanziamento è arrivato dopo il seed round di 5 milioni di dollari ottenuto da Sound nel 2021.

Snoop Dogg, il noto rapper appassionato di NFT, ha espresso preoccupazione per le attuali piattaforme di streaming musicale come Spotify e Apple Music, sostenendo che gli artisti non vengano adeguatamente compensati in proporzione al numero di streaming che le loro canzoni ricevono su tali piattaforme.

Il suo investimento in Sound è un chiaro segnale del suo sostegno a una piattaforma che punta a eliminare intermediari come le piattaforme di streaming, offrendo agli artisti un percorso più diretto verso il successo.

Oltre a Snoop Dogg, anche il rapper 21 Savage è tra gli investitori della piattaforma Web3.

I fondi appena raccolti saranno destinati a sviluppare relazioni con gli artisti, attività di marketing e team di ingegneria, in preparazione del lancio pubblico della piattaforma.

David Greenstein, cofondatore di Sound, ha sottolineato come i servizi di abbonamento musicale degli ultimi anni abbiano migliorato l’accesso alla musica, ma abbiano anche ridotto i guadagni degli artisti.

Ha citato il fatto che gli artisti su Spotify ricevono solo circa 0,003 dollari per ogni streaming. Greenstein ha spiegato come la tecnologia Web3 e la blockchain facilitino i pagamenti diretti per le canzoni, consentendo agli artisti di mantenere il 100% dei loro guadagni senza dover fare i conti con intermediari.

Sound utilizza Ethereum


Gli artisti possono utilizzare Ethereum e la soluzione di scaling di layer 2 Optimism per caricare, effettuare il minting e vendere le loro canzoni in cambio di ETH, anche senza richiedere ai fan di creare un wallet. Inoltre Sound supporta anche i pagamenti in valuta fiat.

La piattaforma musicale Web3 sta già attirando l’attenzione di diversi artisti che stanno abbracciando questo nuovo cambiamento nell’industria musicale.

Ad esempio, all’inizio di quest’anno, la piattaforma Web3 Anotherblock ha trasformato una delle canzoni di Rihanna in un NFT frazionato, dimostrando il potenziale di questa tecnologia.

Leggi anche:

Segui Cryptonews Italia sui canali social