21 mar 2021 · 2 min read

Esperti immobiliari spagnoli: interesse per l'acquisto di case in Bitcoin in aumento

Esperti spagnoli hanno parlato delle questioni legali e pratiche legate all'acquisto di una casa in bitcoin (BTC) poiché l'interesse per questa popolare criptovaluta - e le criptovalute in generale - sta aumentando nella nazione. 

Fonte: Adobe/Alex Tihonov

Secondo il quotidiano spagnolo El Economista, Emiliano Bermúdez, vicedirettore generale della piattaforma di trading immobiliare Donpiso, ha affermato che "l'acquisto di proprietà immobiliari in bitcoin" è "un'opzione per il futuro" che "arriverà" sicuramente nel mercato immobiliare spagnolo.

Il mese scorso, la piattaforma di proprietà domestiche Idealista ha indicato quella che dice essere una prima proprietà nazionale ad essere resa disponibile per l'acquisto in BTC: un appartamento nel centro di Barcellona.

E Bermúdez ha aggiunto che una più ampia adozione delle criptovalute in Spagna sia molto probabile. Ha affermato che una volta che "le grandi banche inizieranno a negoziarle" e "inizieranno ad accettarle come metodo di pagamento", la pratica di acquistare proprietà in criptovaluta "diventerà generale".

La criptovaluta non è illegale come mezzo di pagamento in Spagna, ma il media afferma che la mancanza di regolamentazione e la volatilità del mercato simbolico sono scoraggianti per la maggior parte degli acquirenti di case.

Tuttavia, il capo dell'Associazione spagnola dei personal shopper immobiliari (AEPSI), Iñaki Unsain, ha detto alla stessa pubblicazione che alcuni acquirenti e venditori di proprietà "stanno iniziando a parlare" di acquisto e vendita attraverso la criptovaluta, anche se c'è  un " numero attualmente limitato di individui che sono attualmente pronti a effettuare transazioni in criptovaluta per il settore immobiliare.

Un'ulteriore piega, ha aggiunto Bermúdez, è stata il fatto che le autorità fiscali spagnole attualmente richiedono che tutte le vendite di proprietà siano registrate su carta in euro, rendendo il processo più complicato per gli acquirenti di criptovalute che devono compilare i moduli IVA. Si può fare un'eccezione nel caso delle "fiat", emesse dalle banche centrali, ma attualmente non esistono “alternative decentralizzate” per le criptovalute come i BTC.

È probabile che anche i notai richiedano che i contratti specifichino i termini di vendita in euro fiat.

E Ferran Font, il capo di un'altra società immobiliare, Estudios de Piso, ha aggiunto che è meglio che gli intenditori di criptovalute vendano agli altri devoti delle criptovalute, poiché le vendite in BTC dovrebbero essere tra persone che "capiscono cosa sia il bitcoin e le fluttuazioni di prezzo che può subire. "

Ha affermato che gli acquirenti di bitcoin "sono di solito investitori cripto che vogliono convertire i loro token in una risorsa fisica come una casa".

Gli esperti hanno anche aggiunto che gli acquirenti di criptovalute avevano maggiori probabilità di essere interrogati dalle autorità sulla fonte dei loro fondi e hanno notato che l'interesse nei confronti del BTC era più alto tra gli acquirenti e i venditori di case e appartamenti "di lusso".

Altrove in Europa, gli acquisti di case alimentati da BTC sono aumentati anche nel Regno Unito negli ultimi anni, con un numero selezionato di elenchi che ora provengono da individui e agenzie, le quali specificano che accetteranno bitcoin.
_____
Per saperne di più: 
- bitFlyer to Pioneer Blockchain-powered Home Rentals Platform
- Japanese Firms Unveil ‘First Real Estate STO’ for New Retirement Home
- tZERO, Tezos Win a Multimillion Real Estate Tokenization Project
- Taiwanese Buy USD 15m Condo In New York with Bitcoin
- Would You Buy This Townhouse for USD 30mln - or 45mln in BTC?