03 mar 2022 · 7 min read

Staking 2022: istituzioni, Layer-2 e Liquid Staking di ETH

ethereum
Fonte: Adobe/borislav15

_____

_____

Ecco le tendenze dello staking nel 2022:

  • La domanda di staking potrebbe aumentare ulteriormente quando, a seguito della fusione, Ethereum introduce la possibilità di ritirare ETH.
  • Data l'attesa per Ethereum 2.0, il settore vedrà emergere una crescita dello staking da altrove.
  • Aspettatevi l'emergere di una forma di puntata su tutte le soluzioni del layer 2.
  • L'arrivo di staker istituzionali e opportunità di staking innovative potrebbero essere tra le tendenze di quest'anno.
  • I premi di staking potrebbero diminuire con un numero maggiore di partecipanti.
     

Lo staking è apparentemente impostato per un grande 2022. Visto che quest'anno Ethereum (ETH) sta pianificando un eventuale passaggio a un meccanismo di consenso proof-of-stake (PoS), porterà lo staking a migliaia se non milioni di utenti che non l'hanno mai provato prima, con la crescita dello staking di ETH che potrebbe alimentare una crescita simile altrove.

Secondo i dati del settore che parlano con Cryptonews.com, la crescita generale non è l'unica tendenza che lo staking può aspettarsi nei prossimi mesi. Possiamo anche aspettarci di vedere un maggiore interesse istituzionale per lo staking, nonché la crescita del liquid staking, lo staking tramite protocolli di layer 2 e tramite GameFi (applicazioni decentralizzate (dapps) con incentivi economici) e piattaforme NFT.

Sebbene i tassi di rendimento a tre cifre, offerti da alcuni servizi di staking, potrebbero non essere sostenibili a lungo termine, è probabile che rimarranno competitivi nel prossimo futuro, contribuendo a stimolare la continua crescita dello staking.

La crescita guidata dalla fusione di Ethereum

Non ci sono dubbi sul fatto che lo staking abbia avuto un buon 2021. Secondo il fornitore di dati Saked.us, il 7,7% di tutte le monete nel crypto market sono state puntate nel quarto trimestre dell'anno.

Il rapporto di Saked per il quarto trimestre 2021 ha anche rilevato che le criptovalute proof-of-stake rappresentavano il 31% della capitalizzazione complessiva del mercato, con un aumento del 127% rispetto all'anno precedente. Ha anche riferito che i premi derivanti dallo staking sono stati pari a 15 miliardi di dollari nel 2021, in aumento del 939% nei 12 mesi precedenti.

Tuttavia, per quanto lo staking sia diventato grande nel 2021, i partecipanti al settore concordano sul fatto che quest'anno crescerà ulteriormente.

"Sì, mi aspetto che aumenterà in modo significativo, guidato dall'aumento dello staking di Ethereum. La "fusione" [quando l'attuale Ethereum Mainnet "si fonde" con il sistema PoS della beacon chain], che è a circa 6 mesi di distanza, aumenterà i rendimenti degli staker di ETH pagando loro i suggerimenti inclusi nei blocchi", ha affermato Tim Ogilvie, il CEO di Staked.

Ogilvie suggerisce inoltre che la domanda di staking aumenterà ulteriormente quando, a seguito della fusione, Ethereum introdurrà la possibilità di ritirare ETH.

Un altro individuo che stima che il passaggio a Ethereum 2.0 (o il "livello di consenso") aumenterà lo staking è Rick Delaney, analista senior di OKX Insights, il quale suggerisce che il completamento con successo della mossa attirerà più detentori di ETH avversi al rischio. Delaney suggerisce che, data l'attesa per Ethereum 2.0, il settore vedrà emergere una crescita dello staking da altrove.

Cryptonews.com ha detto che “nel frattempo, le fees di transazione esorbitanti della piattaforma di smart contract dominante e la persistenza delle preoccupazioni ambientali generalmente incoraggiano la creazione di nuovi Layer-1 e Layer-2 proof-of-stake. Combinati, questi fattori rendono probabile la crescita della percentuale di asset in stake quest'anno".

Lo staking potrebbe anche essere guidato dalla crescita sottostante nell'ecosistema crypto, con nuove piattaforme che hanno maggiori probabilità di essere lanciate come protocolli proof-of-stake (piuttosto che proof-of-work).

“Sì, lo staking è certamente in crescita; siamo in una fase di crescita dell'adozione di Web3 e criptovalute e lo staking è essenziale per proteggere le blockchain PoS con il vantaggio di rendimenti stabili", ha affermato Bob Ellison, responsabile del mercato del fornitore di infrastrutture blockchain Figment.

Come potrebbe cambiare lo staking nel 2022

Osservando le tendenze specifiche, il 2022 potrebbe portare un afflusso di piattaforme di layer 2 che lanciano i propri servizi di staking.

Tim Ogilvie ha affermato che “la cosa più interessante per me è il probabile emergere di una forma di staking su tutte le soluzioni di layer 2, come Polygon (MATIC), Arbitrum, Optimism. Questo è ancora in evoluzione, ma mi aspetto che sia una categoria interessante da tenere d'occhio".

Come esempio recente, Sandbox (SAND) ha lanciato lo staking su Polygon il 14 febbraio.

Secondo Rick Delaney, è probabile che un'altra grande tendenza sia l'arrivo degli staker istituzionali, in particolare una volta che Ethereum 2.0 sarà attivo e funzionante. Questo è anche qualcosa che la società blockchain focalizzata su Ethereum ConsenSys ha previsto, con un post di dicembre che delinea come prevede di attirare grandi staker.

"Altrove, opportunità di staking innovative nei settori emergenti GameFi e NFT, come quelli sperimentati da DeFi Kingdoms, TreasureDAO ed EtherOrcs, attireranno probabilmente un maggiore interesse", ha aggiunto Delaney.

In effetti, lo staking è esploso su Axie Infinity (AXS) una volta che il gioco basato su NFT lo ha introdotto in ottobre, con il 25% della fornitura di AXS in staking nel giro di poche settimane dal lancio. Secondo Bob Ellison, non è solo lo staking di GameFi che sarà grande quest'anno.

Inoltre afferma che "il liquid staking senza periodi di legame diventerà più attraente, come il protocollo Lido e Figment's River".

Come suggerisce il nome, il liquid staking consente agli utenti di mettere in gioco asset continuando contemporaneamente a utilizzarle con altre piattaforme e servizi (ad es. DeFi). Nelle ultime settimane, le criptovalute hanno assistito al lancio del protocollo di liquid staking BENQI su Avalanche (AVAX), mentre la piattaforma ClayStack è stata lanciata su Polygon a dicembre.

Staking: rendimenti a tre cifre e sostenibilità

Osservatori attenti potrebbero aver notato che alcune piattaforme e/o servizi di staking offrono rendimenti occasionalmente ridicoli, a volte coinvolgendo fino a tre cifre. È probabile che gli scettici sospettino che tale apparente generosità sia difficilmente sostenibile, anche se i commentatori sottolineano che ciò dipende dai modelli utilizzati dalle criptovalute PoS e dalle piattaforme di staking.

Tim Ogilvie ha affermato che “le ricompense dello staking provengono dall'inflazione programmata e dalle fees pagate in ogni blocco. Parte dell'inflazione pianificata diminuisce nel tempo, in modo simile al programma di riduzione delle emissioni di Bitcoin".

Osserva che la diminuzione dell'inflazione programmata è generalmente piuttosto graduale, quindi potremmo continuare a vedere rendimenti a due (o addirittura tripli) cifre ancora per qualche tempo.

Inoltre ha aggiunto che “mi aspetto che i rendimenti rimarranno abbastanza costanti nei prossimi 12 mesi circa. Le ricompense per lo staking sono il budget di sicurezza pagato da una blockchain, quindi mantieni la catena al sicuro, quindi sono soldi ben spesi nella mia mente"

Naturalmente, alcuni servizi di trading o piattaforme DeFi possono basare i propri rendimenti non su un'inflazione predeterminata, ma su promesse di guadagni o profitti. In questo caso, gli utenti potrebbero dover procedere con cautela in futuro.

“Bisogna stare attenti qui, Figment supporta solo lo staking del protocollo, essenziale per il funzionamento delle reti blockchain, non il prestito, la liquidità o qualche altra tecnica finanziaria arcana. Se sembra troppo bello per essere vero, probabilmente lo è", ha avvertito Bob Ellison, che esorta gli utenti a imparare come funzionano staking e yield prima di avventurarsi ulteriormente.

Più in generale, Rick Delaney afferma di aspettarsi che le ricompense per lo staking diminuiranno con un numero maggiore di partecipanti. Inoltre ha previsto che "i rendimenti guadagnati tramite le opportunità più popolari potrebbero diminuire, ma i protocolli di staking emergenti dovrebbero generare rendimenti percentuali relativamente elevati fino a quando non saranno ampiamente adottati".

Dato che Ethereum 2.0 è pronto a portare lo staking a sempre più persone quest'anno, un'adozione così ampia potrebbe arrivare presto. Tuttavia, almeno per ora, è ancora in una fase espansiva in cui grandi incentivi e ricompense sono la norma.

______

Seguici sui nostri canali social: 

Telegram: https://t.me/ItaliaCryptonews

Twitter: https://twitter.com/cryptonews_IT
 _______

Clicca sui nostri link di affiliazione:

- Per acquistare le tue criptovalute su PrimeXBT, la piattaforma di trading di nuova generazione

- Per proteggere le tue criptovalute su portafogli come Ledger e Trezor

- Per effettuare transazioni in modo anonimo con NordVPN

_______
Per saperne di più:
- Web3: cos'è e come si sviluppa questo nuovo paradigma
- Il gaming su blockchain continuerà a espandersi nel 2022

-Tendenze DEX 2022: maggiore quota di mercato, nuovi prodotti
-Tendenze del layer 2 nel 2022

-Previsioni 2022 delle DAO
-Fiscalità crypto nel 2022: più tasse e dati sugli utenti

-Tendenze 2022 del Metaverso
-Bitcoin e Mining 2022: nuove location, tecnologie e attori

-CBDC nel 2022: nuovi pilot e concorrenza con le crypto
-Previsioni 2022 del settore NFT

- Bitcoin and Ethereum Price Predictions for 2022
- Crypto Adoption in 2022: What to Expect? 

-Tendenze 2022 della regolamentazione crypto
-Previsioni 2022 del settore DeFi

-Sicurezza delle criptovalute: previsioni 2022
-Come l'economia globale potrebbe influenzare le crypto?

-exchange crypto 2022: più servizi, conformità e concorrenza
2022: Tendenze degli investimenti e del trading nelle crypto