Terra Luna Classic andrà a zero? Questo nuovo clone di BTC pensa in grande!

Marcello Bonti
| 3 min read

Brutte notizie per Terra Luna Classic (LUNC) che potrebbe andare a zero, dato che i movimenti al ribasso continuano a dominare l’azione dei prezzi. A nulla è servito l’aggiornamento del nucleo della rete LUNC da parte del gruppo di sviluppatori L1 Terra Classic Task Force (L1TF).

L’aggiornamento del nucleo v2.2.1 di Luna Classic è un passo essenziale nella ricostruzione dell’ecosistema; l’aggiornamento è avvenuto in corrispondenza del blocco 14514000 il 12 settembre alle 10:15 UTC.

Le nuove funzionalità offerte dall’aggiornamento V2.2.1 includono l’integrazione dell’SDK di Cosmos, la migrazione di tendermint a CometBFT, l’IBC-go to v6 e il wasmd, oltre a meccanismi di governance come la ripartizione della burn tax.

L’aggiornamento è avvenuto anche grazie al continuo supporto di Binance, che si è adoperata per garantire una transizione il più possibile fluida per il trading di LUNC.

Analisi del prezzo di LUNC: Terra Luna Classic sta andando a zero?


Nonostante il significativo aggiornamento della rete principale, il prezzo di LUNC è rimasto per lo più invariato, al momento l’asset è scambiato a 0,00005810$, con una variazione in 24 ore dello 0,28%.

Il prezzo sta iniziando ad allontanarsi dalla 20DMA discendente e si sta avvicinando alla linea di tendenza superiore del canale di trading ribassista.

La struttura tecnica suggerisce che LUNC potrebbe subire un’inversione di tendenza nel breve periodo, con un supporto fondamentale insufficiente a garantire un break-out.

Il prezzo di Terra Luna Classic rimane saldamente al di sotto della 200DMA, che pur scendendo, rimane alta a 0,000095$.

Il ribasso del 7% lascia LUNC ancora una volta a rischio di tornare a esplorare il minimo a 0,000052$.

Analisi tecnica del prezzo di LUNC


Male anche i principali indicatori: l’RSI a 34,36 segnala una situazione di ipervenduto. Per quanto riguarda il MACD, un solido 0,00000023 dimostra un grado minore di divergenza rialzista.

Nel complesso, l’azione dei prezzi si trova in una posizione difficile: si trova al di sotto della 20DMA in un’emorragia del -80% dallo scorso novembre.

Nonostante gli sforzi dei fedeli team di sviluppo e la divergenza rialzista degli indicatori tecnici, la debolezza fondamentale della posizione di mercato di LUNC ha reso il progetto vulnerabile a un ulteriore declino.

Al rialzo, Luna Classic punta a 0,0000615$ (+5,72%) in una mossa che potrebbe vedere LUNC recuperare il supporto della 20DMA e uscire dal canale di trading discendente.

Tuttavia, il rischio di ribasso potrebbe vedere un ritorno al minimo di 0,0000525$ (-10%) in un ritracciamento completo verso il minimo storico.

Ciò lascia Terra Luna Classic con un rapporto rischio/rendimento di 0,57: un’entrata sbagliata, dominata dal rischio di ribasso.

Ma mentre LUNC potrebbe non essere ancora sceso a zero, i soldi hanno già iniziato a orientarsi verso un progetto emergente che si ispira a Bitcoin e ha già ottenuto 2 milioni di dollari nella prevendita iniziata meno di una settimana.

La prevendita del clone di Bitcoin va a 2 milioni di dollari, mentre cresce l’entusiasmo per Bitcoin BSC


L’estate on-chain ha dato origine a una serie di progetti ispirati a Bitcoin. Si tratta di asset digitali che sfruttano i punti di forza di Bitcoin e, allo stesso tempo, propongono miglioramenti per correggerne le criticità.

Finora la prevendita ha generato 2.066,313$ a dimostrazione del grande entusiasmo del mercato verso Bitcoin BSC.

L’impegno di BTCBSC a mantenere le caratteristiche dei token di Bitcoin, tra cui l’iconico tetto di 21 milioni di token, garantisce la familiarità, mentre le sue offerte uniche la distinguono.

Non si può fare a meno di ammirare l’integrazione di BTCBSC con BSC (Binance Smart Chain), che promette tempi di transazione fulminei e commissioni minime.

Dimentica i tempi di attesa di oltre 10 minuti del network tradizionale di Bitcoin; con BTCBSC, le transazioni vengono confermate in meno di cinque secondi, il tutto per soli 0,10$.

Questa maggiore efficienza apre le porte a un’usabilità più ampia, garantendo la rilevanza di BTCBSC per una serie di dApp, dalle microtransazioni alle rimesse finanziarie più importanti.

Ma non è tutto: l’adozione di BTCBSC della proof-of-stake rispetto alla proof-of-work offre un meccanismo più ecologico e sostenibile, in linea con le attuali misure in favore dell’ambiente.

In questo modo, garantisce che i problemi energetici che spesso affliggono le criptovalute tradizionali appartengano al passato.

Scopri di più nella nostra guida passo passo

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

 

Segui Cryptonews Italia sui canali social