27 aprile 2021 · 4 min read

Tesla Invia un Segnale Rialzista per Bitcoin alle Società Globali

Tesla, il gigante della produzione di automobili appassionato di bitcoin (BTC), ha inviato un segnale rialzista alla comunità imprenditoriale globale, con il suo capo dell'ufficio finanziario Zachary Kirkhorn che afferma che BTC ha un valore "a lungo termine" e potrebbe essere utilizzato per risolvere i problemi di liquidità del contante.

Fonte: Adobe / asiraj

In una call con gli investitori sull'argomento utili durante la quale sono stati riferiti i risultati del primo trimestre per l'anno finanziario 2021, Tesla ha confermato che il mese scorso ha venduto il 10% delle partecipazioni BTC che aveva acquistato all'inizio dell'anno. Ma la casa automobilistica ha giustificato la vendita, sostenendo che l'azienda vuole utilizzare BTC per aumentare la propria liquidità come e quando necessario.

Kirkhorn, alias Master of Coin, ha dichiarato:

"Dal punto di vista della tesoreria aziendale, siamo rimasti piuttosto soddisfatti di quanta liquidità c'è nel mercato di bitcoin. La nostra capacità di costruire la nostra prima posizione è avvenuta molto rapidamente. Quando abbiamo [fatto] la vendita a marzo, siamo stati anche in grado di eseguirla molto rapidamente. Mentre pensiamo alla liquidità globale per il business e alla gestione del rischio, essere in grado di ottenere contanti in entrata e in uscita dai mercati è qualcosa di eccezionalmente importante per noi ".

Il CFO ha anche spiegato che la logica di Tesla e del suo CEO Elon Musk nell'incursione nel mercato BTC all'inizio di quest'anno fosse parzialmente basata sulle strategie di liquidità dell'azienda.

Lui ha spiegato,

"Elon e io stavamo cercando un posto dove conservare contanti che non dovevamo utilizzare immediatamente [per] cercare di ottenere un alto livello di rendimento, ma anche per preservarne la liquidità. […] Essere in grado di accedere ai nostri soldi molto rapidamente è estremamente importante per noi in questo momento. E non ci sono molte opportunità tradizionali per farlo [...] su cui potremmo ottenere un buon feedback, in particolare con i rendimenti così bassi e senza assumerci rischi aggiuntivi o sacrificare la liquidità ".

Ma bitcoin, ha detto, ha "dimostrato di essere un buon posto dove collocare parte del nostro denaro che non viene immediatamente utilizzato" per  "operazioni quotidiane" o "fino alla fine dell'anno". Allo stesso tempo, ha affermato il CFO, Telsa potrebbe sperare di "ottenere un ritorno" dal suo investimento.

Sui social media, alcuni cripto scettici hanno espresso incredulità per la vendita, con David Portnoy, il fondatore del popolare blog Barstool Sports, che essenzialmente accusa Musk di una mossa di pump and dump.

Ma Musk si è affrettato a respingere l'accusa, sostenendo che Portnoy (che ha una fama di trollare difensori delle criptovalute e personalità come i gemelli Winklevoss) aveva frainteso la situazione.

Il supremo di Tesla ha twittato:

"Non ho venduto nessuno dei miei bitcoin. Tesla ha venduto il 10% delle sue partecipazioni essenzialmente per dimostrare la liquidità del bitcoin come alternativa alla detenzione di contanti nel [suo] bilancio ".

Tornando alla chiamata, il CFO di Tesla ha affermato che un "punto chiave" delle "esperienze della sua azienda nello spazio della valuta digitale" era che "ci sono molti motivi per essere ottimisti qui". Ha aggiunto che Tesla stava "certamente osservando" i mercati "molto da vicino" e avrebbe continuato a "osservare come si sviluppa il mercato" e "ascoltare ciò che i nostri clienti dicono" su BTC.

Ha concluso,

"Crediamo nel valore del bitcoin a lungo termine. Quindi è nostra intenzione mantenere ciò che abbiamo a lungo termine e continuare ad accumulare bitcoin dalle transazioni dei nostri clienti mentre acquistano veicoli ".

Nel suo rapporto Q1, Tesla ha scritto che la sua liquidità e gli equivalenti di cassa di fine trimestre erano "scesi a 17,1 miliardi di dollari nel primo trimestre, un fatto che era stato" guidato principalmente da un deflusso di cassa netto di 1,2 miliardi di dollari in acquisti di criptovaluta (bitcoin), debito netto e rimborsi di leasing finanziario per 1,2 miliardi USD "e che ciò era stato" parzialmente compensato da un flusso di cassa disponibile di USD 293 milioni ".

I prezzi di BTC a marzo sono saliti a poco meno di 60.000 USD per gran parte del mese: al momento dell'annuncio di Tesla all'inizio di febbraio, il valore del bitcoin era inferiore a 39.000 USD.

Alle 08:39 UTC, BTC viene scambiato a 54.677 USD e aumenta del 3,5% in un giorno, riducendo le sue perdite settimanali a meno del 2%.
___

Reazioni:

__

__

__

__

___
Per saperne di più:
- Institutions & Retail Compete For Bitcoin - Whose Hands Are Stronger?
- Tesla Developers Help Patch Flaw in Open-source Bitcoin Pay Software
- Potential Buyers Divided on the Wisdom of Spending Bitcoin on a Tesla
- Bitcoin Snowball Is Expected To Hit More Institutions in 2021
- Crypto in 2021: Institutions Prefer Bitcoin, Retail Open to Altcoins
- 'Time To Get Educated': Morgan Stanley Brings BTC Funds To Rich Clients
- Next 2-3 Years 'Should Be a Turning Point for Bitcoin' - Deutsche Bank
- 1,400+ Firms Flock To Learn About Bitcoin, But 'There Is No Playbook'
- Inflation Is Here & Bitcoin Will Hit USD 115K ‘Ahead of Target’ – Pantera
- Ruffer Reveals Why They Poured GBP 550M in 'Non-Sensical' 'Beast' Bitcoin
- Norwegian Giant Aker Goes Bitcoin, Defends BTC Mining, Eyes Micropayments