01 lug 2021 · 4 min read

Gli Stati Uniti aumentano la pressione politica su El Salvador per la sua scelta su Bitcoin

Gli Stati Uniti sembrano che stiano amuentando la pressione politica su El Salvador che sta portando avanti i suoi piani per adottare bitcoin (BTC) come moneta a corso legale insieme al dollaro USA.

Bitcoin El Salvador

Fonte: Adobe/Maksym Kapliuk

Sono aumentate le tensioni tra il presidente di El Salvador Nayib Bukele e l'amministrazione Joe Biden negli Stati Uniti. Victoria Nuland, il sottosegretario americano per gli affari politici, ieri ha visitato Bukele per un colloquo faccia a faccia.

Mentre Reuters riporta che Nuland ha espresso la "speranza" che El Salvador e il Fondo monetario internazionale (FMI) (che non è contento dei piani Bitcoin di El Salvador) avrebbero finalizzato l'accordo "dopo la drammatica mossa del paese per rendere bitcoin a corso legale", la stampa nazionale ha espresso una visione meno ottimistica del vertice. Julie Chung, vice assistente segretario di Stato per l'emisfero occidentale, ha accompagnato Victoria Nuland, ed aveva lanciato avvertimenti sull'approccio del governo Bukele alla Cina prima dell'incontro.

Negli ultimi tempi Pechino è stata disponibile ad un sostegno finanziario per El Salvador, un fatto che ha sollevato preoccupazione a Washington.

Anche Nuland ha avvertito Bukele di prestare attenzione ad un elenco che gli Stati Uniti pubblicheranno nei prossimi giorni, "contenente i nomi di funzionari salvadoregni legati alla corruzione". Questi funzionari, ha aggiunto il media, "saranno sanzionati con la perdita dei loro visti americani per almeno tre anni".

Bukele aveva respinto la lista prima della riunione, definendola "politica".

Nuland ha anche avvertito Bukele che Washington era sempre più preoccupata per il crescente controllo del governo sulla magistratura salvadoregna e per la libertà di stampa interna.

Probabilmente sarà costernata nell'apprendere, tuttavia, che tali suppliche americane sono finora cadute nel vuoto, con un gruppo di quelli che i media nazionali hanno etichettato come sostenitori di Bukele nominati giudici nella Corte suprema salvadoregna alla vigilia della sua visita. L'Assemblea nazionale ha giurato su cinque nuovi magistrati della Corte suprema, sempre per Elsalvador.com, con il nuovo leader del gruppo proveniente dallo stesso pool di avvocati pro-Bukele che ha estromesso con successo i magistrati della Corte costituzionale all'inizio di quest'anno.

I nuovi magistrati presiederanno la Corte Suprema fino al 2030, un fatto che secondo i critici ha ora conferito a Bukele una presa simile a quella del vizio su tutti gli organi del governo.

Il sangue freddo tra Washington ed El Salvador potrebbe continuare, senza che nessuna delle due parti sembri destinata a fare marcia indietro per come stanno le cose.

Nel frattempo, il governo di Bukele sta portando avanti i piani infrastrutturali con poco più di due mesi prima che il paese accolga BTC come moneta a corso legale. Secondo La Prensa Gráfica, il ministro delle finanze Alejandro Zelaya ha ampliato i piani del governo per lanciare due piattaforme di pagamento e wallet di criptovalute emessi dallo stato. Chiamate le versioni Chivo, B2B e B2C sono già in fase di sviluppo e il capo delle finanze ha affermato che la prima sarebbe stata resa "attraente" per i commerci.

A parte gli impegni per garantire pagamenti senza commissioni, Zelaya non ha elaborato quali sarebbero stati i vantaggi dell'utilizzo dell'app, ma ha detto:

"Dobbiamo creare il portafoglio B2B in un modo che sia attraente per l'utilizzo aziendale, altrimenti nessuno lo utilizzerà".

Bukele è stato preso di mira anche dai critici che affermano che il governo sta distribuendo direttamente l'appalto allo sviluppatore dell'app, piuttosto che tenere una procedura di gara pubblica trasparente. Bukele non ha rivelato pubblicamente quale azienda sta sviluppando l'app, ma molti si aspettano che l'azienda americana BTC Strike sarà coinvolta in qualche modo.

La mossa, ha detto ElSalavador.com, ricorda la mossa del governo del giorno nel 2010 di consegnare un contratto di pagamento per il trasporto pubblico elettronico al gigante latinoamericano Sistema nico de Boletos Electrónicos (Subes). Il governo in questione era la tanto diffamata amministrazione dell'FMLN. Da allora il partito FMLN è caduto in disgrazia in modo spettacolare e da allora è diventato uno dei partiti più piccoli dell'Assemblea nazionale. Tre dei suoi quattro parlamentari hanno lanciato due offerte separate per far deragliare la nuova legge.

 

Clicca sui nostri link di affiliazione:

- Per acquistare le tue criptovalute su PrimeXBT, la piattaforma di trading di nuova generazione

- Per proteggere le tue criptovalute su portafogli come Ledger e Trezor

- Per effettuare transazioni in modo anonimo con NordVPN   
____

Per saperne di più:
- El Salvador Gov’t: We’re Giving out Bitcoin – but Don’t Convert it to Fiat
- El Salvador Will Be a Serious Test for Bitcoin's Layer-2 Networks

- World Bank Accused Of Ignorance & Hypocrisy As It Refuses to Help El Salvador
- Stakes Get Higher As El Salvador Offered Volcanic BTC Leverage In Talks With IMF

- Understanding What Turned El Salvador’s President Bukele on to Bitcoin
- El Salvador Brings New Global Puzzle - What Is Bitcoin & How To Tax It?