Home NewsAltcoin News

Cosa ha dichiarato al Congresso il CEO di Facebook Mark Zuckerberg

Di Eimantas Žemaitis
Cosa ha dichiarato al Congresso il CEO di Facebook Mark Zuckerberg 101
Mark Zuckerberg durante l'udienza del 23 ottobre. Fonte: uno screenshot del video, Youtube

Mark Zuckerberg, fondatore e CEO del gigante dei social media Facebook, ha giurato che Libra Association è un'organizzazione indipendente e che Facebook lascerebbe questo progetto se si decidesse di lanciare il token Libra senza l'approvazione normativa di tutti i regolatori finanziari statunitensi.

Stava parlando a un'audizione al Congresso davanti al Comitato dei Servizi Finanziari della Camera oggi. L'audizione, intitolata "Un esame di Facebook e il suo impatto sui settori dei servizi finanziari e degli alloggi", dovrebbe avere implicazioni significative per altri fornitori di servizi digitali e progetti di stablecoin.

Ecco alcuni dei punti chiave dell'audizione:

  • Zuckerberg conferma che il punto dell'Associazione Libra non è quello di costruire qualcosa che non sia regolamentato o decentralizzato.
  • Il CEO ha rassicurato che Facebook non controlla l'Associazione indipendente Libra e che se i suoi membri decidessero di proseguire con qualcosa con cui Facebook non fosse a proprio agio, la società si ritirerebbe dall'associazione.
  • Non lanceranno il progetto fino a quando non avranno soddisfatto tutti i regolatori finanziari statunitensi.
  • L'infrastruttura finanziaria degli Stati Uniti è obsoleta e l'Associazione Libra sta cercando di ripensare a come dovrebbe apparire il moderno sistema finanziario.
  • Il rappresentante Brad Sherman: "L'uomo più ricco del mondo viene qui e si nasconde dietro le persone più povere del mondo dicendo che sono quelle che sta davvero cercando di aiutare. Stai cercando di aiutare coloro per i quali il dollaro non è una buona moneta: spacciatori, terroristi, evasori fiscali".
  • Facebook ha nuovamente giocato la carta della Cina, come ha affermato il suo CEO: "Ma spero anche che possiamo parlare dei rischi di non innovare. Mentre discutiamo di questi problemi, il resto del mondo non sta aspettando".
  • Rispondendo alla domanda "non sarebbe più facile usare un dollaro digitale?" Zuckerberg ha affermato che questo tipo di token sarebbe buono per i regolatori statunitensi ma interferirebbe con l'uso globale.
  • Dopo molte elaborazioni da parte del rappresentante Bill Foster, sembra che Libra possa avere transazioni anonime.
  • La maggior parte delle politiche chiave di Libra non sono ancora state create.
  • Zuckerberg ripete che il piano è di evolvere gradualmente Libra in una blockchain senza permesso, ma alcuni rappresentanti sono scettici al riguardo.
  • Libra sarà sostenuta principalmente da dollari.
  • "Una delle cose che probabilmente percepisci da noi è che il dollaro è per noi uno strumento molto importante", ha detto il rappresentante Juan Vargas, riferendosi alla militarizzazione del dollaro USA.

Nel frattempo, in una testimonianza scritta pubblicata prima dell'udienza, Zuckerberg ha dichiarato che un miliardo di persone in tutto il mondo e circa 14 milioni negli Stati Uniti sono lasciati fuori dal sistema finanziario e che l'attuale sistema sta fallendo.

"Le persone pagano un costo troppo elevato - e devono aspettare troppo a lungo - per inviare denaro a casa alle loro famiglie all'estero. Il sistema attuale li sta fallendo. Il settore finanziario è stagnante e non esiste un'architettura finanziaria digitale a supporto dell'innovazione di cui abbiamo bisogno. Credo che questo problema possa essere risolto e che Libra possa aiutare in questo”, ha affermato nella testimonianza. "Facebook intende mettere il potere nelle mani delle persone", ha aggiunto.

Tuttavia, come riportato oggi, alcune delle sue affermazioni sono state piuttosto contradditorie. Anche se l'amministratore delegato afferma che "è anche importante dare alle persone il controllo del proprio denaro", non menziona la politica monetaria, la quale è strettamente controllata dai governi e dalle banche centrali del mondo. Sembra che Zuckerberg rimarrà impegnato nella sua precedente dichiarazione che "Facebook non farà parte del lancio del sistema di pagamenti di Libra in qualsiasi parte del mondo a meno che tutti i regolatori statunitensi non lo approvino".

Guarda l'udienza qui:

In una nota correlata, ieri, il Dipartimento del Tesoro USA ha concordato un'indagine affermativa su Libra e Calibra al fine di esaminare il progetto in vista di possibili rischi sistemici.

"Non è chiaro se gli Stati Uniti e le autorità di regolamentazione straniere avranno la capacità di monitorare il mercato di Libra e richiedere azioni correttive, se necessario. Questa preoccupazione deve essere affrontata se si vuole lanciare Libra" afferma il dipartimento del tesoro.

Nel complesso, la risposta al progetto Libra di tutti i tipi di regolatori da tutto il mondo non è stata finora positiva, costringendo così molti dei membri fondatori di Libra, tra cui Mastercard, Visa, eBay, e PayPal ad abbandonare o prendere le distanze dall'associazione. Secondo la BBC, nessuno dei 20 rimanenti partner fondatori di Libra si è ancora impegnato a sostenere finanziariamente il progetto.

A luglio, la presidente della commissione Maxine Waters ha inviato una lettera a Facebook chiedendo l'interruzione immediata del progetto, il che ha condotto a due giorni (guarda il riepilogo del giorno 1 e giorno 2) di udienze che hanno impegnato solamente David Marcus.

Reazioni

Più Articoli