Home NewsAltcoin News

Ecco perché le reti più piccole superano NEO per l'attività delle Dapp

Di Eimantas Žemaitis
Ecco perché le reti più piccole superano NEO per l'attività delle Dapp 101
Da Hongfei, Founder of Neo. Source: Twitter, @NEO_Blockchain

La blockchain di NEO, notoriamente denominata "Ethereum cinese", sembra sottoperformare nel regno delle dapps (app decentralizzate) - anche le reti più piccole hanno più dapps e utenti. Tuttavia, sembra che NEO non si stia concentrando sulle dapps.

Dopo aver fatto alcuni giorni fa un rally insieme ad altre coin “Cinesi”, NEO è tornata tra le prime 20 monete dalla lista di capitalizzazione di mercato e attualmente viene scambiata a circa 10,7 USD e si è apprezzata del 42% in un mese (13:35 UTC). Tuttavia, la blockchain dell'economia intelligente sembra perdere la gara delle Dapp rispetto alle altre piattaforme.

Ethereum rimane la piattaforma leader per le dapp per numero di applicazioni, seguito da EOS e Tron. Rimangono opzioni meno popolari quali Ontology, IOST, VeChain, e Loom Network. L'elenco seguente esclude anche altre piattaforme dapp popolari come STEEM, che, secondo gli indici di Dapp.com e StateOfTheDapps.com, ha oltre 90 dapps, oltre che le meno popolari Klaytn, TomoChain, POA, e altre.

BlockchainNumero di DappsUsers attivi (24h)Classifica per capitalizzazione di mercato
Ethereum1638~ 16,7002
EOS496~ 23,6007
TRON451~ 20,50011
Ontology53~ 1,42524
IOST36~ 3,47080
VeChain16~ 4531
LOOM Network15~ 866189
ThunderCore10~ 1,030155
NEO10~ 24318
Fonte: DappRadar   

(DappRadar dichiara di filtrare l'attività dei bot e identifica il numero effettivo di utenti delle dapp.)

"Non esiste una dApp mitica"

NEO non ha risposto alle nostre richieste di commento, ma le loro recenti interviste mostrano che le dapps non sono l'obiettivo principale della piattaforma in questo momento. Ad esempio, in una recente intervista con u.Today, NEO’s Head of Development, John deVadoss ha detto che la visione di NEO è di sviluppare prima di tutto uno stack completo per gli sviluppatori, e questo è ciò di cui tratta l'imminente NEO 3.0.

“Quello che vedo è che stanno cercando questa dapp ideale, il tipo di dapp mitico, sfuggente, l'"unicorno". Dicono: "Oh sì, una volta che avremo la dapp avremo l'adozione". Ma non è così che funziona. Non esiste una dapp mitica. Si stanno sbagliando. Il modo in cui funziona l'adozione è quello di attivare milioni di sviluppatori e, quando lo farai, fioriranno mille fiori e tra questi fiori ci saranno molte dapps che guideranno l'adozione e, soprattutto, l'utilizzo.”

Nel frattempo, durante la recente sessione di AMA su Reddit (Ask Me Anything), i co-fondatori di NEO Da Hongfei e Erik Zhang hanno dichiarato che ci sono dozzine di giochi e app DeFi (finanza decentralizzata) in corso di elaborazione, aggiungendo che la loro priorità assoluta sia la stablecoin e un exchange non-custodial. Rispondendo ad una domanda su come attirare più attenzione con più sviluppatori e dapp utili, Da Hongfei ha affermato che il "numero di dapp attive è importante", ma è più importante cosa sono e come vengono utilizzate:

"NEO non incoraggia le applicazioni di gioco che contano la maggior parte dei numeri su altre blockchain. Come protocollo di risorse digitali, NEO ha un'alta priorità nel consentire applicazioni come stablecoin basate su garanzie reali e exchange non detentivi. Al momento ci sono due exchange non detentivi funzionanti, ma non disponiamo di una stablecoin ben accolta paragonabile al DAI su Ethereum."

Secondo una analisi di Electric Capital, NEO aveva meno di 100 sviluppatori nel giugno 2019. Considerando che, secondo quanto riferito, Ethereum aveva più di 1.200 sviluppatori attivi. Un recente comunicato stampa di The State Of Dapps ritiene che NEO abbia ora più di 2 milioni di indirizzi di portafogli, oltre mezzo milione di membri della comunità e oltre 300 collaboratori in tutto il mondo.

Su una nota correlata, la scorsa settimana NEO ha annunciato una partnership di "Scaling e Interoperabilità" con nahmii, la soluzione di ridimensionamento blockchain layer-2 sviluppato da hubii. Lo strato fungerà da ponte tra NEO ed Ethereum.

"Gli sviluppatori su più piattaforme, NEO, Ethereum e Bitcoin, saranno presto in grado di utilizzare l'interfaccia per costruire prodotti su molte blockchain", ha affermato Jacobo Toll-Messia, CEO di Hubii.

All'inizio di quest'anno, NEO ha aperto un hub di sviluppo a Seattle, negli Stati Uniti, e portato a bordo diversi veterani di Microsoft, tra cui John deVadoss, che ha lavorato presso Microsoft per più di 16 anni. Nel maggio 2019, ha anche annunciato EcoBoost, un fondo da 100 milioni di dollari per progetti che si stanno sviluppando su NEO.

Inizialmente lanciato nel 2015 come "Antshares" e rinominato NEO nel 2017, l'obiettivo principale del progetto sono le risorse digitalizzate e la costruzione di "Internet di prossima generazione".

Più Articoli