TRON, Google Cloud e BigQuery insieme per l’analisi dei dati e il machine learning

Sauro Arceri
| 1 min read

La divisione cloud computing di Google continua a dimostrare il suo impegno nei confronti dell’ecosistema Web3 e delle tecnologie blockchain.

Dopo l’annuncio dell’integrazione di 11 reti blockchain nel suo programma BigQuery la scorsa settimana, l’azienda ha recentemente rafforzato ulteriormente la sua offerta attraverso l’integrazione del dataset TRON, una delle blockchain più popolari.

BigQuery: l’arma segreta di Google Cloud


BigQuery, l’ambito strumento di analisi dati di Google Cloud, è un data warehouse senza server noto per la sua capacità di eseguire query SQL veloci grazie all’enorme potenza di elaborazione dell’infrastruttura Google.

Oltre alle funzionalità di analisi dei dati in tempo reale, BigQuery offre anche il supporto per il machine learning. Questo strumento in costante evoluzione è stato lanciato nel 2010 e mira a soddisfare le crescenti esigenze della comunità Web3.

TRON: la scelta perfetta per l’integrazione


TRON è un sistema operativo decentralizzato basato su blockchain noto per le sue caratteristiche di smart contract, l’algoritmo di consenso proof-of-participation e la sua criptovaluta Tronix (TRX). La sua capacità di elaborare enormi quantità di dati lo ha reso un candidato ideale per l’integrazione con BigQuery.

Con l’aggiunta del dataset TRON, Google Cloud ora offre agli utenti la possibilità di analizzare in dettaglio le transazioni sulla blockchain TRON.

Questo strumento consentirà una visione completa dei flussi di token TRON, delle interazioni con gli smart contract e dell’attività degli utenti all’interno di questa blockchain.

L’impegno dei colossi della tecnologia verso il Web3


L’incorporazione del dataset TRON in BigQuery sottolinea il crescente ruolo delle tecnologie blockchain e Web3 nell’ambito tecnologico contemporaneo. Inoltre, dimostra l’impegno continuo di colossi tecnologici come Google nel sostenere lo sviluppo di questo ecosistema.

Un esempio è la partnership strategica annunciata l’anno scorso tra Google Cloud e BNB Smart Chain, la blockchain sviluppata da Binance.

Mentre il mondo delle criptovalute continua a evolversi rapidamente, queste partnership e integrazioni svolgeranno un ruolo cruciale nel plasmare il futuro della decentralizzazione digitale.

Va notato che molti osservatori credono che il cloud computing e la blockchain siano destinati a crescere in parallelo, rafforzando la loro interconnessione nel settore tecnologico.

 

Leggi anche:

Segui Cryptonews Italia sui canali social