Un exchange mondiale aggiunge il supporto a Bone mentre si avvicina Shibarium

Sauro Arceri
| 1 min read

Parlando di criptovalute in crescita, stamane uno dei maggiori exchange degli Stati Uniti, Crypto.com, sta aggiungendo il supporto per una criptovaluta che giocherà un ruolo chiave nell’ecosistema di Shiba Inu.

Crypto.com ha aggiunto Bone ShibaSwap (BONE) alla sua lista di altcoin


BONE sarà utilizzato per pagare le tariffe del gas su Shibarium, il tanto atteso progetto layer-2 progettato per rendere Shiba Inu più efficiente, simile a Polygon (MATIC) su Ethereum (ETH). BONE è anche il token nativo di ShibaSwap, una finanza decentralizzata (DeFi) e uno scambio decentralizzato (DEX) per la sfera di Shiba Inu.

La quotazione di BONE su Crypto.com arriva mentre gli sviluppatori preparano l’imminente lancio della versione beta di Shibarium, che consentirà agli sviluppatori di costruire applicazioni scalabili e di lanciare token personalizzati direttamente collegati alla comunità Shiba Inu.

Le date di lancio della versione beta e di quella ufficiale di Shibarium sono state oggetto di dibattito e lo pseudonimo Shytoshi Kusama, sviluppatore principale del progetto, ha dichiarato di non voler fornire date certe per evitare la delusione di potenziali ritardi.

BONE ha registrato un’impennata del 90% dall’inizio dell’anno. Negli ultimi 30 giorni ha registrato un aumento del 28%, anche se nell’ultima settimana è sceso del 10%. Secondo i dati di CoinMarketCap, al momento in cui scriviamo, l’altcoin viene scambiata a 1,63 dollari, con un calo del 4,2% nelle ultime 24 ore.

Leggi anche:

Segui Cryptonews Italia sui canali social