Voyager Digital presenta istanza ai sensi del Capitolo 11

 

Fonte: Adobe/rabbitti

La piattaforma crypto con sede negli Stati Uniti Voyager Digital ha dichiarato di aver presentato petizioni volontarie di soccorso ai sensi del Capitolo 11 del Codice fallimentare degli Stati Uniti, mentre cerca di attuare il suo piano di riorganizzazione e "massimizzare il valore per tutte le parti interessate".

Il capitolo 11 prevede generalmente una riorganizzazione, che di solito coinvolge una società o una partnership. Un debitore del capitolo 11 di solito propone un piano di riorganizzazione per mantenere viva la propria attività e pagare i creditori nel tempo.

Piano di riorganizzazione di Voyager

Inoltre ha aggiunto che secondo il piano di riorganizzazione di Voyager, i clienti con criptovalute nei loro account riceveranno in cambio una combinazione delle criptovalute nei loro account, i proventi del recupero di Three Arrows Capital (3AC), azioni ordinarie nella società appena riorganizzata e token di Voyager. Inoltre hanno aggiunto che i clienti con depositi in USD nei loro conti riceveranno l'accesso a quei fondi dopo il completamento di un processo di riconciliazione e prevenzione delle frodi con Metropolitan Commercial Bank.

La società afferma di avere a disposizione oltre 110 milioni di dollari in contanti e criptovalute, oltre a oltre 350 milioni di dollari in contanti detenuti nel conto For Benefit of Customers presso la Metropolitan Commercial Bank. Voyager ha anche affermato di avere circa 1,3 miliardi di dollari di criptovalute sulla sua piattaforma, oltre a reclami contro 3AC per oltre 650 milioni di dollari. Come riportato, Voyager ha emesso un avviso di inadempienza a 3AC per il mancato pagamento dei pagamenti richiesti sul prestito precedentemente divulgato di 15.250 BTC e 350 milioni di USDC.

"Sebbene io creda fermamente in questo futuro, la volatilità prolungata e il contagio nei mercati delle criptovalute negli ultimi mesi e il default di 3AC su un prestito della controllata della Società, Voyager Digital, LLC, ci impongono di intraprendere un'azione deliberata e decisiva ora. Il processo del capitolo 11 fornisce un meccanismo efficiente ed equo per massimizzare il recupero", ha affermato nell'annuncio Stephen Ehrlich, CEO di Voyager.

Come riportato, la scorsa settimana, Voyager Digital, ha affermato che sospenderà "temporaneamente" trading, depositi, prelievi e premi fedeltà.

Ehrlich disse: "Questa decisione ci dà ulteriore tempo per continuare a esplorare alternative strategiche con varie parti interessate, preservando il valore della piattaforma Voyager che abbiamo costruito insieme. Forniremo ulteriori informazioni al momento opportuno".

Inoltre, come riportato, l'esposizione della società al fondo crypto in difficoltà Three Arrows Capital è composta da 15.250 BTC (307 USD) e 350 milioni di USDC, mentre hanno anche stipulato un contratto di linea di credito multimilionario con Alameda Ventures, una società di trading quantitativo e la società controllante dell'exchange crypto FTX.
____

Seguici sui nostri canali social: 

Telegram: https://t.me/ItaliaCryptonews

Twitter: https://twitter.com/cryptonews_IT
 _______

Clicca sui nostri link di affiliazione:

- Per acquistare le tue criptovalute su PrimeXBT, la piattaforma di trading di nuova generazione

- Per proteggere le tue criptovalute su portafogli come Ledger e Trezor

- Per effettuare transazioni in modo anonimo con NordVPN

___
Per saperne di più:
- Three Arrows Capital ha 7,5 milioni USD di NFT blue-chip
- Vauld potrebbe essere acquisito da Nexo
- Questa estate potrebbero esserci altri crolli crypto
- CEO di Crypto.com si affretta a calmare gli utenti
- Continuano le turbolenze nel settore crypto
____