Home News

Il periodo "Wild West" delle cripto volge alla fine - Rapporto

Di Sead Fadilpašić
Il periodo "Wild West" delle cripto volge alla fine - Rapporto 101
Source: iStock/stevecoleimages

I giorni "selvaggi" delle criptovalute si stanno avvicinando alla fine, con i legislatori di tutto il mondo che si concentrano maggiormente sulla regolamentazione del mercato e "rafforzano [il modo] in cui i mercati sono controllati", secondo BTVK Advisory, un'importante società di contabilità forense.

Il contabile senior Alex Hodgson e il direttore Bernard Regan discutono nel loro ultimo report, pubblicato a luglio, che i mercati delle criptovalute non dovrebbero essere più visti come un nascondiglio sicuro. Il periodo senza legge per il trading di valute digitali - che è governato dalle "preoccupazioni per la sicurezza, la volatilità dei prezzi e la segretezza e l'ambiente allettante che questi fattori creano per i criminali" - è nella sua fase finale.

  • I legislatori e i regolatori hanno preso una posizione più severa e stanno producendo regole "per allineare gli exchange di criptovalute", affermano gli autori.
  • Il quadro giuridico e normativo che si applica alle criptovalute si sta evolvendo, poiché i governi e i regolatori stanno aggiornando i sistemi normativi vigenti.
  • Gli investigatori finanziari stanno diventando sempre più abili nel rintracciare le risorse e "fare luce su alcuni degli angoli oscuri del mercato delle criptovalute", per i quali possono utilizzare molti strumenti vecchi e nuovi.
  • Molte autorità di regolamentazione internazionali, come la Bank of England e la Securities Exchange Commission negli Stati Uniti, non riconoscono le criptovalute come moneta.
  • Il Regno Unito lavora duramente per regolare le risorse digitali. Nel gennaio 2019, la Financial Conduct Authority (UKA) del Regno Unito ha pubblicato un Documento di consultazione sugli asset cripto, con una guida finale che sarà pubblicata entro l'estate 2019.
  • Entro la fine di quest'anno, le giurisdizioni in tutta l'UE dovranno recepire le disposizioni della quinta direttiva Anti Riciclaggio (5AMLD) nelle loro legislazioni nazionali, aggiornando così le normative esistenti su come gestire l'uso illecito di criptovalute. "Il governo del Regno Unito si è impegnato ad andare significativamente oltre i requisiti stabiliti nella 5AMLD", secondo BTVK Advisory.

Nel frattempo, in una intervista con Bloomberg Radio, Sheel Kohli, Chief Policy Communications Officer presso AAX, un exchange di asset digitali, ha detto che il progetto Libra di Facebook ha "innalzato il dibattito su ciò che i governi e i regolatori devono fare riguardo a questo fenomeno chiamato criptovalute." Con i 2,3 miliardi di persone sulla piattaforma, dice, i regolatori hanno dovuto prenderne atto. È positivo per l'industria, sostiene, perché la mancanza di normative ha scoraggiato molti investitori seri e numerose istituzioni che hanno richieste da parte dei loro clienti di entrare nel mondo delle criptovalute.

Ciò che dovremmo vedere dai regolatori è “un quadro e un ambiente su cui i governi di tutto il mondo concordano, che consenta la crescita di questo settore, che consenta alle persone di trarre vantaggio dai benefici che fornisce, ma anche garantire che ci siano protezioni in atto per assicurarsi che non siano manipolate in alcun modo”, afferma Kohli.

Nel frattempo, abbiamo visto un certo numero di regolatori e gruppi muoversi per porre restrizioni alle risorse digitali. Proprio di recente, ci sono state due udienze su Libra, così come argomenti che il Congresso degli Stati Uniti possa rendere irrilevanti le stablecoin e Libra, mentre anche i paesi del G7 hanno manifestato le loro preoccupazioni per le cripto e Libra, impegnandosi ad agire rapidamente. Inoltre, la Internal Revenue Service (IRS) farà un aggiornamento alle sue linee guida relative alle criptovalute “nelle prossime settimane”, e i parlamentari americani hanno proposto un progetto di legge di discussione, intitolato Keep Big Tech out of Finance Act, per impedire alle principali società IT di offrire servizi finanziari ed emettere criptovalute.

Inoltre, dopo la battaglia FATF, il cryitoverso ha meno di 3 mesi per un'altra battaglia per la regolamentazione nel Regno Unito.

Nel frattempo, il Dipartimento per gli Affari Economici del governo indiano ha confermato che il governo valuterà le raccomandazioni per vietare le criptovalute nel paese e introdurrà la reclusione fino a dieci anni per chi tratta le criptovalute.

Più Articoli