14 Mar 2022 · 3 min read

XRP sale e scende dopo una "grande vittoria" per Ripple

xrp
Fonte: AdobeStock / MigrenArt

 

Il prezzo di XRP, il crypto asset affiliato alla società americana di fintech Ripple, è aumentato fortemente venerdì, prima di scendere nuovamente nel fine settimana. Le mosse sono arrivate dopo che un giudice federale aveva respinto la mossa della Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti di negare la difesa del "Fair Notice" di Ripple nel caso.

Il prezzo di XRP

Lunedì alle 12:34 UTC, XRP si è attestato a 0,7632 USD, in calo del 2,6% nelle ultime 24 ore e in aumento del 5,1% negli ultimi 7 giorni.

Prezzo di XRP ultimi 30 giorni:

ripple
Fonte: CoinGecko

L'azione per XRP, una criptovaluta promossa da Ripple agli istituti finanziari per consentire loro di effettuare pagamenti transfrontalieri più rapidi ed economici, è arrivata dopo quella che è stata vista come una vittoria per l'azienda in un tribunale federale degli Stati Uniti a New York prima del fine settimana.

Secondo gli atti del tribunale, il giudice Analisa Torres ha affermato che la SEC non può negare a Ripple la sua difesa affermativa, dato che la SEC non ha ricevuto il "fair notice", secondo cui la distribuzione di token XRP violasse le leggi sui titoli azionari.

La corte "conclude che la SEC non ha adempiuto al suo onere di dimostrare che non ci sono questioni di fatto o di diritto che potrebbero consentire alla difesa di avere successo", ha scritto il giudice Torres.

Il consigliere generale di Ripple, Stuart Alderotoy, ha reagito positivamente alla notizia su Twitter:

In risposta alla sentenza, XRP ha iniziato a muoversi intorno alle 19:00 UTC di venerdì, aumentando oltre il 16% nel giro di 7 ore. Tuttavia, in seguito è ricaduto e al momento della scrittura era in calo di poco più del 10% da un picco di 0,85 USD.

Sebbene l'ordine del giudice possa essere stato percepito come una buona notizia per l'azienda in quanto le sarà consentito utilizzare la sua difesa del "fair notice", potrebbero ancora esserci ulteriori problemi per le persone che gestiscono l'azienda.

Secondo i documenti del tribunale, il CEO di Ripple Brad Garlinghouse e il presidente e co-fondatore Chris Larsen dovranno ancora affrontare le affermazioni individuali della SEC contro di loro, dopo che non sono riusciti a convincere il giudice a respingere le affermazioni secondo cui hanno aiutato e favorito la vendita dei token XRP.

Ripple ha venduto al pubblico token XRP per un valore di 1,4 miliardi di dollari a partire dal 2012. Se XRP fosse considerato un titolo azionario, la vendita sarebbe considerata una vendita di titoli non registrata e una violazione delle leggi sui titoli.

 "Grande vittoria" per Ripple

Il CEO di Ripple Brad Garlinghouse, tuttavia, ha definito la notizia una "grande vittoria:"

Ha aggiunto che sebbene “avrebbe preferito” che il caso contro se stesso e Larsen finisse ora, l'onere della prova è ora sulla SEC.

"Siamo fiduciosi che alla fine tutti saranno licenziati", ha detto Garlinghouse.

Ripple ha a lungo sostenuto che la SEC non è riuscita a mostrare come XRP dovrebbe essere considerato un titolo azionario, mentre altri asset digitali come bitcoin (BTC) ed ethereum (ETH) non sono considerati tali.

_______

Seguici sui nostri canali social: 

Telegram: https://t.me/ItaliaCryptonews

Twitter: https://twitter.com/cryptonews_IT
 _______

Clicca sui nostri link di affiliazione:

- Per acquistare le tue criptovalute su PrimeXBT, la piattaforma di trading di nuova generazione

- Per proteggere le tue criptovalute su portafogli come Ledger e Trezor

- Per effettuare transazioni in modo anonimo con NordVPN

_______

Per saperne di più:
- Ripple: Rally di XRP dopo le nuove ingiunzioni del tribunale
- Ripple potrà accedere a delle e-mail su Ethereum della SEC
- Ripple fa "buoni progressi" nella disputa legale con la SEC
- Detentori di XRP parleranno in tribunale nel caso Ripple-SEC
- XRP aumenta nel mercato dopo un nuovo annuncio di Ripple