Basic Attention Token
Basic Attention Token

Basic Attention Token (BAT) e Brave Browser

Il Basic Attention Token (BAT; token di attenzione di base) è un utility token e una piattaforma di exchange di annunci open source. Misura l'attenzione degli utenti mentre interagiscono con gli annunci e compensa sia gli utenti che i loro promotori per consentire una ripartizione equilibrata delle entrate tra i partecipanti.

Cap. mercato Volume 24h Fornitura Circolante
$1,287,359,489 $419,428,874.15 1497474262.0 BAT
basic attention token BAT brave

Il Basic Attention Token è un token pubblicitario digitale che gira sulla blockchain di Ethereum. L'ecosistema BAT è una piattaforma decentralizzata open-source per inserzionisti, editori e utenti che ritengono che la pubblicità digitale moderna sia truccata a favore di intermediari e grandi attori come Facebook o Google. Il progetto BAT è stato lanciato in risposta a ciò che i suoi creatori vedevano come una crescente monopolizzazione del settore pubblicitario che penalizzava editori e utenti.

Allo stesso tempo, mira a correggere altri problemi relativi alla pubblicità digitale, come la compromissione della privacy degli utenti e un numero crescente di frodi pubblicitarie. Il token BAT mira a farlo consentendo agli utenti di essere compensati per l'"attenzione" che danno agli annunci mostrati online, mentre gli editori possono avere un accesso più diretto ai loro guadagni con la rimozione degli intermediari. L'ultimo pezzo di questa catena sono gli inserzionisti all'interno dell'ecosistema BAT, il quale fornisce loro dati analitici approfonditi per una migliore gestione e targeting delle loro campagne pubblicitarie.

BAT vuole cambiare l'attuale panorama della pubblicità digitale

Le questioni chiave con il mercato della pubblicità digitale che la BAT mira a risolvere in realtà riguardano tre parti principali in questo mercato. Questi sono:

• Utenti
• Inserzionisti
• Editori

Nel caso degli utenti, il problema principale identificato è l'erosione della loro privacy e il monitoraggio indesiderato delle loro attività online. La ragione di ciò è il fatto che i posizionamenti pubblicitari intrusivi inizialmente non erano riusciti a consegnare la merce in termini di entrate. Questi annunci continuavano a infastidire gli utenti poiché erano spesso irrilevanti per i loro interessi e difficili da evitare. Poiché il numero di clic su questi annunci è diminuito insieme alle entrate, le aziende hanno risposto iniziando a raccogliere i dati privati ​​degli utenti e controllando la cronologia di navigazione senza previa approvazione.

Oltre ad essere al limite della legalità, questo approccio ha portato ad un aumento dell'utilizzo dei dati mobili per annunci e tracker, aumento del malware di tracciamento, tempi di caricamento più lunghi per gli utenti tramite cellulare e riduzione della durata della batteria del telefono a causa degli annunci. Tutto ciò ha contribuito ad aumentare la resistenza a questo approccio dall'attuale generazione di utenti ad-blind che sono ora meno propensi a fornire dati privati ​​e spesso ricorrono all'installazione di blocchi pubblicitari.

Lo stato della pubblicità digitale moderna può essere descritto come dannoso anche per i creatori di contenuti e gli editori. Il monitoraggio illegale dei dati e la pubblicità eccessiva li ha portati a incontrare difficoltà nell'uso degli annunci online per monetizzare i loro contenuti. Mentre gli utenti cercano di evitare gli annunci che accompagnano i contenuti, inavvertitamente danneggiano l'unica fonte di reddito per molti editori. I ricavi in ​​questo segmento ora sono effettivamente aumentati rimuovendo gli annunci, mentre il mercato affronta il duopolio a lungo termine di Facebook e Google come principali intermediari in questo processo. Solo nel Regno Unito, si stima che questi giganti raccolgano oltre il 70% della spesa pubblicitaria digitale totale. Allo stesso tempo, frodi che coinvolgono annunci pubblicitari hanno causato 6,5 miliardi di dollari di danni nel solo 2017.

Integrazione di Basic Attention Token con Brave Browser

Per contrastare ciò, la piattaforma Basic Attention Token è stata progettata avendo in mente un approccio globale, con l'obiettivo di aiutare tutte le parti della catena del settore della pubblicità digitale. Il processo inizia con il monitoraggio del livello di coinvolgimento degli utenti durante la loro interazione con gli annunci digitali e la memorizzazione dei relativi dati in un libro mastro distribuito sulla piattaforma BAT. Qui, l'unità di misura principale è l'impegno mentale (o "attenzione") dell'utente investito nella visualizzazione di contenuti pubblicitari digitali.

Per rendere possibile il monitoraggio dell'attenzione, la fase iniziale dell'implementazione della piattaforma BAT ha comportato la sua integrazione con il browser Brave che è stato sviluppato dal Team di BAT. Brave è un browser open source creato con l'obiettivo principale di offrire privacy e velocità avanzate ai propri utenti. Ciò dovrebbe essere ottenuto facendo in modo che Brave blocchi automaticamente tutti i malware e i tracker indesiderati utilizzati dagli intermediari pubblicitari. In parole povere, Brave andrà ben oltre i suoi doveri quando si tratta del blocco degli annunci e del web tracker, con l'obiettivo di superare in efficienza anche i blocchi di annunci appositamente creati, tramite il suo approccio di politica di tolleranza zero al filtro degli annunci. Oltre a ciò, Brave tenta di fare in modo che ciascun sito Web visitato utilizzi il protocollo HTTPS per fornire agli utenti un livello di sicurezza di navigazione ancora più elevato.

Brave seguirà comunque in modo anonimo il coinvolgimento dell'utente (ovvero l'attenzione) in modo sicuro con l'aiuto della blockchain, ma questo tipo di "tracciamento" non implicherà la diffusione di questi dati a terzi che cercano di trarne profitto. Invece, le informazioni private dell'utente e i dati raccolti su dove viene maggiormente concentrata la loro attenzione verranno conservati solo sul dispositivo dell'utente. Brave è la prima integrazione basata su browser della tecnologia BAT, mentre l'obiettivo finale degli sviluppatori è di integrare il sistema BAT in tutti i browser principali, come Chrome o Firefox.

L'ecosistema di annunci BAT mira a favorire gli utenti

I dati memorizzati localmente svolgono un ruolo chiave nel sistema BAT, in particolare il suo componente chiamato "annunci BAT". Il motore BAT degli annunci include sistemi di misurazione dell'attenzione e sistemi analitici, nonché funzionalità di machine learning. Queste caratteristiche consentono la misurazione e la valutazione del "valore dell'attenzione" sulla piattaforma BAT. Questo valore viene calcolato per ciascun annuncio e rappresenta la misura del tempo incrementale che l'utente trascorre durante l'interazione con un determinato annuncio, nonché la proporzione della visibilità dei pixel dell'annuncio rispetto al contenuto visualizzato.

Questo è il punto in cui gli algoritmi di machine learning del browser entrano in gioco, in quanto "istruiscono" efficacemente Brave (o qualsiasi altro browser) a mostrare solo le pubblicità che hanno rilevanza per gli utenti e personalizzare la loro presentazione in base ai dati memorizzati. Allo stesso tempo, gli annunci possono essere visualizzati senza la possibilità di collegarli con l'identità di un determinato utente. Dato che ciò avviene localmente, ovvero su un singolo dispositivo, non sono necessari servizi di software di tracciamento di terze parti che inoltrerebbero dati privati ​​agli intermediari pubblicitari.

annunci BAT

In che modo possono aiutare inserzionisti ed editori?

Piuttosto che agire da intermediaria, la piattaforma BAT tenta di collegare gli inserzionisti con gli utenti in un accordo che ha il potenziale per essere reciprocamente vantaggioso. Gli inserzionisti possono utilizzare i token BAT per acquistare spazi pubblicitari e ripagare gli utenti per la loro attenzione. Il processo inizia fornendo agli inserzionisti interessati l'opportunità di utilizzare il sistema BAT di smart contract, per mostrare all'utente annunci che prevedono il pagamento di token BAT bloccati. Ogni volta che un utente interagisce con o visualizza l'annuncio, una parte di questo pagamento di token viene distribuita a loro come compensazione per il tempo trascorso a visualizzare un annuncio.

In cambio, gli inserzionisti possono aumentare il loro guadagno sugli investimenti accedendo ai dati analitici raccolti dai sistemi di machine learning e di misurazione dell'attenzione di BAT. Sulla base di questi dati, gli inserzionisti possono avere una visione imparziale delle prestazioni degli annunci specifici sul campo. Ciò consente loro di personalizzare le proprie campagne più facilmente, poiché i dati sull'attenzione dell'utente possono informare il loro approccio alla creazione di annunci più personalizzati e utente-specifici in futuro. Oltre a un targeting più preciso, la piattaforma BAT mira a utilizzare questo sistema per ridurre le frodi legate alla pubblicità.

Oltre agli utenti e agli inserzionisti, un altro potenziale beneficiario del sistema BAT sono gli editori o i produttori di contenuti che ospitano annunci pubblicitari. Possono trattenere le entrate pubblicitarie in proporzione al valore di attenzione che creano nell'utente. In effetti, più efficiente è il contenuto di un editore nel richiamare costante attenzione da parte degli utenti, maggiori saranno le entrate assegnate. Secondo il modello di ripartizione degli utili della BAT, fino al 70% delle entrate pubblicitarie è destinato agli editori. Allo stesso tempo, Brave mantiene il 15% e lascia agli utenti la possibilità di conservare la loro quota del 15% o donarla al loro editore preferito. Oltre a ricevere un pezzo più grande della torta pubblicitaria solitamente riservata agli intermediari, gli editori che utilizzano la piattaforma BAT sarebbero incentivati ​​a creare contenuti più coinvolgenti su diverse piattaforme di pubblicazione, e quindi garantire l'accesso a una gamma più ampia di inserzionisti e utenti.

Infine, la BAT offre loro l'opportunità di selezionare gli annunci particolari che verranno mostrati insieme ai loro contenuti, aiutandoli a creare e offrire un'esperienza dell'utente migliore ai consumatori di contenuti. L'elenco di editori di BAT verificati sta aumentando, con il suo sistema accettato da The Washington Post, Guardian, Vimeo, Vice e altri.

Brave Payments Program

L'integrazione con la piattaforma Brave consente alla piattaforma BAT di implementare una funzionalità aggiuntiva che è strettamente correlata alla funzionalità del suo token. Una volta pienamente implementato, il programma Brave Payments consentirà agli utenti di fornire supporto ai loro produttori di contenuti preferiti. Questo sistema funziona in questo modo: dal saldo totale dei token che ricevono per il loro tempo trascorso in pubblicità, gli utenti saranno in grado di mettere da parte una quantità specifica di token BAT e inviarli ai loro editori, creatori di contenuti o siti Web preferiti in forma di una donazione, simile al sistema utilizzato su Patreon. Per renderlo possibile, gli sviluppatori di BAT hanno sviluppato un portafoglio BAT che è incorporato con il browser Brave al fine di consentire il facile trasferimento di token a tale scopo.

Oltre a inviare donazioni, il sistema BAT consente agli utenti di spendere i loro token sulla piattaforma per ottenere l'accesso a contenuti limitati, a prodotti premium o a funzionalità a valore aggiunto, come foto in alta risoluzione o servizi di dati. Un'altra implementazione pianificata del sistema di transazione token sulla BAT prevede l'utilizzo di questi token per pagare i commenti di qualità selezionati sui forum o votare per essi. Per tenere traccia di queste transazioni, gli utenti avranno accesso alla dashboard di Brave Payments che fornirà loro informazioni sul saldo del conto, sui contributi in entrata e sulla panoramica dei siti Web o dei creatori di contenuti che hanno "fornito" i loro token BAT.

Cronologia disponibilità e sviluppo token

A causa del suo scopo e utilizzo altamente specifici, i token BAT non possono essere estratti. I token sono stati offerti nell'ambito dell'ICO che si è svolto a maggio 2017, con la fornitura totale fissata per un importo di 1.500.000.000 di BAT. Un terzo dei token è stato mantenuto dal team BAT per essere utilizzato come sovvenzioni per la promozione del token e lo sviluppo dei pool di crescita degli utenti. Non saranno più creati token una volta esauriti questi pool. Nel febbraio 2018, il team di BAT ha lanciato lo schema di riferimento che premia gli editori con token BAT se riescono a portare nuovi utenti sulla piattaforma.

A novembre 2018, la capitalizzazione di mercato della BAT ha raggiunto il valore di 328 milioni di USD, e la valuta ha registrato il suo massimo attuale di tutti i tempi all'inizio del 2018 quando aveva un valore di 864 miliardi di USD. Le BAT possono essere acquistate tramite il suo partner Uphold.com o utilizzando il portafoglio Brave per convertire la criptovaluta BTC o ETH in BAT. Allo stesso tempo, BAT è un token ERC-20, che significa che può essere memorizzato in portafogli compatibili ERC20.

I token BAT sono disponibili per il trading su cripto exchange come Coinbase e Poloniex.

La storia del token BAT inizia con la società Brave Software, fondata nel 2014. La mente dietro questo progetto è Brendan Eich, fondatore di Mozilla e Firefox e inventore del linguaggio di programmazione JavaScript. Altri membri importanti del team sono l'ingegnere di sicurezza Yan Zhu e Marshall Rose, inventore del Simple Network Management Protocol. Il team BAT presenta anche consulenti che sono nomi familiari nell'ambito cripto, come Zooko Wilcox, fondatore e CEO di Zcash e Ankur Nandwani, Product Manager presso Coinbase.

____

Seguici sui nostri canali social:

Telegram: https://t.me/ItaliaCryptonews

Twitter: https://twitter.com/cryptonews_IT