Il Discorso di Gary Gensler della SEC - Buona Notizia per l'Adozione Istituzionale delle Crypto

Gary Gensler. Fonte: Bloomberg Markets and Finance / YouTube

Buone notizie per il settore delle crypto? Secondo quanto riferito da Gary Gensler, presidente della SEC, sembra che l’agenzia sia in procinto di realizzare dei regolamenti che si applicheranno alle crypto per consentire una maggiore adozione delle stesse a livello istituzionale. 

Gensler, presidente della US Securities and Exchange Commission (SEC), si è affermato come un personaggio piuttosto critico del mondo delle criptovalute e in un recente discorso ha indicato che vuole inasprire le normative e rafforzare le azioni di contrasto. 

Alcune dichiarazioni precedenti di Gensler indicano che la SEC voglia far rientrare nella sua sfera di competenza normativa la maggior parte delle risorse digitali. Nella stessa maniera, le piattaforme di trading di crypto dovranno registrarsi presso la stessa commissione.

Nelle prossime righe, abbiamo deciso di analizzare il discorso di Gary Gensler, che avviene in un momento in cui Bitcoin ed Ethereum consolidano il loro valore, un passaggio che potrebbe essere davvero importante per la diffusione delle crypto anche in altri ambiti.

Gensler: "Gli investitori meritano di essere protetti"

Durante il suo discorso, Gensler ha affermato che "gli investitori meritano di essere informati per consentire loro di distinguere tra gli investimenti profittevoli e quelli destinati al fallimenti. Pertanto, gli investitori devono essere tutelati e protetti dalle frodi e da qualsiasi tipo di manipolazione. La legge richiede queste tutele.”

Secondo Gensler, l’obiettivo della SEC è quello di fornire agli investitori le protezioni e le informazioni di cui hanno bisogno. Quindi, è stato chiesto all'ente statunitense di lavorare a stretto contatto con gli imprenditori per ottenere la registrazione e la regolamentazione dei loro token, come se fossero dei veri e propri titoli.

La SEC, quindi, mostra interesse per il mondo degli exchange di criptovalute e Gensler afferma che, essendo molti token al pari dei titoli, significa che molti intermediari stanno realizzando delle transazioni in titoli e devono registrarsi presso la stessa SEC.

Il presidente della SEC ha aggiunto che gli intermediari in questo settore sono coinvolti anche in attività di transazioni di token per conto di altri, il che li renderebbe broker, oppure nell’attività di acquisto e di vendita di token per proprio conto, il che li rende rivenditori.

Tutte le entità crypto-based che forniscono attività di prestito per ottenere un ritorno, rientrano nella giurisdizione della SEC, se offrono e vendono titoli. Gensler ha anche indicato numerose realtà coinvolte nell’ambito della finanza decentralizzata (DeFI) e decentralizzate autonome (DAO). 

Gary Gensler ha chiesto al personale di collaborare con gli intermediari in maniera tale da registrare alcune delle loro opzioni più utilizzate come le funzioni di borsa, di negoziazione e le funzioni di custodia. Ciò potrebbe comportare la disaggregazione di alcuni servizi in entità legali separate, in maniera tale da ridurre i conflitti di interesse e migliorare la protezione degli investitori. 

Nel suo discorso, Gensler ha anche affermato che la "Commodity Futures Trading Commission" (CFTC) richiede maggiori poteri per poter supervisionare e regolamentare i token crittografici e i relativi intermediari. 

Sembra proprio che il presidente della SEC non veda l’ora di lavorare insieme al Congresso per poter raggiungere l’obiettivo della regolamentazione delle crypto e dei relativi intermediari del settore.